24 Giugno 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 02/03/2017, 12.38

    VATICANO

    Papa: pregate con me per i cristiani “perseguitati perché cristiani” (Video)



    Videomessaggio di Francesco per l’intenzione di preghiera del mese di marzo. Chi perseguita e uccide non distingue tra cattolici, ortodossi e protestanti.

    Città del Vaticano (AsiaNews) – Aiutare con la preghiera i cristiani, “perseguitati perché cristiani”. Siano essi cattolici, ortodossi o protestanti. E’ quanto chiede papa Francesco nel videomessaggio per l’intenzione di preghiera del mese di marzo.

    Francesco ricorda che sono tante le persone “perseguitate a motivo della loro fede, costrette ad abbandonare le loro case, i loro luoghi di culto, le loro terre, i loro affetti”. “Vengono perseguitate e uccise perché cristiani, senza fare distinzione, da parte dei persecutori, tra le confessioni a cui appartengono”.

    Il Papa, poi, chiede “quanti di voi pregano per i cristiani che sono perseguitati”. E incoraggia a farlo con lui, “perché sperimentino il sostegno di tutte le Chiese e comunità nella preghiera e attraverso l'aiuto materiale”. Il videomessaggio mostra cristiani delle varie confessioni, chiese distrutte, fedeli di tutte le razze in preghiera e finisce con l'immagine di persone che aiutano in modo concreto chi è vessato per la sua fede.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    30/09/2014 VATICANO
    Papa: Prepararsi e pregare: sono le "cose" da fare in vista dei "momenti bui" che "avremo"
    "La nostra vita è troppo facile, le nostre lamentele sono lamentele da teatro". Pensiamo alle grandi tragedie, a "questi fratelli nostri che per essere cristiani sono cacciati via dalla loro casa e rimangono senza niente: 'Ma, Signore, io ho creduto in te. Perché? Credere in Te è una maledizione, Signore?'".

    12/10/2016 12:21:00 VATICANO
    Papa: “il nemico” ci insegna “l’ecumenismo del sangue”

    Chi perseguita i cristiani non fa distinzione tra cattolici, ortodossi e protestanti. Il cammino per l’unità non è solo il lavoro, pure importante, dei teologi, ma è pregare gli uni per gli altri, lavorare insieme per chi è nel bisogno.



    06/02/2015 VATICANO
    Papa: anche oggi tanti "sono perseguitati, odiati, cacciati via dalle case, torturati, massacrati" perché cristiani
    Il martirio dei cristiani non è una cosa del passato. "I nostri martiri, che finiscono la loro vita sotto l'autorità corrotta di gente che odia Gesù Cristo". "Anche io finirò. Tutti noi finiremo" e "questo, almeno a me, fa pregare che questo annientamento assomigli il più possibile a Gesù Cristo, al suo annientamento".

    30/01/2017 11:22:00 VATICANO
    Papa: la più grande forza della Chiesa è nei martiri e “oggi ce ne sono più dei primi secoli”

    “I media non lo dicono”, perché non fanno notizia. “Loro con il loro martirio, la loro testimonianza, con la loro sofferenza, anche dando la vita, offrendo la vita, seminano cristiani per il futuro e nelle altre Chiese”.



    07/09/2015 VATICANO
    Papa: continua il martirio di tanti cristiani “col silenzio complice di tante potenze che potevano fermarlo”
    Francesco ha concelebrato con il nuovo Patriarca di Cilicia degli Armeni e con tutti i vescovi membri del Sinodo della Chiesa patriarcale armeno cattolica. “La prima nazione che si è convertita al cristianesimo: la prima. Perseguitata soltanto per il fatto di essere cristiani”. Noi non sappiamo cosa accadrà qui. Non lo sappiamo! Ma che il Signore ci dia la grazia, se un giorno accadesse questa persecuzione qui, del coraggio”.



    In evidenza

    VATICANO
    Papa: le Chiese d’Oriente, vivaci malgrado persecuzioni e terrorismo



    Ricevendo i partecipanti all’assemblea della “Riunione delle Opere per l’Aiuto alle Chiese Orientali” Francesco raccomanda la formazione del clero. “Non dimentichiamo che in Oriente anche ai giorni nostri, i cristiani – non importa se cattolici, ortodossi o protestanti – versano il loro sangue come sigillo della loro testimonianza”.


    CINA-GERMANIA
    L’ambasciatore tedesco chiede alla Cina la liberazione di mons. Shao Zhumin



    In una dichiarazione ufficiale sul sito dell’ambasciata, Michael Clauss chiede che al vescovo di Wenzhou, sequestrato, sia data piena libertà di movimento. Preoccupazioni espresse anche per le bozze dei nuovi regolamenti sulle attività religiose, che decretano la fine delle comunità sotterranee. E’ la prima volta dopo un decennio che un ambasciatore europeo chiede la liberazione di un vescovo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®