30/04/2019, 11.25
VATICANO
Invia ad un amico

Papa: lo Spirito Santo è ‘il nostro compagno di cammino'

“Una vita cristiana, che si dice cristiana, che non lascia posto allo Spirito e non si lascia portare avanti dallo Spirto è una vita pagana, travestita da cristiana. Lo Spirito è il protagonista della vita cristiana”

Città del Vaticano (AsiaNews) – Lo Spirito Santo è “il nostro compagno di cammino”, colui che “ci fa risorgere dai nostri limiti” e senza il quale “non possiamo nulla”. L’ha detto papa Francesco nell’omelia della messa che ha celebrato stamattina a Casa santa Marta, commentando la risposta di Gesù a Nicodemo (Gv 3,7-15) “Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere dall'alto”.

La domanda di Niccodemo “Come può accadere questo?”, ha sottolineato Francesco, la facciamo anche noi. Gesù parla di “rinascere dall’alto” e il Papa ha tracciato questo legame fra la Pasqua e il messaggio di rinascere. Il messaggio della Risurrezione del Signore è “questo dono dello Spirito Santo” e, infatti, nella prima apparizione agli apostoli, la stessa domenica della Risurrezione, Gesù dice loro: “Ricevete lo Spirito Santo”. “Questa è la forza! Noi non possiamo nulla senza lo Spirito”, ha insistito il Papa ricordando che la vita cristiana non è soltanto comportarsi bene, fare questo, non fare quell’altro. “Noi possiamo fare questo”, possiamo anche scrivere la nostra vita con “calligrafia inglese”, ma la vita cristiana rinasce dallo Spirito e quindi bisogna fargli posto:

“È lo Spirito che ci fa risorgere dai nostri limiti, dalle nostre morti, perché noi abbiamo tante, tante necrosi nella nostra vita, nell’anima. Il messaggio della risurrezione è questo di Gesù a Nicodemo: bisogna rinascere. Ma come mai lascia posto allo Spirito? Una vita cristiana, che si dice cristiana, che non lascia posto allo Spirito e non si lascia portare avanti dallo Spirto è una vita pagana, travestita da cristiana. Lo Spirito è il protagonista della vita cristiana, lo Spirito - lo Spirito Santo - che è con noi, ci accompagna, ci trasforma, vince con noi. Nessuno è mai salito al cielo, se non Colui che è disceso dal cielo, cioè Gesù. Lui è disceso dal cielo. E Lui, nel momento della risurrezione, ci dice: ‘Ricevete lo Spirito Santo’, sarà il compagno di vita, di vita cristiana”.

Non può, dunque, esserci una vita cristiana senza lo Spirito Santo, che è “il compagno di ogni giorno”, dono del Padre, dono di Gesù. “Chiediamo al Signore che ci dia questa consapevolezza che non si può essere cristiani senza camminare con lo Spirto Santo, senza agire con lo Spirito Santo, senza lasciare che lo Spirito Santo sia il protagonista della nostra vita”. Bisogna, quindi, la conclusione del Papa, domandarsi quale sia il suo posto nella nostra vita, “perché tu non puoi camminare in una vita cristiana senza lo Spirito Santo”. Bisogna chiedere al Signore la grazia di capire questo messaggio: “il nostro compagno di cammino è lo Spirito Santo”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa: Il vero cristiano vive di preghiera e di missione. È come respirare!
31/10/2014
Papa: vita, libertà e unità, doni dello Spirito e parole d'ordine dei movimenti
03/06/2006
Papa: lo Spirito Santo ci dice che Dio ci ama "come un vero papà"
08/05/2013
Papa: "testardi" coloro che vogliono "tornare indietro" rispetto al Vaticano II
16/04/2013
Papa: Pentecoste, una comunità riconciliata e pronta alla missione. La preghiera per l’Amazzonia e gli operatori sanitari
31/05/2020 12:39