17 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 08/01/2018, 08.57

    RUSSIA

    Patriarca Kirill: Natale, l’energia dell’amore divino che trasfigura il mondo

    Kirill Gundjaev

    L’anno trascorso nella commemorazione dei “tragici avvenimenti del XX secolo e dell’inizio delle persecuzioni contro la fede”.  “Le sofferenze non hanno lasciato il mondo, ogni giorno noi sentiamo di guerre e di rumori di guerre”. Eppure “il mondo sopravvive nonostante gli assalti del maligno”.

    Mosca (AsiaNews) - Riportiamo alcuni passaggi del messaggio natalizio del Patriarca di Mosca Kirill (Gundjaev), rivolto ai vescovi, ai sacerdoti, ai monaci e a tutti i fedeli della Chiesa Ortodossa Russa. Nella Chiesa russa, come in molte Chiese orientali, Natale si festeggia il 7 gennaio. Il Messaggio è stato diffuso il 5 gennaio scorso (traduzione a cura di Vladimir Rozanskij).

    Carissimi nel Signore,

    oggi noi invitiamo tutti gli uomini della terra a glorificare insieme alla Chiesa il Creatore e Benefattore con le parole: “Cantate al Signore da tutta la terra” (Irmos del primo canto del canone di Natale).

    Il Dio di ogni bontà, che ama la sua creazione, invia il Suo Figlio Unigenito, il Messia tanto atteso, affinché egli compia l’opera della nostra salvezza. Il Figlio di Dio, che è nel seno del Padre (Gv 1,18), è diventato Figlio dell’Uomo e viene nel nostro mondo, per redimerci con il suo sangue dal peccato, affinché il pungiglione della morte non lasci l’uomo nell’angoscia…

    Noi sappiamo che i Magi in adorazione portarono a Cristo dei doni. Che dono possiamo portare noi al Divino Maestro? Quello che Egli stesso chiede a noi: Dammi il tuo cuore, figlio mio, e piacciano ai tuoi occhi le mie vie (Prov 23,26). Che cosa significa dare a Dio il cuore? Il cuore è simbolo della vita. Se smette di battere, l’uomo muore. Dare a Dio il cuore significa consacrare a Lui la vita. La consacrazione non significa rinunciare a tutto ciò che noi abbiamo; noi siamo chiamati soltanto ad allontanare dal cuore ciò che impedisca la Presenza di Dio in noi. Quando tutti i pensieri sono impegnati unicamente dal proprio “io”, quando nel cuore non c’è posto per il prossimo, allora il Signore non trova posto dentro di noi. La presenza del prossimo nel cuore dipende anzitutto dalla nostra capacità di condividere la sofferenza dell’altro, e sostenerlo con atti di misericordia…

    Il Signore ci invita a osservare le Sue vie. Osservare le vie del Signore significa vedere la presenza divina nella propria vita e nella storia umana: vedere sia la manifestazione dell’amore divino, sia la sua giusta ira.

    L’anno trascorso nella vita del nostro popolo è stato pieno di commemorazioni dei tragici avvenimenti del XX secolo e dell’inizio delle persecuzioni contro la fede. Abbiamo ricordato i nuovi martiri e i confessori, che hanno testimoniato con coraggio la propria dedizione a Cristo. Perfino in questo tempo terribile per il paese, il Signore ha mostrato a noi il Suo amore: dopo la forzata interruzione bisecolare, è stato restaurato il Patriarcato nella Terra Russa, e la Chiesa nel terribile tempo della prova ha acquistato nella persona del Patriarca Tikhon, eletto Supremo Pastore, una guida saggia e coraggiosa, grazie alle cui accorate preghiere davanti al trono dell’Altissimo Creatore, la Chiesa e il popolo hanno potuto attraversare le prove più dure…

    Ora stiamo vivendo un periodo particolare: le sofferenze non hanno lasciato il mondo, ogni giorno noi sentiamo di guerre e di rumori di guerre (vedi Mt 24,6)). Eppure quanto amore divino si riversa sul genere umano! Il mondo sopravvive nonostante gli assalti del maligno, e l’amore umano, i valori della famiglia resistono, nonostante gli incredibili sforzi per distruggerli definitivamente, per profanarli e corromperli…

    La fede in Dio è viva nei cuori della maggioranza delle persone. E la nostra Chiesa, nonostante i decenni di persecuzione del recente passato, e l’utilizzo attuale dei meccanismi di sovvertimento della sua autorità, è stata, rimane e sarà sempre il luogo dell’incontro con Cristo.

    Noi crediamo che attraverso le prove attuali, i popoli storici della Rus’ conserveranno e rinnoveranno la propria unione spirituale, diventeranno materialmente benestanti e socialmente progrediti.

    Che possa quest’anno essere pacifico e fruttuoso per il nostro popolo, per i popoli storici della Rus’ e per tutti i popoli della terra. Che il Divino Bambino che nasce a Betlemme ci aiuti a rinforzarci nella speranza, a vincere il timore, e attraverso la fede a fare esperienza dell’energia dell’amore Divino, che trasfigura la vita umana.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    20/04/2017 11:01:00 RUSSIA
    Le feste pasquali di Mosca, fra campane, dolci e formaggi

    La festa del “Dono pasquale” si svolge nella capitale dal 12 al 23 aprile. Essa coinvolge 24 piazze del centro e 19 parchi. Si vendono prodotti tipici delle regioni russe: dolci, miele, formaggi… e campane. Il Patriarca Kirill: “Se avessimo un po' più di tempo, anch'io con il sindaco Sergej Semenovich ci faremmo volentieri un giro sulla giostra".



    15/06/2017 08:14:00 RUSSIA
    Il ritorno della teologia nelle università russe

    D’ora in poi la teologia sarà un indirizzo specifico nei centri di studio, in grado di rilasciare titoli di specializzazione e di dottorato. Una grande vittoria della Chiesa ortodossa russa, e in particolare del Patriarca Kirill, che più di tutti aveva insistito per ottenere questo risultato. Plasmare la cultura della nazione, superando un’appartenenza formale alla Chiesa. I timori degli accademici laici.



    12/04/2017 11:38:00 RUSSIA
    La Grande e Santa Settimana della Chiesa ortodossa russa

    Quest’anno coincidono le date della Pasqua ortodossa e cattolica. Duemila giovani fedeli in processione per chiedere il ritorno totale al culto della chiesa di S. Pietroburgo. L’elaborata preparazione del Miron, l’olio santo del Giovedì Santo con cui si ungevano anche gli zar. Alcuni martiri del periodo sovietico sono stati “declassati” a semplici “vittime della repressione”.



    19/07/2010 RUSSIA - UCRAINA
    Il Patriarca Kirill in visita in Ucraina. Con un occhio al Vaticano
    La visita inizia domani e dura fino al 28 luglio. A ricordo del battesimo della Rus. È la terza visita del patriarca dalla sua elezione nel 2009. Apprezzamenti verso Benedetto XVI per una testimonianza comune in Europa e nel mondo.

    07/08/2009 RUSSIA - UCRAINA
    Conclusa la visita di Kirill. Il patriarca relaziona Medvedev
    Nella sua visita di 10 giorni in Ucraina il patriarca di Mosca ha sempre sottolineato la profonda unità spirituale dei popoli della Rus. Ma vi è stata qualche contestazione. Per Vsevolod Chaplin la Chiesa ortodossa russa va ben oltre i confini politici della Federazione russa. Ma vi sono problemi religiosi e politici.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®