2 Marzo 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 17/10/2008
CINA
Pechino, cyber-navigatori fotografati e schedati
Un provvedimento impone agli internet cafè della capitale di registrare gli utenti. Fonti governative affermano che si vuole impedire l’accesso alla rete di minori, in realtà essa appare una misura per controllare utenti e siti visitati. Deluse le attese di maggiore libertà “post-Olimpiade”.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Nuovo giro di vite delle autorità cinesi verso i navigatori della rete: a partire dalla metà di dicembre, gli internet cafè di Pechino dovranno fotografare i clienti e verificare che abbiano più di 18 anni. La normativa riguarderà i 14 principali distretti della capitale, dove da anni è prassi comune registrare coloro i quali accedono a Internet: secondo le autorità, il provvesimento vuole evitare che vi siano clienti minorenni, in realtà per controllare “l’accesso alla rete e le pagine visitate” dai cyber-utenti.

In questi giorni scade il “bonus” di libertà concesso dal governo ai giornalisti stranieri in concomitanza con le Olimpiadi, che permetteva loro di accedere a siti internet “proibiti” – alcuni dei quali più volte oscurati da Pechino, come Amnesty International, i portali di informazione sul Tibet e la stessa AsiaNews – e viaggiare con più autonomia per il Paese, senza bisogno di autorizzazioni scritte. Privilegi, peraltro, concessi solo alla stampa estera e mai accordati ai numerosissimi giornalisti cinesi.

La speranza di una nuova era “post-olimpica” è svanita – poco dopo la partenza del circo mediatico legato ai Giochi – con la decisione del governo di reintrodurre il Great Firewall of China, un sistema di controllo e difesa della rete che impedisce l’accesso a siti considerati fuorilegge, sovversivi o contrari all’ordine pubblico e il contemporaneo blocco di alcune parole chiave nei motori di ricerca.

Con le nuove disposizioni gli internauti dovranno farsi “fotografare” e doovranno registrare un  “documento di identità”, prima di poter accedere alla postazione internet. Tutti i dati raccolti verranno convogliati dalle autorità in un database aggiornato periodicamente da funzionari preposti al “controllo della moralità” e al “rispetto della legge”.

Al momento non si hanno ancora reazioni o commenti sui siti e blog cinesi, una rete composta da oltre 250 milioni di utenti, un numero dieci volte maggiore rispetto al 2000. Secondo un’inchiesta condotta dal sito internet del quotidiano ufficiale del Partito comunista People’s Daily sembra emergere che “il 72% degli internauti si dice contrario alla legge”, considerandola “lesiva dei loro diritti”, mentre per il 26% può essere “utile per tutelare i minori”.

Sophie Richardson, di Human Rights Watch Asia, sottolinea che il mantenimento delle “parziali aperture fatte in occasione delle Olimpiadi” e la loro estensione ai media e ai giornalisti cinesi, sarebbe “uno dei lasciti più belli dei Giochi alla Cina”.

 


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
08/08/2008 CINA
I leader mondiali accolti a Pechino. Silenzio su minacce terroriste e diritti umani
di Wang Zhicheng
14/06/2005 CINA
Cina, su Microsoft non ci sono "libertà" e "democrazia"
31/03/2008 CINA
Hu Jintao accende la torcia olimpica a Tiananmen, proteste ad Atene
22/02/2006 Cina
Cina: il disprezzo per i diritti umani "potrebbe impedire i Giochi olimpici"
10/12/2008 COREA
Diritti umani negati: operaia nord-coreana fugge dal complesso industriale di Kaesong

In evidenza
EGITTO - ISLAM
Le parole di al-Tayeb e di al-Sisi un grande passo per una rivoluzione dell'islam
di Samir Khalil SamirIl grande imam di Al-Azhar ha denunciato le interpretazioni basate sulla lettera del Corano e della sunna, brandite dai fondamentalisti e dai terroristi islamici; sostiene l'urgenza di una riforma dell'insegnamento dell'islam fra i laici e gli imam; domanda la fine della scomunica (takfir) reciproca fra sunniti e sciiti. E il presidente egiziano al-Sisi ha deciso di combattere lo Stato islamico dopo la decapitazione di 21 cristiani copti, che egli ha definito "cittadini egiziani" a parte intera.
ARABIA SAUDITA - ISLAM
Imam di Al-Azhar: Per fermare l'estremismo islamico occorre una riforma dell'insegnamento religiosoPer Ahmed al-Tayeb è urgente stilare un nuovo curriculum di studi per evitare una "cattiva interpretazione" del Corano e della sunna. Il terrorismo islamico mette in crisi l'unità del mondo musulmano. Il "nuovo colonialismo globale alleato al sionismo mondiale". Il discorso del re saudita.
HONG KONG - CINA - VATICANO
Card. Zen: Sembra che qualcuno voglia farci tacere
di Card. Joseph Zen Ze-kiunIl diffuso ottimismo sul miglioramento del dialogo fra Santa Sede e Cina sembra non avere fondamento. Alcune "tendenziose" interviste a vescovi cinesi, frenati nella libertà di parlare. Le questioni fondamentali sono sempre aperte: chi nomina i vescovi; cosa fare dell'Associazione patriottica. La guida della Lettera di Benedetto XVI ai cattolici cinesi, citata anche da papa Francesco. Un non accordo è meglio di un cattivo accordo. Cosa è successo a mons. Cosma Shi Enxiang? E a mons. Giacomo Su Zhimin? Un'animata riflessione del vescovo emerito di Hong Kong, campione della libertà religiosa in Cina.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate