18 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 07/03/2017, 12.57

    MYANMAR

    Pathein: lettura della Bibbia e attività educative al campo estivo promosso dalla diocesi

    Yaung Ni Oo

    Oltre un centinaio di giovani hanno partecipato all’evento; fra questi anche bambini che beneficiano del programma di adozione a distanza AVSI. Al centro degli incontri la lettura e l’ascolto della Parola di Dio. Una giovane partecipante: "Le religioni si fondano sull’amore e insegnano a vivere in pace e armonia”.

     

    Yangon (AsiaNews) - Con l’approssimarsi della stagione estiva in Myanmar, e la conclusione della sessione di esami per gli studenti, tutte le diocesi del Paese iniziano i preparativi per l’allestimento dei campi estivi, delle classi di catechismo e delle diverse attività riservate a bambini e ragazzi. Nel contesto di queste iniziative, la comunità della Famiglia di Dio della parrocchia di Myaungmya, nella diocesi di Pathein, nel delta dell’Irrawaddy, ha organizzato di recente un campo estivo intitolato: “Padre parla, noi ti ascoltiamo”.

    All’evento hanno partecipato 124 giovani provenienti da tre ostelli (Bethany, Mother of Myanmar e Nazareth Bush School); a questi si sono uniti altri giovani, che beneficiano del programma di adozioni internazionali a distanza promosse dall’AVSI.

    La comunità della Famiglia di Dio ogni anno organizza un centro estivo (nelle foto) per i bambini che vivono al suo interno. E ogni anno viene scelto un tema diverso e varie attività da promuovere fra i più piccoli, con l’obiettivo di rafforzarli nella fede cristiana, oltre che rispondere ai bisogni quotidiani dal punto di vista fisico ed educativo.

    Quest’anno l’appuntamento promosso dalla Chiesa locale è dedicato all’ascolto della Bibbia, con letture guidate da p. Augustine Aung Soe Lin, con il contributo di una suora e di due laici. Il campo estivo è durato cinque giorni, a partire dal primo marzo con l’arrivo alla Collina dell’amore dei gruppi di bambini della Nazareth Bush School e si è concluso domenica 5 marzo scorso con la celebrazione della messa solenne.

    Durante i tre giorni di seminari, incontri e riflessioni i bambini hanno imparato a leggere e approfondire alcuni capitoli della Bibbia; a seguire, vi sono stati momenti di meditazione e di condivisione di esperienze personali.

    In prima fila nella promozione di questi campi estivi vi è la Conferenza episcopale del Myanmar (Cbcm); il primo di questi appuntamenti è stato organizzato proprio dalla diocesi di Pathien, e altri ne seguiranno nelle prossime settimane. Concluso questo primo impegno, p. Augustine andrà in visita alle parrocchie di Thingan Aing, Ye Nan Aing e Myaungmya, dove sono previsti incontri che vedranno la partecipazione di almeno mille bambini.

    In questi contesti i bambini possono toccare con mano la Bibbia come avviene per il pane quotidiano; essa diventa sorgente di vita, da vivere e condividere con gli altri, insieme a ciò che sognano e che apprendono ogni giorno.

    Le attività del campo sono curate da un sacerdote, p. Benjamin, il quale può contare sull’aiuto di tutte le famiglie dei bambini; i genitori contribuiscono preparando i pasti, curando la logistica, i trasporti e rispondendo ai bisogni dei bambini; agli insegnanti il compito di preparare le recite partendo da alcuni passi della Bibbia stessa.

    Interpellata da AsiaNews una bambina di nome Maria, fra le tante presenti al centro estivo di Myaungmya, sottolinea che “tutte le religioni si fondano sull’amore e sulla condivisione della propria vita”. Esse insegnano che è possibile vivere insieme “in pace e armonia”.

    Elementi essenziali per una nazione in cui, ancora oggi, sono presenti tensioni etniche e confessionali, in particolare con i Kachin nel nord e la minoranza musulmana Rohingya nello Stato occidentale di Rakhine. “Siamo i semi buoni caduti nel terreno - prosegue la giovane - e cresceremo con il desiderio di servire la nostra comunità, come abbiamo visto fare al nostro caro e amato p. Benjamin”. Un altro bambino, di nome David, aggiunge: “La nostra vita è una testimonianza di amore, condivisione della vita”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    12/04/2011 MYANMAR
    Scuola ed educazione: la Chiesa birmana guarda ai giovani per il futuro del Paese
    Nel periodo estivo i cattolici organizzano corsi scolastici, classi di catechismo, attività di svago e momenti di preghiera comune. Una migliore istruzione è essenziale per favorire la crescita del Myanmar. Non vi è ancora piena libertà religiosa e in alcune zone persistono focolai di guerra. AsiaNews ha visitato quattro centri, per raccontare la vita e le attività dei fedeli.

    30/07/2016 10:55:00 VIETNAM
    “Rimanere nello spirito della GMG”: i campi estivi a Đà Nẵng e Hưng Hóa

    La Chiesa ha proposto alle migliaia di giovani che non sono potuti partire per Cracovia di vivere l’estate in comunione con papa Francesco e il suo appello alla misericordia. Le diocesi hanno organizzato delle due-giorni di incontri, preghiere e giochi. I ragazzi approfondiscono la propria fede e scoprono “la generosità di cui ognuno di noi è capace”.

     



    07/07/2014 VIETNAM
    Saigon: migliaia di giovani ai campi estivi, centri educativi contro il materialismo nella società
    I vescovi vietnamiti confermano l’impegno pastorale e sociale, per arginare la disgregazione delle famiglie e rilanciare il valore della condivisione. Da giugno a settembre le parrocchie dell’arcidiocesi di Ho Chi Minh City offrono attività ludiche e momenti di preghiera. Luoghi dove “trascorrere il periodo estivo” e “coltivare i talenti” dei bambini.

    17/08/2013 UZBEKISTAN
    Autorità uzbeke contro i cristiani: raid in campi estivi per bambini e famiglie
    Gli episodi sono avvenuti nelle scorse settimane a Tashkent e Samarcanda. Gli agenti hanno preso di mira gli annuali campi estivi organizzati dalla Baptist Union. I battisti sono accusati di violare norme riguardanti la proprietà e la diffusione di materiale religioso. A Samarcanda la polizia ha interrogato per oltre sei ore anche i bambini.

    07/08/2017 11:40:00 SIRIA
    Aleppo, 860 bambini al centro estivo della parrocchia: per la prima volta senza bombardamenti

    Presenti giovani “di ogni confessione religiosa”. La storia di una famiglia cristiana fuggita da Raqqa, che ha vissuto in prima persona il terrore dell’Isis. Fra le attività canto, pittura, sport, recitazione. Una “esperienza indimenticabile”. 

     





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®