13/09/2007, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Pechino e la Mattel: per Natale tutti i giocattoli saranno “sicuri”

La Cina vieta la vernice al piombo nei giocattoli esportati e sta concordando con Washington migliori standard di sicurezza. La Mattel dice che ora controlla tutti i carichi di giochi. Si vuole rassicurare il mercato, in vista delle ordinazioni per Natale che avvengono in questo periodo.

Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Cina e Mattel Incoporated assicurano che i giocattoli del prossimo Natale saranno “più sicuri e più attraenti”. Li Changjiang, capo dell’Amministrazione generale cinese per la supervisione della qualità, l’ispezione e la quarantena, massimo organo di controllo sui prodotti, Ieri, in conferenza stampa, ha spiegato che è in corso “l’unificazione degli standard di sicurezza” per i giocattoli con quelli degli Stati Uniti.

Pechino sostiene che i suoi giochi sono sicuri e che i recenti problemi (oltre 21 milioni di pezzi ritirati dal mercato mondiale, soprattutto dalla Mattel) dipendono dai diversi standard di sicurezza. Ieri a Washington i due Stati hanno concordato il divieto di vernice al piombo (che si ritiene possa causare danni cerebrali) nei giochi esportati negli Usa.

Sempre ieri Robert Eckert, capo della Mattel, davanti al Senato Usa ha chiesto scusa per l’insufficiente controllo effettuato dalla sua ditta sui giochi prodotti in Cina con il suo marchio, ma ha aggiunto che da agosto ogni carico di prodotti dall’Asia è ispezionato con cura.

La vicenda ha causato critiche contro la Cina per la cattiva qualità, ma anche preoccupazioni per le carenze dei controlli Usa, come dice il senatore democratico Richard Durbin. Anche la Mattel, maggior produttrice mondiale di giocattoli, è stata molto criticata per il carente controllo.

Nel 2006 Pechino ha esportato giocattoli per 7,5 miliardi di dollari e fornito l’87% dei giocattoli importati negli Usa. Le principali ordinazioni dei giocattoli per Natale sono fatte proprio in questo periodo.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Bambini in coma, Pechino sospende l’esportazione dei giochi tossici
10/11/2007
Le due verità della Mattel sui giocattoli pericolosi
26/09/2007
Pechino rilancia: controlli sulla qualità dei prodotti e stop al protezionismo Usa
24/08/2007
Pechino attacca: il problema della sicurezza, “pretesto per barriere commerciali”
23/08/2007
A un “passaggio cruciale” il dialogo tra Washington e Pechino
02/08/2007