17 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 20/12/2013, 00.00

    VATICANO

    Papa: Come per Maria, il silenzio - non la pubblicità - copre il mistero del nostro rapporto con Dio



    "L'ombra" che copre la Vergine è il silenzio in cui cresce il legame con Dio. In tal modo è garantito il frutto e la speranza, anche nei momenti più bui. Il silenzio di Maria ai piedi della croce.

    Città del Vaticano (AsiaNews) - Il mistero del nostro rapporto con Dio va custodito con il silenzio, lontano dalla pubblicità. Per questo occorre prendere esempio da Maria "icona del silenzio". Sono i due temi fondamentali che papa Francesco ha affrontato stamane nella sua omelia durante la messa nella casa Santa Marta, a commento del vangelo di oggi, che presenta l'Annunciazione (Luca 1, 26-38).

    Nel brano, l'angelo assicura la Vergine che "l'Altissimo ti coprirà con la sua ombra" e il papa - come riporta la Radio vaticana - ricorda che l'ombra è della stessa sostanza della nube con la quale Dio aveva protetto il popolo ebraico nel deserto.

    

"Il Signore - ha aggiunto il pontefice - sempre ha avuto cura del mistero e ha coperto il mistero. Non ha fatto pubblicità del mistero. Un mistero che fa pubblicità di sé non è cristiano, non è il mistero di Dio: è una finta di mistero! E questo è quello che è accaduto alla Madonna qui, quando riceve suo Figlio: il mistero della sua maternità verginale è coperto. E' coperto tutta la vita! E Lei lo sapeva. Quest'ombra di Dio, nella nostra vita, ci aiuta a scoprire il nostro mistero: il nostro mistero dell'incontro col Signore, il nostro mistero del cammino della vita col Signore".


    E ha continuato: "Questa nube in noi, nella nostra vita si chiama silenzio: il silenzio è proprio la nube che copre il mistero del nostro rapporto col Signore, della nostra santità e dei nostri peccati. Questo mistero che non possiamo spiegare. Ma quando non c'è silenzio nella vita nostra, il mistero si perde, va via. Custodire il mistero col silenzio! Quella è la nube, quella è la potenza di Dio per noi, quella è la forza dello Spirito Santo".



    Maria, ha affermato, è "la perfetta icona del silenzio...  Quante volte ha taciuto e quante volte non ha detto quello che sentiva per custodire il mistero del rapporto con suo Figlio", fino al silenzio, "ai piedi della Croce".

    "Il Vangelo non ci dice nulla: se ha detto una parola o no... Era silenziosa, ma dentro il suo cuore, quante cose diceva al Signore! 'Tu, quel giorno - questo è quello che abbiamo letto - mi hai detto che sarà grande; tu mi ha detto che gli avresti dato il Trono di Davide, suo padre, che avrebbe regnato per sempre e adesso lo vedo lì!'. La Madonna era umana! E forse aveva la voglia di dire: 'Bugie! Sono stata ingannata!': Giovanni Paolo II diceva questo, parlando della Madonna in quel momento. Ma Lei, col silenzio, ha coperto il mistero che non capiva e con questo silenzio ha lasciato che questo mistero potesse crescere e fiorire nella speranza".


    "Il silenzio - ha concluso - è quello che custodisce il mistero". Per questo, il mistero "del nostro rapporto con Dio, del nostro cammino, della nostra salvezza non può essere messo all'aria, pubblicizzato". Che il Signore "dia a tutti la grazia di amare il silenzio, di cercarlo e avere un cuore custodito dalla nube del silenzio".

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    24/12/2017 12:12:00 VATICANO
    Papa: Il Vangelo dell’Annunciazione, la preghiera per la pace nel mondo e per Mindanao

    All’Angelus, papa Francesco ricorda le vittime della tempesta Tembin, nelle Filippine, che ha causato centinaia di morti e lancia un nuovo appello per il rilascio di tutte le persone sequestrate. Il “contrasto” tra le promesse dell’angelo, “che apre prospettive inaudite” e la risposta di Maria “breve” e “umile”. Trovare qualche momento per fermarsi in silenzio davanti al presepe “per adorare nel cuore il mistero del vero Natale, quello di Gesù”.



    18/12/2016 12:27:00 VATICANO
    Papa: Con Maria, Giuseppe, il presepio, “cerchiamo di entrare nel vero Natale, quello di Gesù”

    All’Angelus papa Francesco domanda ai fedeli di “fare un po’ di silenzio” durante la settimana prima di Natale” per entrare nella “grazia” della festa della "vicinanza" di Dio all'uomo. Maria e Giuseppe, “le due persone che più di ogni altra sono state coinvolte in questo mistero d’amore”. Appello alla preghiera per il dialogo nella Repubblica popolare del Congo. I ringraziamenti per gli auguri ricevuti in occasione del suo compleanno.



    01/01/2018 11:00:00 VATICANO
    Papa: L’anno si apre nel nome della Madre di Dio

    Alla messa per la solennità di Maria Madre di Dio e della 51ma Giornata mondiale della pace, papa Francesco esalta la figura di Maria, attraverso cui “Dio è vicino all’umanità come un bimbo alla madre che lo porta in grembo”. “L’umanità è cara e sacra al Signore”.  “Il Vangelo non riporta neanche una sua parola in tutto il racconto del Natale… La Madre si associa al Figlio e custodisce nel silenzio”. La Chiesa è “madre e donna. E mentre l’uomo spesso astrae, afferma e impone idee, la donna, la madre, sa custodire, collegare nel cuore, vivificare”.



    15/08/2015 VATICANO
    Papa: La mia preghiera per la popolazione di Tianjin. Il nostro pellegrinaggio nel segno di Maria
    Papa Francesco esprime partecipazione al disastro avvenuto nella città cinese, dove due esplosioni hanno ucciso oltre 50 persone e fatto 700 feriti, facendo temere per la sicurezza della popolazione, per la presenza nei magazzini esplosi di 700 tonnellate di sali di cianuro. “Nella storia pesa la violenza dei prepotenti”, ma “Dio non lascia soli i suoi figli”. La vita “non è un vagabondare senza senso, ma è un pellegrinaggio” verso una meta sicura, “la casa del Padre”. Una visita alla "Salus Populi Romani" a S. maria Maggiore.

    01/01/2015 VATICANO
    Papa: Chiesa e Maria vanno insieme. Non si può appartenere a Cristo al di fuori della Chiesa
    Nella Giornata della pace, papa Francesco sottolinea con forza il legame fra Cristo, Maria e la "Santa Madre Chiesa gerarchica". L'invito all'assemblea a gridare per tre volte "Santa Madre di Dio!". Senza la Chiesa, che mette in rapporto col Cristo vivo, la fede - anche la più mistica - si riduce a "a un'idea, a una morale, a un sentimento", "in balia della nostra immaginazione, delle nostre interpretazioni, dei nostri umori". La Chiesa esiste per "irradiare su tutti popoli la benedizione di Dio incarnata in Gesù Cristo". Lottare contro le schiavitù moderne unendo le forze "da ogni popolo, cultura e religione".



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®