17/08/2005, 00.00
vaticano - gmg
Invia ad un amico

Papa: Tristezza per la morte del "caro fratello Roger"

Al dolore del papa, si aggiunge anche quello della conferenza episcopale tedesca e di tutta la Gmg.

Castel Gandolfo (AsiaNews) – Papa Benedetto XVI ha reso omaggio alla figura di Frère Roger, ucciso ieri a Taizé, alla fine della catechesi di oggi a Castel Gandolfo. Visibilmente commosso e parlando a braccio, il pontefice ha detto che questa mattina ha "ricevuto una notizia molto triste, terrificante, che il caro fratello Roger, fondatore della comunità di Taizé , è stato accoltellato ed ucciso probabilmente da una squilibrata". "Questa tristissima notizia – ha continuato -  mi colpisce tanto più perché proprio ieri avevo ricevuto una sua lettera molto commovente e amorevole, nella quale diceva che era con tutto il suo cuore con il papa e con tutti coloro che erano a Colonia" per la Giornata Mondiale della Gioventù, un appuntamento al quale il Frère, ormai anziano, non aveva potuto partecipare a causa delle sue condizioni di salute, ma voleva essere "presente spiritualmente". Benedetto XVI ha aggiunto che Frère Roger aveva espresso nella lettera la sua volontà di venire a Roma, aggiungendo anche che tutta la comunità di Taizé vuole camminare insieme con il nuovo papa. "In questo momento di tristezza possiamo solo affidare alla bontà del Signore l'anima del suo fedele servitore - ha concluso il papa - che è arrivato alla gioia eterna".

Anche il card. Franz Lehmann, presidente della Conferenza episcopale tedesca, ha ricordato in un messaggio pubblicato oggi la grande figura di Frère Roger, un uomo che "ha dedicato la sua vita al messaggio di Gesù di fratellanza di tutti gli uomini e della pace in particolare fra le chiese le confessioni e le religioni". Nel messaggio, l'assassinio di Frère Roger viene paragonato a quello di Gesù e di altri testimoni del messaggio di pace fra gli uomini come Martin Luther King. Nell'esprimere le condoglianze alla comunità di Taizé, il cardinale Lehmann si dice convinto che la Gmg pregherà in tutte le sue funzioni religiose per il "nostro grande amico e pioniere di una ecumene spirituale".

A Colonia, dove è in corso la Gmg, la notizia della morte del religioso, molto noto nel mondo giovanile, ha creato molto dolore. Mons. Heiner Koch, segretario generale della Gmg, ha detto in un comunicato che "tutti i partecipanti della Gmg pregano per questa grande personalità". Dopo l'omicidio di Frère Roger, la Gmg deciderà probabilmente nel corso di oggi alcune modifiche al programma.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Assassinato Frère Roger Shutz di Taizé
17/08/2005
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
L'ecumenismo, priorità di Benedetto XVI, per affrontare "le grandi questioni etiche"
19/08/2005
Funerali di Frère Roger a Taizé
23/08/2005
Benedetto XVI: Eucaristia, vocazione, missione le piste della GMG
24/08/2005