21 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 26/05/2016, 20.59

    VATICANO

    Papa: “fare” l’Eucaristia con Gesù e spezzare il pane e la propria vita, per “dare da mangiare” ai fratelli



    Francesco ha celebrato il Corpus Domini a san Giovanni in Laterano. “. Quante mamme, quanti papà, insieme con il pane quotidiano, tagliato sulla mensa di casa, hanno spezzato il loro cuore per far crescere i figli, e farli crescere bene! Quanti cristiani, come cittadini responsabili, hanno spezzato la propria vita per difendere la dignità di tutti, specialmente dei più poveri, emarginati e discriminati!”.

     

    Roma (AsiaNews) – Ripetere il gesto di Gesù che, istituendo l’Eucaristia, volle che si desse “da mangiare” e che nello spezzare il pane” spezzò se stesso. E’ il comando che Cristo stesso lasciò ai discepoli e che oggi il Papa ha rievocato durante la messa per la solennità del Corpus Domini, celebrata in piazza san Giovanni.

    E anche oggi si è rinnovata la tradizione per la quale i papi, vescovi di Roma, celebrano questa solennità nella loro cattedrale, che è san Giovanni in Laterano, e che dopo la messa ci sia la processione eucaristica – alla quale prendono parte le confraternite cittadine - fino alla basilica di santa Maria Maggiore, da dove il papa impartisce (nella foto) la benedizione solenne con il Santissimo Sacramento alle molte migliaia di persone presenti.

    All’omelia Francesco ha commentato la frase «Fate questo in memoria di me» (1 Cor 11,24.25), sottolineando in particolare il “fare” l’Eucaristia con Gesù e “spezzare” il pane.

    Il “fare” è stato indicato in ciò che accadde nella moltiplicazione dei pani e dei pesci. “Davanti alle folle stanche e affamate, Gesù dice ai discepoli: «Voi stessi date loro da mangiare» (Lc 9,13). In realtà, è Gesù che benedice e spezza i pani fino a saziare tutta quella gente, ma i cinque pani e i due pesci vengono offerti dai discepoli, e Gesù voleva proprio questo: che, invece di congedare la folla, loro mettessero a disposizione quel poco che avevano. E poi c’è un altro gesto: i pezzi di pane, spezzati dalle mani sante e venerabili del Signore, passano nelle povere mani dei discepoli, i quali li distribuiscono alla gente. Anche questo è ‘fare’ con Gesù, è ‘dare da mangiare’ insieme con Lui. E’ chiaro che questo miracolo non vuole soltanto saziare la fame di un giorno, ma è segno di ciò che Cristo intende compiere per la salvezza di tutta l’umanità donando la sua carne e il suo sangue (cfr Gv 6,48-58). E tuttavia bisogna sempre passare attraverso quei due piccoli gesti: offrire i pochi pani e pesci che abbiamo; ricevere il pane spezzato dalle mani di Gesù e distribuirlo a tutti”.

    “Fare e anche spezzare: questa è l’altra parola che spiega il senso del «fate questo in memoria di me». Gesù si è spezzato, si spezza per noi. E ci chiede di darci, di spezzarci per gli altri. Proprio questo ‘spezzare il pane’ è diventato l’icona, il segno di riconoscimento di Cristo e dei cristiani. Ricordiamo Emmaus: lo riconobbero «nello spezzare il pane» (Lc 24,35). Ricordiamo la prima comunità di Gerusalemme: «Erano perseveranti […] nello spezzare il pane» (At 2,42). E’ l’Eucaristia, che diventa fin dall’inizio il centro e la forma della vita della Chiesa. Ma pensiamo anche a tutti i santi e le sante – famosi o anonimi – che hanno ‘spezzato’ sé stessi, la propria vita, per ‘dare da mangiare’ ai fratelli. Quante mamme, quanti papà, insieme con il pane quotidiano, tagliato sulla mensa di casa, hanno spezzato il loro cuore per far crescere i figli, e farli crescere bene! Quanti cristiani, come cittadini responsabili, hanno spezzato la propria vita per difendere la dignità di tutti, specialmente dei più poveri, emarginati e discriminati! Dove trovano la forza per fare tutto questo? Proprio nell’Eucaristia: nella potenza d’amore del Signore risorto, che anche oggi spezza il pane per noi e ripete: «Fate questo in memoria di me»”.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    07/06/2015 VATICANO
    Papa: L’Eucarestia, sorgente di amore per la vita della Chiesa, è scuola di carità e di solidarietà
    All’Angelus, papa Francesco spiega la festa del Corpus Domini: rende “presente Gesù” e ci invita a prendere parte al suo “messaggio solidale”. “Il Cristo, che ci nutre sotto le specie consacrate del pane e del vino, è lo stesso che ci viene incontro negli avvenimenti quotidiani”: nel povero, nel sofferente, nel fratello, nel bambino. La mancanza del pane quotidiano “è un problema sempre più grande”. La Giornata mondiale contro il lavoro minorile e la solennità del Sacro Cuore.

    22/06/2014 VATICANO
    Papa: "ferma condanna" per "ogni forma di tortura", solidarietà per le vittime, impegno per abolirla
    All'Angelus, ricordando che in molti Paesi oggi si celebra il Corpus Domini, Francesco dice che la partecipazione all'Eucaristia "trasforma" e "capaci di amare anche chi non ci ama, di opporci al male con il bene, di perdonare, di condividere, di accogliere".

    30/05/2013 VATICANO
    Papa: solidarietà, saper mettere a disposizione di Dio e del prossimo quello che abbiamo, per seguire Gesù
    Celebrando la messa per il Corpus Domini. Francesco ammonisce contro la tentazione di non farci carico delle necessità degli altri, "congedandoli con un pietoso: 'Che Dio ti aiuti'. Ma la soluzione di Gesù va in un'altra direzione", sfama la folla che era venuta ad ascoltarlo. "Nell'Eucaristia il Signore ci fa percorrere la sua strada, quella del servizio, della condivisione, del dono, e quel poco che abbiamo, quel poco che siamo, se condiviso, diventa ricchezza, perché la potenza di Dio, che è quella dell'amore, scende nella nostra povertà per trasformarla".

    31/05/2015 VATICANO
    Papa: Nella Trinità c'è il fine ultimo del nostro pellegrinaggio terreno
    All'Angelus, Francesco sottolinea il mistero dell'unico Dio in tre Persone: "Ci rinnova la missione di vivere la comunione con Dio e tra di noi sul modello di quella trinitaria". Ricordiamoci "per quale fine, per quale gloria noi esistiamo, lavoriamo, soffriamo". Giovedì prossimo la celebrazione del Corpus Domini: "Partecipate a questo solenne atto pubblico di amore per Gesù in mezzo al popolo". Il Papa invita la piazza a fare, tutti insieme, il segno della croce.

    02/06/2013 VATICANO
    Papa: Appello per i rapiti nel conflitto siriano. Corpus Domini, fede nella Provvidenza, condividendo il poco che abbiamo
    All'Angelus, Francesco ricorda "la piaga dei sequestri di persona", conseguenza della guerra in Siria. Preghiera in silenzio con tutti i fedeli per i caduti nelle operazioni di pace nel mondo, e per i loro familiari. Il Corpus Domini ci spinge alla condivisione del poco che siamo e che abbiamo.



    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®