20/03/2012, 00.00
TIBET
Invia ad un amico

Ngaba, muore monaco tibetano auto immolatosi per protesta contro il regime

Lobsang Tsultrim, 20 anni, è deceduto questa notte a Barkham (Sichuan). Il giovane si era dato fuoco lo scorso 16 febbraio davanti al monastero di Kirti. Le autorità hanno cremato il corpo subito dopo il decesso.

Lhasa (AsiaNews) - Muore a Barkham (Ngaba, Sichuan) Lobsang Tsultrim, il giovane tibetano del monastero di Kirti auto immolatosi lo scorso 16 marzo. La sua morte è avvenuta ieri notte dopo tre giorni di agonia. Le autorità cinesi hanno cremato il corpo subito dopo il decesso e consegnato le ceneri alla famiglia, a cui è stato impedito di visitare il figlio. Per commemorare il defunto i religiosi del monastero di Kirti hanno organizzato una veglia di preghiera.

Secondo fonti locali, Lobsang, 20 anni, era cugino di Norbu Damdul, 19 anni, ex monaco di Kirti, auto immolatosi lo scorso 15 ottobre 2011 e deceduto lo scorso 5 gennaio 2012. Dal febbraio 2009 sono 29 i monaci che hanno scelto di auto-immolarsi per manifestare contro la rigida censura e lo stretto controllo imposto da Pechino. Per controllare l'attività dei religiosi, il regime sorveglia anche la pratica del culto e dispone l'apertura e la chiusura dei monasteri. Il Dalai Lama ha sempre sottolineato di "non incoraggiare" queste forme estreme di protesta, ma ha elogiato il "coraggio" di quanti compiono l'estremo gesto, frutto del "genocidio culturale" che è in atto in Tibet ad opera della Cina. (N.C.)

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Draggo, scomparsi 10 tibetani arrestati per il ritorno del Dalai Lama
21/03/2012
Monaco tibetano si autoimmola. In mille in piazza chiedono libertà
17/03/2012
Obama riceve il Dalai Lama, Pechino si infuria
21/02/2014
Tibet: un altro monaco si dà fuoco per protestare contro l’occupazione cinese
02/12/2011
Altri due tibetani si auto-immolano contro l'oppressione cinese
14/02/2013