15/05/2020, 09.01
VATICANO
Invia ad un amico

Papa: nelle famiglie cresca lo Spirito del Signore, lo spirito di amore, di rispetto, di libertà

“Il Signore ci liberi da ogni turbamento di coloro che mettono la fede, la vita della fede sotto le prescrizioni casistiche, le prescrizioni che non hanno senso. Mi riferisco a queste prescrizioni che non hanno senso, non ai Comandamenti. Che ci liberi da questo spirito di rigidità che ti toglie la libertà”.

Città del Vaticano (AsiaNews) – Nella odierna Giornata mondiale della famiglia, papa Francesco ha introdotto  la messa celebrata stamattina a Casa santa Marta invitando a pregare per le famiglie, “perché cresca nelle famiglie lo Spirito del Signore, lo spirito di amore, di rispetto, di libertà”.

Nell’omelia, il Papa commentando il passo degli Atti degli Apostoli  (At 15, 22-31) in cui si parla dei cristiani provenienti dal paganesimo che “avevano creduto in Gesù Cristo e ricevuto il battesimo, ed erano felici”, mentre c’erano dei cristiani “giudaizzanti” che “sostenevano che non si potesse fare questo. Se uno era pagano, prima doveva farsi ebreo, un buon giudeo, e poi farsi cristiano”.

I “giudaizzanti”, ha detto Francesco, “erano metodici. E anche rigidi”. Per loro “la perfezione della strada per seguire Gesù era la rigidità”. “Questi dottori manipolavano le coscienze dei fedeli, li facevano diventare o rigidi o se ne andavano”.

Ma “la rigidità non è del buono Spirito, perché mette in questione la gratuità della Redenzione, la gratuità della Risurrezione di Cristo” e “durante la storia della Chiesa, questo si è ripetuto”.  “Dov’è rigidità non c’è lo Spirito di Dio, perché lo Spirito di Dio è libertà”. E questa gente toglieva “la libertà dello Spirito di Dio e la gratuità della Redenzione”. Ma “la giustificazione è gratuita. La morte e la Risurrezione di Cristo è gratuita. Non si paga, non si compra: è un dono”.

“Chiediamo al Signore – ha concluso - che ci aiuti a discernere i frutti della gratuità evangelica dai frutti della rigidità non-evangelica, e che ci liberi da ogni turbamento di coloro che mettono la fede, la vita della fede sotto le prescrizioni casistiche, le prescrizioni che non hanno senso. Mi riferisco a queste prescrizioni che non hanno senso, non ai Comandamenti. Che ci liberi da questo spirito di rigidità che ti toglie la libertà”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa a Cuba: “le famiglie non sono un problema”, sono un’opportunità da curare, proteggere, accompagnare
22/09/2015
Papa in Romania: giovani non dimenticate le radici della fede, appresa in famiglia
01/06/2019 17:51
Papa: Il demonio non vuole la famiglia, ecco perché cerca di distruggerla
01/06/2014
Papa: senza gli artisti e senza il bello, il Vangelo non si può capire
07/05/2020 08:56
Papa: preghiamo per coloro che sono morti da soli, nella pandemia
05/05/2020 09:04