26/09/2013, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Pechino, condannato a 10 anni per stupro il figlio di un generale comunista

Li Tianyi è figlio dei cantanti dell'Esercito Li Shuangjiang e Meng Ge: i tre sono notissimi al grande pubblico perché calcano le scene da tutta la vita. Il ragazzo, 17 anni, ha già passato 1 anno in riformatorio per aggressione.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) - Un tribunale di Pechino ha condannato a 10 anni di prigione Li Tianyi, figlio del notissimo generale-cantante Li Shuangjiang, per aver violentato insieme a 4 amici una ragazza nel distretto di Haidian. Il condannato, che ha 17 anni, ha già passato un anno in riformatorio per aver aggredito una coppia di automobilisti che bloccavano la sua Bmw sportiva: all'epoca aveva 15 anni e guidava senza patente.

Si tratta di una delle prime condanne emesse contro i "principini", figli dell'elite del Partito comunista. La nuova leadership cinese, guidata da Xi Jinping, ha sottolineato più volte che "non saranno fatti sconti" ai figli dei personaggi importanti; tuttavia i cosiddetti "principini" continuano a dare scandalo nel Paese per lo stile di vita lussuoso e il disprezzo per le leggi.

La difesa ha cercato di evitare la condanna sostenendo che la ragazza coinvolta, di cui non è stato reso noto il nome, era una prostituta. Gli altri 4 accusati sono stati condannati a pene che vanno dai 3 ai 12 anni: inoltre hanno dovuto risarcire la vittima con 150mila yuan (circa 17 mila euro) a testa.

Meng Ge, madre di Li e anche lei nota cantante dell'Esercito di liberazione popolare, ha continuato a sostenere l'innocenza del figlio anche dopo la condanna. I tre sono figure notissime al grande pubblico cinese, dato che calcano le scene degli spettacoli militari da tutta la vita (v. foto).

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cina, il Partito e l'Esercito creano uffici comuni per "controllare e tutelare" i militari
15/04/2014
Il "corrotto" gen. Gu Junshan, la lotta di Xi Jinping arriva all'esercito
02/04/2014
Xi Jinping si regala un nuovo titolo: guiderà l’esercito anche in caso di guerra
22/04/2016 10:42
Cina, la nuova legge anti-terrorismo schiaccerà le proteste popolari
28/12/2015
Pechino attacca il Dalai Lama durante le celebrazioni della "liberazione" del Tibet
02/09/2005