21/04/2012, 00.00
VIETNAM
Invia ad un amico

Musica sacra, inni e canzoni tradizionali per evangelizzare il Vietnam

di J.B. Vu
Il 17 aprile a Saigon si è tenuto il 30mo Incontro sulla musica sacra organizzato dalla Conferenza episcopale vietnamita. La musica come occasione di attrazione per le giovani generazioni e di incontro con i non cristiani.

Ho Chi Minh City (AsiaNews) - Musica, canti religiosi e cori tradizionali sono un valido strumento di preghiera, evangelizzazione e attrazione per i giovani vietnamiti sempre più vittime di una società arida e interessata solo al denaro. E' quanto emerge dal 30mo Incontro sulla musica sacra organizzato lo scorso 17 aprile a Ho Chi Minh City dalla Conferenza episcopale vietnamita.

All'incontro alcune suore della diocesi di Nha Trang, situata negli altipiani montuosi del Vietnam centrale, hanno raccontato che "molti giovani parrocchiani sono entusiasti di potersi esprimere attraverso il canto. I ragazzi si appassionano e vanno ad insegnare le canzoni nelle parrocchie vicine, sfidando pericoli e l'inclemente morfologia del territorio". Spesso per andare da un villaggio all'altro si impiegano giorni. "Attraverso la musica  - continuano - hanno attirato molte persone verso il cristianesimo. A Pasqua abbiamo battezzato migliaia di adolescenti".

Ospite speciale dell'incontro organizzato dalla Conferenza episcopale è stato p. Kim Long, uno dei più famosi compositori di musica sacra cristiana del Vietnam. Nato nel 1941 a Bach Tinj nella diocese di Bui Chu nel Vietnam del nord, p. Kim studia al seminario di francescano di Saigon, dove inizia la sua passion per la musica. Dopo l'ordinazione a sacerdotale avvenuta nel 1968, egli inizia a comporre canzoni e inni mescolando la tradizione della Chiesa cattolica con la cultura vietnamita. Dopo l'unione del Vietnam e la salita al potere della dittatura comunista nel 1975 p. Kim inizia a scrivere di nascosto musiche sacre e inni, fra cui Ca Len Di, catanta oggi nelle maggior parte delle parrocchie vietnamite. All'età di 55 anni il sacerdote aveva composto più di 3mila fra canzoni, musiche e inni sacri per la Chiesa cattolica. Oggi in molte chiese del Vietnam, soprattutto quelle vittime di persecuzione da parte del regime, i fedeli cantano l'inno "Kinh Hoa Binh", la preghiera per la pace. Composta nel 1960, la canzone è basata su una preghiera di S. Francesco di Assisi ed è famosa anche fra i non cattolici.  

"Tutta la mia vita è legata alla musica sacra vietnamita" ha raccontato p. Kim davanti a un gruppo di giovani presenti all'incontro. "Per comporre un bell'inno - ha affermato - bisogna pregare due volte. La prima serve per chiedere a Dio l'ispirazione per scrivere. La seconda è rivolta ai parrocchiani che hanno bisogno di pregare per poter cantare bene". All'incontro, il sacerdote ha annunciato che nel suo testamento donerà i 15mila dollari raccolti in questi anni grazie alle sue canzoni e alle donazioni di amici statunitensi e la sua casa alla Commissione per la musica sacra della Chiesa cattolica vietnamita.   

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
India, 200 giovani cattolici e indù insieme al festival di musica sacra corale
13/12/2011
Per la prima volta il governo vietnamita permette di pubblicare una raccolta di inni
23/11/2009
Widodo apprezza il festival di musica cattolica
14/11/2018 16:14
Ambon, comincia nel segno dell’unità il primo festival di musica cattolica
30/10/2018 11:30
Ambon, la musica cattolica per promuovere il dialogo nella città delle violenze settarie
17/10/2018 12:25