13/08/2019, 12.57
INDONESIA
Invia ad un amico

Non solo Bali: l’ambizioso piano di Widodo per il turismo

Lo scorso anno l’isola ha accolto oltre 6 milioni di turisti, circa il 40% dei 15,8 milioni complessivi. Il presidente vuole ampliare gli orizzonti dell’industria turistica indonesiana attraverso l’iniziativa “10 nuove Bali”. Nel 2018 il turismo indonesiano è cresciuto del 7,8%, il doppio della media globale.

Jakarta (AsiaNews/Agenzie) – Non solo Bali: il presidente Joko “Jokowi” Widodo, al suo secondo mandato, intende promuovere un ambizioso piano per promuovere il turismo in Indonesia e diversificare la più grande economia del Sud-est asiatico. La chiave è migliorare gli aeroporti provinciali e l'accesso alle destinazioni turistiche periferiche, come il Lago Toba sull'isola di Sumatra, a più di 1.300 chilometri dalla capitale Jakarta. Yogyakarta, città e provincia sull’isola di Java, potrà contare su un secondo scalo che secondo le previsioni sarà operativo entro la fine del 2019. Da qui i visitatori potranno dirigersi con maggiore facilità verso gli antichi templi di Borobudur (buddista; foto 1) e Prambanan (indù) – importanti siti archeologici Unesco.

Anche se i due templi attirano molti visitatori, gli stranieri preferiscono dirigersi verso le spiagge di Bali, ad est di Java e di gran lunga la destinazione turistica più popolare. Secondo le statistiche del governo, lo scorso anno l’isola ha accolto oltre 6 milioni di turisti, circa il 40% dei 15,8 milioni complessivi in Indonesia.

Rieletto lo scorso aprile, Widodo è impegnato a dare nuovo impulso all'industria turistica indonesiana attraverso un progetto chiamato “10 nuove Bali”. Il presidente ha promosso il piano durante incontri con leader stranieri, nel tentativo di attirare maggiori investimenti. Leader del Paese islamico più popoloso al mondo, Widodo ha espresso la volontà di stringere relazioni più strette con il Medio Oriente. Gli esperti del settore evidenziano che i turisti di religione islamica rappresentano un mercato più accessibile per alcune delle aree interessate dall’iniziativa di governo. Hiramsyah Thaib, che sovrintende il piano, esclude la possibilità di frizioni tra popolazione locale e visitatori non musulmani: la garanzia è il moderato islam indonesiano.

Il turismo riveste un’importanza capitale per l'ultimo mandato presidenziale di Widodo. Tuttavia, l’obiettivo di raggiungere i 20 milioni di turisti entro l’anno sembra difficile da raggiungere. Sulla base degli attuali dati, ha affermato Thaib, il conteggio dovrebbe fermarsi a 18 milioni. Il dato resta comunque molto positivo: secondo il World Travel and Tourism Council, nel 2018 il turismo indonesiano è cresciuto del 7,8%, ovvero il doppio della media globale.

Il piano “10 nuove Bali” (foto 2) individua tre località prioritarie per gli investimenti economici ed infrastrutturali di Jakarta: il Mandalika Resort, sull’isola di Lombok (provincia di West Nusa Tenggara); il tempio di Borobudur (Central Java); il Lago Toba (North Sumatra). A queste si aggiungono la spiaggia di Tanjung Lesung (Banten); le Thousand Islands (Jakarta); la spiaggia di Tanjung Kelayang (sull’isola di Belitung); il Monte Bromo (East Java); il villaggio di pescatori di Labuan Bajo (East Nusa Tenggara); il resort di Wakatobi (South Sulawesi); e l’isola di Morotai (North Maluku).

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Jakarta, sventato un piano per assassinare i vertici della Sicurezza: sei arrestati
29/05/2019 12:09
Economia, infrastrutture e diritti umani: i primi due anni di Joko Widodo
21/10/2016 11:00
Una banca cinese presta denaro a Taiwan per favorire gli investimenti in Cina
11/07/2006
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Spiagge, immersioni, cultura: Jakarta potenzia il turismo
21/10/2017 09:13