25/11/2020, 12.11
RUSSIA
Invia ad un amico

Nuovi raid della polizia russa in case di Testimoni di Geova

Il gruppo è illegale in Russia. Il Comitato Investigativo (SK) ha pubblicato un video su YouTube che mostra suoi agenti in passamontagna che irrompono in un appartamento e sequestrano pile di valuta estera. I Testimoni di Geova russi affermano di essere stati torturati e chiedono un’indagine su tali pratiche.

Mosca (AsiaNews/Agenzie) – La polizia russa ha fatto irruzione in case dei Testimoni di Geova in tutto il Paese e ha effettuato arresti in un nuovo procedimento penale contro il gruppo “illegale” di cristiani. Nel 2017, infatti, la Corte Suprema russa ha bandito i Testimoni di Geova come "estremisti".

Il Comitato Investigativo (SK) ha pubblicato un video su YouTube che mostra suoi agenti in passamontagna che irrompono in un appartamento e sequestrano pile di valuta estera.

L'SK - che opera come l'FBI - ha detto che "riunioni cospirative" si sono tenute in un appartamento di Mosca dal giugno 2019. Secondo l'SK, il gruppo di Mosca "ha studiato letteratura religiosa ... propagandando gli insegnamenti dei Testimoni di Geova", ha "indottrinato e reclutato nuovi membri tra i residenti della capitale e in altre regioni".

I Testimoni di Geova russi affermano di essere stati torturati e chiedono un’indagine su tali pratiche. Decine di seguaci della fede vengono perseguitati in Russia per aver praticato la loro religione.

A luglio il governo britannico ha espresso preoccupazione per la repressione della Russia nei confronti dei testimoni di Geova, affermando che lo Stato aveva "criminalizzato la pacifica pratica religiosa di 175mila cittadini russi e ha violato il diritto alla libertà religiosa sancito dalla Costituzione russa".

Nel dicembre 2018 il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato di non riuscire a capire perché i seguaci della religione fossero perseguitati.

La Chiesa ortodossa russa ha accolto con favore il divieto nel 2017. Il metropolita Hilarion, ha definito i Testimoni di Geova una "setta totalitaria" sulla TV russa. "È difficile negare – ha detto - che rimarranno e continueranno la loro attività ... ma almeno smetteranno di affermare apertamente di essere una fede cristiana, in altre parole, sul mercato delle confessioni cristiane esistenti questo prodotto non sarà più in mostra. E penso che sia meglio. Salverà le famiglie, la vita delle persone".

I Testimoni di Geova sono stati fondati negli Stati Uniti alla fine del XIX secolo e si attengono a una lettura molto letterale della Bibbia, rifiutando le interpretazioni di molti studiosi cristiani e la dottrina cristiana della Trinità. Credono che la battaglia finale tra il bene e il male avverrà presto. Sono anche pacifisti, predicano porta a porta e si oppongono alle trasfusioni di sangue.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Nuove persecuzioni anche per i cristiani battisti russi
15/11/2017 09:06
Tashkent, pesanti multe e carcere per i cristiani
15/01/2010
Mosca, proibita la Falun Gong per ‘estremismo religioso’
12/11/2020 10:24
Siberia, otto Testimoni di Geova incriminati per estremismo
20/02/2020 08:54
‘Distruttologia’: la lotta alle sette nella Chiesa ortodossa
26/11/2019 11:53