11/05/2004, 00.00
cecenia
Invia ad un amico

Papa e leader religiosi esprimono cordoglio per le vittime dell'attentato

ROMA (AsiaNews) - Cordoglio per le vittime dell'attentato, avvenuto domenica mattina nello stadio di Grozny (Cecenia), è stato espresso dal Papa in un telegramma nel quale Giovanni Paolo II assicura a sua preghiera perché "con il contributo di tutti possa trovare la strada del dialogo e della riconciliazione".

 "Profondamente addolorato per notizia grave attentato nello stadio di Grozny che ha causato molte vittime - si legge nel messaggio a firma del cardinale Angelo Sodano, Segretario di Stato - Sommo éontefice esprime sentimenti di vivo cordoglio at familiari et superstiti (.). Nell'affidare at misericordia divina anime quanti sono tragicamente periti come pure tutte le vittime della violenza Sua Santità assicura sua preghiera perché anche la Cecenia con il contributo di tutti possa trovare la strada del dialogo et della riconciliazione".

L'attentato è stato condannato anche da leader religiosi ortodossi e musulmani di Russia e Cecenia. Il capo del Consiglio dei mufti di Russia, Ravil Gainutdin, ha espresso le sue condoglianze a parenti ed amici delle vittime dell'attentato, mentre il mufti di Cecenia, Akhmad Shamaev già ieri ha unito alla sua dura condanna verso gli organizzatori dell'atto terroristico, l'annuncio che in tutte le moschee di Cecenia si pregherà per le vittime, mentre gli attentatori saranno maledetti. "Chi non vuole che in Cecenia ci siano pace e serenità – ha detto il mufti – considerava Akhmad Kadyrov suo grande nemico, perché non poteva essere spaventato o fermato". Secondo le tradizioni islamiche,  il corpo di Akhmad Kadyrov, dopo le cerimonie religiose e le preghiere, sarà sepolto oggi a Tsentora, suo paese natale.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Grozny, lo Stato islamico rivendica l'attacco alla chiesa ortodossa
21/05/2018 08:45
Conferenza di Grozny: Il wahhabismo escluso dalla comunità sunnita. L’ira di Riyadh
06/09/2016 12:03
I ribelli ceceni attaccano il Parlamento e il Ministero dell’Agricoltura a Grozny
19/10/2010
I “centri di cultura” cecena in Europa, una maschera del fondamentalismo e della dittatura
21/10/2009
Scuole cecene, corsi di islam per combattere il terrorismo
13/01/2005