17 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 13/10/2017, 13.45

    VATICANO - LIBANO

    Papa: Medio Oriente e dialogo interreligioso nell’incontro con Hariri



    Francesco ha ricevuto il premier libanese Rafic Hariri. Affermata anche l’importanza del dialogo interculturale e di quello interreligioso, nonché “il valore della collaborazione tra cristiani e musulmani per promuovere la pace e la giustizia, rilevando il ruolo storico ed istituzionale della Chiesa nella vita del Paese e l’importanza della presenza cristiana in Medio Oriente”.

    Città del Vaticano (AsiaNews) – Soddisfazione per il miglioramento della situazione libanese, gli sviluppi della realtà mediorientale e l’accoglienza dei profughi siriani sono i temi centrali affrontati oggi da papa Francesco nell’incontro con il primo ministro libanese, Saad Rafic Hariri. Il premier libanese è stato poi ricevuto dal cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, accompagnato da mons. Paul Richard. Gallagher, segretario per i Rapporti con gli Stati.

    I colloqui, informa una nota vaticana, “svoltisi in un clima di grande cordialità, hanno permesso di esaminare vari aspetti della situazione in Libano e gli ultimi sviluppi in Medio Oriente”.

    “Si è quindi espressa soddisfazione per il rafforzamento della stabilità del Paese, auspicando una sempre più proficua collaborazione tra le varie forze politiche a favore del bene comune dell’intera nazione”.

    “È stato ribadito l’apprezzamento per l’accoglienza che il Libano presta ai numerosi profughi e ci si è soffermati sulla necessità di trovare una soluzione giusta e globale ai conflitti che travagliano la Regione”.

    “Si è, inoltre, richiamata l’importanza del dialogo interculturale e di quello interreligioso, nonché il valore della collaborazione tra cristiani e musulmani per promuovere la pace e la giustizia, rilevando il ruolo storico ed istituzionale della Chiesa nella vita del Paese e l’importanza della presenza cristiana in Medio Oriente”.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    08/08/2014 LIBANO - MEDIO ORIENTE
    I confini del nuovo Medio oriente, tracciati con il sangue dei cristiani
    Il dramma dei cristiani irakeni nell’incontro dei patriarchi orientali cattolici e ortodossi nel nord del Libano. I tentacoli della piovra jihadista si allungano anche sul Libano. La battaglia di Arsal simbolo della ribellione al gioco islamista. Preoccupano i dubbi sulla capacità dell’esercito di Beirut di respingere la minaccia e l’impasse politica sull’elezione del presidente della Repubblica.

    31/03/2015 LIBANO
    Libano, una conferenza permanente islamo-cristiana per rispondere alle sfide della regione
    La nascita sancita ieri da leader cristiani e musulmani a Bkerké. Le riunioni ordinarie avranno cadenza trimestrale. La sede vacante presidenziale e la minaccia islamista i problemi più gravi da affrontare. L’arrivo di profughi siriani, irakeni (e palestinesi) nel lungo periodo minaccia l’esistenza stessa del Paese.

    15/06/2015 LIBANO - MEDIO ORIENTE
    Patriarca Rai: Cuore immacolato di Maria, consolazione dei cristiani di Libano e Medio oriente
    Nel santuario di Harissa, il cardinale ha rinnovato l’atto di consacrazione del Paese alla Madonna. Alla celebrazione migliaia di fedeli, che hanno gremito la basilica per pregare davanti alla statua di Fatima. Nell’omelia il porporato ha ricordato le sofferenze di una regione "teatro di guerre e violenze". E ha lanciato un nuovo monito contro una politica "incapace di eleggere un presidente".

    28/08/2014 LIBANO - MEDIO ORIENTE
    Persecuzioni anti-cristiane: patriarchi d’Oriente uniti contro il silenzio arabo e internazionale

    Riuniti in Libano, i vertici delle Chiese orientali hanno auspicato un intervento deciso del mondo islamico contro le violenze. La comunità internazionale deve “agire e sradicare” le milizie fondamentaliste e garantire sicurezza e convivenza pacifica. La presenza cristiana in Medio oriente garanzia di “convivenza fra culture”.

    20/02/2010 VATICANO – LIBANO
    Papa ad Hariri: Libano, modello di convivenza e “messaggio” per tutto il Medio oriente
    Questa mattina Benedetto XVI ha ricevuto in udienza il premier libanese Saad Hariri. L’esemplare convivenza delle diverse comunità religiose nel Paese è un modello per tutta l’area mediorientale. Al Sinodo dei vescovi del Medio oriente il compito di promuovere il dialogo “interculturale e interreligioso”.



    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®