27 Aprile 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 06/12/2004, 00.00

    PAKISTAN - USA

    Musharraf: bin Laden è vivo, ma di lui nessuna traccia



    Il presidente pakistano a Washington discute sull'acquisto di armi per potenziare la difesa del paese.

    Washington (AsiaNews/Agenzie) – Nessuna traccia di Osama bin Laden. Pakistan e Stati Uniti non sono in possesso di indizi in grado di svelare dove si nasconda la mente di al-Qaeda. Lo ha reso noto ieri il presidente pakistano Pervez Musharraf, dopo la sua visita ufficiale a Washington.

    "È vivo, ma niente di più - ha detto Musharraf – su dove si trovi in questo momento possiamo fare solo supposizioni senza fondamenta". Il generale ha aggiunto che le forze pakistane sono ancora impegnate nella caccia a bin Laden, ma le forze della coalizione guidata dagli Usa in Afghanistan e l'insufficiente reclutamento e addestramento del nuovo esercito afghano, hanno lasciato "vuote" e scoperte diverse zone tra i due paesi.

    Il Pakistan è un alleato chiave degli Usa nella lotta al terrorismo; negli ultimi 3 anni ha catturato circa 600 sospetti membri dell'organizzazione terroristica al-Qaeda.

    Durante la sua visita a Washington, Musharraf ha discusso del possibile acquisto di F-16 americani per potenziare la capacità di difesa del paese, anche se è partito senza lasciare nessuna commissione. Il Pakistan sarebbe intenzionato a comprare in blocco 25 F-16, ciascuno del costo di 25 milioni di dollari Usa, entro la metà del 2005 da aggiungere a uno squadrone dello stesso tipo e agli armamenti nucleari già in suo possesso.

    Ogni mossa del Pakistan per potenziare la difesa è tenuta sotto controllo dall'altra potenza nucleare sua vicina: l'India. Questa ha mostrato interesse nell'acquisto di missili Patriot dagli Usa, in grado di difenderla contro attacchi aerei e di missili cruise.

    Analisti temono una corsa agli armamenti nella zona, che potrebbe alimentare una forte instabilità politica mentre India e Pakistan sono impegnate in delicati colloqui per risolvere l'annosa questione del Kashmir.

    Ieri, il primo ministro pakistano, Shaukat Aziz, ha detto che il Pakistan è una nazione pacifica e non vuole intraprendere guerre contro nessuno ma mantenere a tutti i costi un sistema di difesa "credibile" nell'interesse del paese. Il premier ha aggiunto che la forza economica e militare sono i requisiti necessari per giocare un ruolo effettivo nell'Asia del sud.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/01/2017 08:56:00 PAKISTAN
    Pakistan, lanciato il primo missile da crociera da un sottomarino

    Il lancio è avvenuto in una zona non precisata dell’Oceano Indiano. Il missile Babur- è in grado di trasportare testate nucleari. Il test potrebbe incrinare ancora di più i delicati equilibri con Delhi, con cui fin dagli anni ’90 Islamabad conduce una corsa alla tecnologia nucleare.



    28/09/2004 italia - PAKISTAN
    Musharraf: "Musulmani, l'Occidente non è contro l'islam"
    Il presidente pakistano: Sbagliato affermare che tutto l'islam sia fondamentalista

    23/07/2007 PAKISTAN – USA
    Islamabad nega ai marines il permesso di entrare nel Paese
    Fonti dell’intelligence americana dicono che Bin Laden si troverebbe nel nord del Pakistan, un “paradiso sicuro” per i terroristi. Il governo respinge l’ipotesi e invita gli americani ad una maggiore cooperazione.

    06/12/2004 arabia saudita
    Gruppo armato attacca il consolato USA a Jeddah
    I militanti tenevano prigionieri alcuni ostaggi, dopo essere penetrati nell'edificio grazie ad un'auto bomba. la situazione "normalizzata" dopo alcune ore.

    29/09/2004 PAKISTAN – ITALIA
    Musharraf: un Pakistan "moderato" contro le radici del terrorismo

    "Usa e UE aiutino il mondo islamico ad abbattere povertà e analfabetismo"





    In evidenza

    VATICANO-EGITTO
    Papa Francesco in videomessaggio: Caro popolo d’Egitto…

    Papa Francesco

    In occasione della sua visita al Paese (28-29 aprile), oggi papa Francesco ha trasmesso un videomessaggio al popolo egiziano. “Il nostro mondo, dilaniato dalla violenza cieca – che ha colpito anche il cuore della vostra cara terra – ha bisogno di pace, di amore e di misericordia; ha bisogno di operatori di pace”.


    ISLAM
    Le radici dell’islamismo violento sono nell’islam, parola di musulmano

    Kamel Abderrahmani

    Dopo ogni attentato terrorista si tende a dire: “Questo non è l’islam”. Eppure quegli atti criminali sono giustificati e ispirati dai testi che sono il riferimento dei musulmani e delle istituzioni islamiche nel mondo. È urgente una riforma dell’islam dall’interno, da parte degli stessi musulmani. La convivenza con le altre religioni è la strada per togliere l’islam dalla sclerosi e dalla stagnazione.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®