25/11/2003, 00.00
india
Invia ad un amico

Parrocchia ospita 200 musulmani per la fine del digiuno

Kochi (AsiaNews/Ucan) – Una parrocchia cattolica del Kerala ha ospitato 200 musulmani per un banchetto di "iftar", per la fine del digiuno quotidiano di Ramadan. Secondo gli organizzatori, questa è la prima volta che succede un tale evento in India.

Tutto è avvenuto nella parrocchia dedicata a san Pio, a Choondy, nella diocesi di Ernakulam-Angamaly, nello stato del Kerala, a circa 2.500 km a sud di New Delhi. Il parroco, p. Anthony Chirappanath ha detto che "il modo migliore per mostrare l'amore per persone di altre religioni, è quello di onorare le loro tradizioni religiose e le cerimonie". P. Anthony ha detto che forse questa è la prima volta in India che una comunità cattolica ospita un gruppo di musulmani per l'iftar.

La parrocchia aveva preparato una stanza per ospitare 200 musulmani, prima per la loro preghiera e poi per la cena insieme a tutti i parrocchiani che si sono voluti aggiungere.

"Mentre loro pregavano, i parrocchiani preparavano il cibo per loro. Mangiando insieme abbiamo voluto dire a tutti che, pur appartenendo a diverse religioni, siamo tutti uniti come esseri umani".

Abdul Wahid, musulmano locale ha detto che essere ospitati da una parrocchia per pregare e mangiare insieme è "una grande esperienza… un atto di amore davvero straordinario da parte del parroco e dei suoi parrocchiani".

Abdul Rahiman, il responsabile del gruppo musulmano, ha elogiato l'ospitalità del sacerdote e ha spiegato che talvolta "molta gente, compresi i leader religiosi, dimenticano il vero scopo della religione".

In Kerala vi sono 31 milioni di abitanti. Il 55% sono indù, cristiani il 20% e musulmani un po' meno del 20%.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
India, mosaico di fedi minacciato dal fondamentalismo induista
14/09/2004
P. Jens Petzold: La mia missione in Iraq e Siria, per costruire ponti fra cristiani e musulmani
07/12/2015
Cristiani e musulmani: "Sconfiggere la cultura della violenza"
29/10/2004
Segnali contradditori dai sauditi sul dialogo interreligioso
26/03/2008
Leader religiosi coreani a Pyongyang per pregare per la pace
28/01/2015