13 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 07/12/2017, 12.36

    VATICANO - TAIWAN

    Papa: ai cristiani di Taiwan, promuovere unità e carità



    Francesco ha ricevuto una delegazione del National Council of Churches di Taiwan. “. Il rafforzamento delle relazioni tra le confessioni cristiane e l’annuncio di Gesù, che potrete portare insieme anche attraverso opere di carità e progetti formativi rivolti ai giovani, recheranno beneficio all’intera società”.

    Città del Vaticano (AsiaNews) – Promuovere una maggiore  unità tra i cristiani e portare avanti opere di carità e progetti formativi rivolti ai giovani. Sono le indicazioni date da papa Francesco a una delegazione del National Council of Churches di Taiwan, ricevuta oggi.

    Nel suo discorso Francesco, ricordando di essere da poco tornato da un viaggio in Asia ha detto di aver potuto “fare esperienza della vitalità e dell’intraprendenza che caratterizzano i popoli dell’Asia, ma anche del volto sofferente di un’umanità troppo spesso priva di prosperità materiale e di benessere sociale. Ci sono molti ambiti nei quali, come Cristiani, siamo chiamati a operare insieme per promuovere la dignità di ogni essere umano e per sostenere chi è meno fortunato”.

    La “via maestra” da seguire in quanto cristiani, ha detto ancora, è “incarnare concretamente nella vita” l’amore di Dio.

    “La Chiesa cattolica – ha proseguito - attraverso la Conferenza episcopale regionale cinese, è impegnata, sin dalla Fondazione del National Council of Churches of Taiwan nel 1991, a promuovere una maggiore unità tra i credenti nel Signore. Il rafforzamento delle relazioni tra le confessioni cristiane e l’annuncio di Gesù, che potrete portare insieme anche attraverso opere di carità e progetti formativi rivolti ai giovani, recheranno beneficio all’intera società. Un futuro migliore per tutti esige, infatti, la formazione delle giovani generazioni, specialmente nell’arte del dialogo, in modo che possano diventare protagonisti di una cultura dell’armonia e della riconciliazione, tanto necessaria, e siano disposti a percorrere, con l’aiuto di Dio, quella via che va dal conflitto alla comunione e che si è dimostrata tanto fruttuosa nel cammino ecumenico”.

    “Ringrazio ciascuno di voi – ha concluso - per l’impegno a proseguire su questa strada, rafforzando la fraternità e la collaborazione tra le vostre comunità. Continuiamo a camminare insieme nel primato della carità verso il giorno in cui sarà realizzato il desiderio di Gesù: «siano una sola cosa… perché il mondo creda» (Gv 17,21)”.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    18/04/2013 TAIWAN – VATICANO
    La Chiesa di Taiwan “vicina a papa Francesco nella sfida per l’evangelizzazione”
    Celebrata a Taipei la messa solenne di ringraziamento per l’elezione del nuovo pontefice. Presenti il cardinal Joao Braz de Aviz, prefetto della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata, mons. Paul Russell e tutti i vescovi di Taiwan. La comunità cattolica “ha ricevuto molto e vuole dare ancora di più”.

    23/02/2016 08:33:00 TAIWAN – VATICANO
    Papa Francesco dona 50mila dollari per i sopravvissuti al sisma di Tainan

    Nel disastro sono morte 117 persone, di cui 115 residenti in un unico complesso residenziale. La somma è destinata alle famiglie delle vittime e ai sopravvissuti. L’invio, alla Conferenza episcopale regionale cinese, è avvenuto attraverso il Pontificio consiglio Cor Unum.



    23/01/2017 12:40:00 TAIWAN – VATICANO
    Tsai Ying-wen a papa Francesco: Insieme per la non violenza e lo status quo nello Stretto di Taiwan

    Lettera del presidente di Taiwan al pontefice in risposta al Messaggio per la Giornata mondiale della pace sulla non violenza. L’ascolto agli appelli della Santa Sede verso donne, bambini, migranti e per l’aiuto ai profughi e ai terremotati. Taiwan, “un faro per la democrazia in Asia”. Con la Cina “lasciare da parte il fardello della storia e ingaggiare un dialogo positivo”.



    20/03/2013 TAIWAN-CINA-VATICANO
    Il presidente di Taiwan dal papa: un successo, ma con cautela
    I media taiwanesi danno molto risalto alla partecipazione di Ma Ying-jeou alla messa di papa Francesco e all'incontro personale con lui. Nessun accordo previo fra Taipei e Pechino per questa visita a Roma. L'incontro con la Merkel e con Biden. Ma senza offendere la Cina.

    18/03/2013 VATICANO-CINA-TAIWAN
    Il presidente taiwanese Ma Ying-jeou alla messa di Papa Francesco. Nessuno da Pechino
    Ma Ying-jeou è il secondo presidente a partecipare a una cerimonia in Vaticano. Al funerale di Giovanni Paolo II era presente Chen Shuibian, che ha suscitato le ire di Pechino. Rapporti fra Cina e Santa Sede bloccati sulla nomina dei vescovi. L'avvento di Xi Jinping ha suscitato speranze, ma vi è ancora molto impaccio e tentennamenti da parte di Pechino. Direttore della sala stampa della Santa Sede: Alla messa di inaugurazione del papa tutti sono invitati, anche chi non ha rapporti diplomatici col Vaticano.



    In evidenza

    MEDIO ORIENTE - USA
    Gerusalemme capitale, cristiani in Medio oriente contro Trump: distrugge le speranze di pace



    Il patriarcato caldeo critica una scelta che “complica” la situazione e alimenta “conflitti e guerre”. Il card. Raï parla di “decisione distruttiva” che viola le risoluzioni internazionali. Il papa copto Tawadros II cancella l’incontro col vice-presidente Usa Pence. Continua la protesta “rassegnata” dei palestinesi. Attivisti israeliani: gli Usa hanno abdicato al ruolo di mediatori nella regione. 

     


    CINA
    Le false promesse di Xi Jinping e la cacciata della ‘popolazione più bassa’ da Pechino

    Willy Wo-Lap Lam

    Decine di migliaia di migranti e le loro famiglie sono stati espulsi e mandati via dalla capitale. Eppure al recente Congresso del Partito, il presidente Xi ha promesso sostegno e aiuti contro la povertà. Nessuna ricompensa e nessun aiuto legale o caritativo per gli sfollati. Esiste nel Paese un “darwinismo sociale”, che condanna all’emarginazione le classi rurali e fa godere di privilegi e aiuti le classi cittadine. Per gentile concessione della Jamestown Foundation.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®