14 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 01/09/2014, 00.00

    VATICANO

    Papa: portare con sé un "piccolo Vangelo" e quando è possibile leggerne un brano, per "trovare Gesù"



    All'omelia della messa celebrata a Santa Marta, Francesco dice che "Gesù è proprio nella Sua Parola, nel Suo Vangelo". La Parola di Dio "si deve ricevere come si riceve Gesù, cioè con il cuore aperto, con il cuore umile, con lo spirito delle Beatitudini".

    Città del Vaticano (AsiaNews) - Portare con sé un "piccolo Vangelo" e quando è possibile leggerne un brano, per "trovare Gesù", "perché Gesù è proprio nella Sua Parola, nel Suo Vangelo. Ogni volta che io leggo il Vangelo, trovo Gesù". Papa Francesco è tornato oggi alla ripresa delle omelie durante la messa celebrata a Casa santa Marta a raccomandare di "portare in tasca", ogni giorno il Vangelo, per ricevere la Parola di Dio. Che "si deve ricevere come si riceve Gesù, cioè con il cuore aperto, con il cuore umile, con lo spirito delle Beatitudini".

    Il Papa ha preso spunto dal passo della Lettera ai corinzi, là dove Paolo afferma di aver annunciato il Vangelo non basandosi su discorsi persuasivi di sapienza. "Paolo dice: 'Ma, io non sono andato da voi per convincervi con argomenti, con parole, anche con belle figure ... No. Io sono andato in altro modo, con un altro stile. Sono andato sulla manifestazione dello Spirito e della Sua potenza. Perché la vostra fede non fosse fondata sulla sapienza umana, ma sulla potenza di Dio'. Così, la Parola di Dio è una cosa diversa, una cosa che non è uguale a una parola umana, a una parola sapiente, a una parola scientifica, a una parola filosofica ... no: è un'altra cosa. Viene in un altro modo".

    E' quanto accade con Gesù, quando commenta le Scritture nella Sinagoga di Nazareth, dove era cresciuto. I suoi conterranei, inizialmente, lo ammirano per le sue parole ma poi s'infuriano e cercano di ucciderlo: "Sono passati da una parte all'altra proprio 'perché la Parola di Dio è una cosa diversa rispetto alla parola umana'. Infatti, Dio ci parla nel Figlio, "cioè, la Parola di Dio è Gesù, Gesù stesso" e Gesù "è motivo di scandalo. La Croce di Cristo scandalizza. E quella è la forza della Parola di Dio: Gesù Cristo, il Signore. E come dobbiamo ricevere la Parola di Dio? Come si riceve Gesù Cristo. La Chiesa ci dice che Gesù è presente nella Scrittura, nella Sua Parola". Per questo è così importante "leggere durante la giornata un passo del Vangelo". "Perché, per imparare? No! Per trovare Gesù, perché Gesù è proprio nella Sua Parola, nel Suo Vangelo. Ogni volta che io leggo il Vangelo, trovo Gesù. Ma come ricevo questa Parola? Eh, si deve ricevere come si riceve Gesù, cioè con il cuore aperto, con il cuore umile, con lo spirito delle Beatitudini. Perché Gesù è venuto così, in umiltà. E' venuto in povertà. E' venuto con l'unzione dello Spirito Santo".

    "Lui è forza è Parola di Dio perché è unto dallo Spirito Santo. Anche noi, se vogliamo ascoltare e ricevere la Parola di Dio, dobbiamo pregare lo Spirito Santo e chiedere questa unzione del cuore, che è l'unzione delle Beatitudini. Un cuore come è il cuore delle Beatitudini". "Ci farà bene oggi, durante la giornata, domandarci: 'Ma, come ricevo, io, la Parola di Dio? Come una cosa interessante? Ah, il prete oggi ha predicato questo ... ma che interessante! Che saggio, questo prete!', o la ricevo così, semplicemente perché è Gesù vivo, la Sua Parola? E sono capace - attenti alla domanda! - sono capace di comprare un piccolo Vangelo - costa poco, eh? - comprare un piccolo Vangelo e portarlo in tasca, portarlo in borsa e quando posso, durante la giornata, leggere un passo, per trovare Gesù lì? Queste due domande ci faranno bene. Il Signore ci aiuti".

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    16/07/2017 12:37:00 VATICANO
    Papa: Gesù ci invita a guardarci dentro e portare nella Confessione i nostri sassi e i nostri rovi

    “Chiediamoci se il nostro cuore è aperto ad accogliere con fede il seme della Parola di Dio. Chiediamoci se in noi i sassi della pigrizia sono ancora numerosi e grandi; individuiamo e chiamiamo per nome i rovi dei vizi. Troviamo il coraggio di fare una bella bonifica del terreno, portando al Signore nella Confessione e nella preghiera i nostri sassi e i nostri rovi”.



    22/06/2016 11:03:00 VATICANO
    Papa: i rifugiati sono nostri fratelli, da accogliere

    All’udienza generale Francesco esorta a “toccare gli esclusi” e i poveri che hanno bisogno di noi. “Ogni sera io prego: ’Signore se vuoi puoi purificarmi’ e dico 5 Padre nostro, uno per ogni piaga di Gesù”. “La grazia che agisce in noi non ricerca il sensazionalismo. Di solito essa si muove con discrezione e senza clamore”.

     



    09/09/2015 VATICANO
    Papa: “E’ indispensabile” ravvivare l’alleanza tra la famiglia e la comunità cristiana
    Una “alleanza cruciale contro i ‘centri di potere’ ideologici, finanziari e politici”. Una alleanza “accogliente”, perché “una Chiesa davvero secondo il Vangelo non può che avere la forma di una casa accogliente, con le porte aperte, sempre. Le chiese, le parrocchie, le istituzioni, con le porte chiuse non si devono chiamare chiese, si devono chiamare musei!”.

    21/01/2016 12:55:00 VATICANO
    Papa: tutti, giovani o anziani o anche turisti curiosi trovino nei santuari “l’accoglienza dovuta”

    La religiosità popolare “è una genuina forma di evangelizzazione, che ha bisogno di essere sempre promossa e valorizzata, senza minimizzare la sua importanza”. I sacerdoti che confessano nei santuari “devono avere il cuore impregnato di misericordia; il loro atteggiamento dev’essere quello di un padre”.

     

     



    30/12/2015 VATICANO
    Papa: davanti a Gesù abbandoniamo la nostra pretesa di autonomia per conoscerlo e servirlo
    “Noi che siamo orgogliosi, pieni di vanità e ci crediamo gande cosa, siamo niente! Lui, il grande, è umile e si fa bambino. Questo è un vero mistero! Dio è umile”. “Far sorridere Gesù Bambino per dimostrargli il nostro amore e la nostra gioia perché Lui è in mezzo a noi. Il suo sorriso è segno dell’amore che ci dà certezza di essere amati”.



    In evidenza

    MEDIO ORIENTE - USA
    Gerusalemme capitale, cristiani in Medio oriente contro Trump: distrugge le speranze di pace



    Il patriarcato caldeo critica una scelta che “complica” la situazione e alimenta “conflitti e guerre”. Il card. Raï parla di “decisione distruttiva” che viola le risoluzioni internazionali. Il papa copto Tawadros II cancella l’incontro col vice-presidente Usa Pence. Continua la protesta “rassegnata” dei palestinesi. Attivisti israeliani: gli Usa hanno abdicato al ruolo di mediatori nella regione. 

     


    CINA
    Le false promesse di Xi Jinping e la cacciata della ‘popolazione più bassa’ da Pechino

    Willy Wo-Lap Lam

    Decine di migliaia di migranti e le loro famiglie sono stati espulsi e mandati via dalla capitale. Eppure al recente Congresso del Partito, il presidente Xi ha promesso sostegno e aiuti contro la povertà. Nessuna ricompensa e nessun aiuto legale o caritativo per gli sfollati. Esiste nel Paese un “darwinismo sociale”, che condanna all’emarginazione le classi rurali e fa godere di privilegi e aiuti le classi cittadine. Per gentile concessione della Jamestown Foundation.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®