24 Agosto 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 18/03/2017, 11.50

    INDIA

    Orissa, 3mila fedeli al ritiro di Quaresima per il rinnovamento dello spirito

    Purushottam Nayak

    Gli esercizi spirituali si sono svolti nella cattedrale di Nostra Signora del Santissimo Rosario a Cuttack. I partecipanti hanno riscoperto “il valore della preghiera e della grazia di Dio”. Il ritiro è stato guidato da p. Anil Dev, responsabile di un ashram dedicato alla Vergine a Varanasi. Il centro è un esempio di convivenza tra cristiani e indù.

    Cuttack-Bhubaneshwar (AsiaNews) – Circa 3mila cattolici hanno partecipato ad un ritiro spirituale per rinnovare la propria fede durante il periodo della Quaresima. Il ritiro si è svolto dall’11 al 14 marzo nella cattedrale di Nostra Signora del Santissimo Rosario a Cuttack, in Orissa. La cerimonia conclusiva è stata officiata da mons. John Barwa, arcivescovo di Cuttack-Bhubaneshwar. Ai presenti egli ha detto: “Nel Signore tutto è possibile. Se non siamo con il Signore, la nostra vita è vuota. In noi ci sono forza, energia, fede, conoscenza e saggezza se Dio è con noi. Tutto questo è possibile attraverso la preghiera”.

    P. Chitoranjan Nayak, parroco della cattedrale, riferisce che p. Anil Dev, il sacerdote che ha guidato il ritiro, ha “focalizzato l’attenzione sulla Parola di Dio, sul suo amore e il suo sacrificio. Ha sottolineato anche la guarigione dello spirito e del fisico”.

    Le sue parole sono state di ispirazione per molti. Martin Kujur, segretario della parrocchia e tra i partecipanti all’incontro, afferma: “Grazie a questo ritiro carismatico ho rinnovato la mia relazione con Dio e con il prossimo. Ho avuto la grande opportunità di fare introspezione nel mio percorso spirituale durante il santo periodo della Quaresima”.

    Snehakruti Baxla, studentessa del college, aggiunge: “Ero più interessata a passare il tempo guardando i film piuttosto che a pregare. Mi divertivo di più a guardare il cellulare piuttosto che nel leggere la Bibbia. Portavo con me il telefono persino quando venivo in chiesa e lo controllavo in continuazione”. “Ma dopo aver partecipato a questo ritiro spirituale – continua – ho compreso il valore della preghiera e della grazia di Dio che mi accompagnano nella vita”.

    Gli esercizi spirituali sono stati guidati da p. Anil Dev, membro dell’Indian Missionary Society (Ims) e presidente del Regional Pastoral Team per l’Uttar Pradesh e l’Uttarakhand di Varanasi. La sua presenza è stata fortemente voluta dal parroco. P. Anil è un predicatore stimato ed è anche il responsabile del Matridham Ashram (“la Casa della Madre”) di Varanasi, centro spirituale e contemplativo dell’Ims dedicato alla Vergine Maria.

    L’ashram è un perfetto esempio di convivenza spirituale tra cristiani e indù. A proposito del centro, p. Anil afferma che “è un luogo aperto a tutti coloro che sono ‘alla ricerca’ di qualcosa in modo genuino, a prescindere dall’appartenenza di casta o dal credo che si professa. Noi accogliamo in modo sincero tutte le persone di buona volontà. Promuoviamo la spiritualità indiana e il dialogo interreligioso nelle regioni dominate da confessioni diverse”. 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    16/02/2015 INDIA
    Varanasi, leader spirituali: Diversità religiosa, fondamento di pace e dialogo
    Per i 50 anni della dichiarazione conciliare "Nostra Aetate" personalità cristiane, musulmane, indù, buddiste e giainiste si sono incontrate nella città sacra indiana. Mons. Machado: "È necessario e possibile partecipare al dialogo rispettando le differenze tra credo, e per questo diventare più aperti gli uni verso gli altri". Vescovo di Pune: "Impariamo a convivere in pace".

    25/04/2017 08:10:00 INDIA
    Cuttack-Bhubaneshwar: 3mila fedeli per la Prima Comunione di 34 bambini (Foto)

    La cerimonia si è svolta il 23 aprile, Domenica della Divina Misericordia. Il catechismo è durato cinque mesi, durante i quali i bambini hanno appreso l’importanza del sacramento dell’Eucaristia. Suora catechista: “Abbiamo piantato i semi della fede e fornito loro gli strumenti per accrescerla”.



    14/11/2009 INDIA
    In 15mila all'incontro dei Khrist Bhaktas, gli indù affascinati da Cristo
    Tre giorni di preghiera a riflessione a Varanasi. Partecipano anche leader cristiani, indù, buddisti, sikh e musulmani.

    07/12/2016 13:08:00 INDIA
    Andhra Pradesh, fedeli di ogni religione rendono grazie a Maria per i miracoli ricevuti

    Quello di Gunadala è uno dei santuari mariani più importanti di tutta l’India. È stato fondato dai missionari del Pime, che nel 1928 hanno portato una statua della Madonna di Lourdes. Una famiglia non cattolica ringrazia la Vergine per la guarigione di un figlio, malato di cuore. Il taglio dei capelli e della barba come gesto di umiltà nelle preghiere a Dio.



    07/11/2005 THAILANDIA
    La Chiesa thailandese ricorda la "Nostra Aetate"

    Il dialogo interreligioso ma anche quello con l'intellighenzia culturale di ogni società "sono alla base della convivenza pacifica fra cattolici e buddisti".  





    In evidenza

    RUSSIA-VATICANO
    Il card. Parolin a Mosca: l’Ostpolitik che vince le diffidenze

    Vladimir Rozanskij

    A tema un incontro fra papa Francesco e il patriarca Kirill, non a Mosca, ma in qualche luogo santo dell’Oriente cristiano, o a Bari. Una conferenza internazionale sul futuro di Ucraina e Crimea. L’impegno per i cristiani e la pace in Medio oriente.


    LIBANO-M. ORIENTE-VATICANO
    Patriarchi cattolici d’Oriente: Il genocidio dei cristiani, un affronto contro tutta l’umanità

    Fady Noun

    Colpite da guerre, emigrazione e insicurezza, le comunità cristiane si sono ridotte ormai a un “piccolo gregge” nell’indifferenza internazionale. Un appello a papa Francesco e alla comunità internazionale. Cattolici e ortodossi condividono gli stessi problemi. La fine dei cristiani in Oriente sarebbe “uno stigma di vergogna per tutto il XXI secolo”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®