16 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 22/05/2017, 09.02

    COREA

    Per Seoul i missili di Kim non arrivano neanche a Guam



    L'obiettivo indicato è l'isola nel Pacifico che serve da base militare Usa per le operazioni in Asia. Si trova a 3500 chilometri di distanza dalla Corea del Nord. La Corea del Sud esprime cautela anche sulla capacità di rientro dall'atmosfera dei missili nordcoreani. Ma Kim Jong-un ha diffuso le fotografie della Terra scattate dal missile testato domenica per dimostrare di essere in possesso di questa tecnologia necessaria per i missili intercontinentali 

    Seoul (AsiaNews/Agenzie) - Il nuovo missile della Corea del Nord non è capace di raggiungere Guam. Questa la particolare reazione dei vertici militari della Corea del Sud al test che la Corea del Nord ha effettuato ieri pomeriggio. Il missile balistico in questione si chiama Pukguksong-2 ed è giudicato a medio raggio (Mrbm) con una portata fino a 2.500 chilometri. L’isola di Guam si trova nell’oceano Pacifico occidentale e dista 3500 chilometri dal territorio della Corea del Nord. E’ considerato un centro di rifornimento e di stazionamento per le operazioni militari Usa in Asia. A spiegarlo ai giornalisti è stato il colonnello Roh Jae-cheon, portavoce del capo di Stato maggiore della difesa.

    Lanciato da un sito a nord-est di Pyongyang, il missile è salito a circa 560 chilometri e ha percorso più di 500 chilometri prima di atterrare nel mar Cinese orientale. I media del Nord hanno sottolineato che la prova del missile Pukguksong-2 con combustibile solido è stata condotta sotto la guida diretta del leader Kim Jong-un.

    Il programma nucleare del Nord sembra delinearsi su due piani: sviluppare il missile Pukguksong-2 che può essere lanciato su un lanciatore mobile. Secondo: giungere alla realizzazione di un missile balistico intercontinentale attraverso gli esperimenti sull'Irbm Hwasong-12, alimentato a combustibile  liquido. Il portavoce del capo di Stato maggiore della difesa coreano ha manifestato cautela anche sulla notizia che il Nord sarebbe in possesso della tecnologia missilistica per il ritorno dall’atmosfera. "È una questione che deve essere confermata (attraverso ulteriori analisi)", ha concluso. Il desiderio di non suscitare immediate reazioni internazionali sui test della Corea del Nord rientra nella strategia internazionale del nuovo presidente Moon Jae-in che è quella di cercare di tenere aperta la porta al dialogo.

    La  Kcna, l'agenzia statale del Nord, ha evidenziato che Il leader comunista era molto contento soprattutto per le immagini della Terra inviate in tempo reale da una macchina fotografica montata sul missile. Pyongyang ha diffuso numerose fotografie scattate dall'atmosfera  proprio per dimostrare di essere in possesso di tale tecnologia. Oggi il Rodong Sinmun, quotidiano ufficiale del Partito dei lavoratori del Nord, ha pubblicato 58 immagini a colori. In prima pagina il leader del Corea del Nord Kim Jong-un mostra un ampio sorriso, circondato dagli alti funzionari del partito e in compagnia del generale Kim Rok-gyom, comandante delle forze strategiche dell'esercito della Corea del Nord. "Tutto il mondo sembra bello", è il commento di Kim sulle foto che sarebbero state scattate dal rientro del missile dall’atmosfera. 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/08/2017 11:30:00 COREA - USA
    L’alta tensione tra Usa e Corea del Nord dà una spinta al progetto del Thaad

    Stop di Seoul all’indagine  sulle conseguenze ambientali del sistema avanzato di difesa missilistico americano. I vertici dell’esercito sudcoreano avevano già tenuto nascosta al presidente Moon Jae-in la consegna da parte degli Stati Uniti di quattro nuovi componenti dello scudo Thaad. Gli uffici presidenziali di Seoul non credono che le reciproche minacce tra Kim e Trump si tradurranno in un conflitto reale, ma servono a scopi affaristici. 



    06/07/2017 08:49:00 COREA-ONU-USA
    Stati Uniti: Opzione militare contro Pyongyang, ‘ se dobbiamo’. Moon: No all’escalation

    Alla riunione d’emergenza del Consiglio di sicurezza Onu, l’ambasciatrice Usa spinge per nuove sanzioni anche contro i Paesi che hanno rapporti con la Corea del Nord, cioè la Cina. Pechino e Mosca: ridurre la tensione. Il presidente sudcoreano: Sanzioni e pressioni devono spingere al dialogo e non distruggere la pace.



    30/05/2017 11:25:00 COREA DEL SUD
    Moon Jae-in incontra l’inviato del Papa e autorizza gli aiuti umanitari al Nord

    Il presidente sudcoreano ha incontrato l'arcivescovo Hyginus Kim Hee-joong latore di un suo messaggio a Papa Francesco. La nuova amministrazione ha autorizzato alcune organizzazioni civili e religiose a preparare degli aiuti che saranno inviati al Nord. Circostanza confermata dalle fonti di AsiaNews



    07/08/2017 09:00:00 COREA
    Manila, i ministri degli esteri di Sudcorea, Usa e Giappone valutano la posizione di Pyongyang

    La proposta di mediazione del presidente sudcoreano Moon Jae-in è sostenuta dalla Cina e in parte dagli Usa. Prima stretta di mano fra i ministri degli esteri del Nord e del Sud nell'epoca Moon. La risoluzione Onu dà fiato alle diplomazie nel tentativo di scongiurare la guerra. Moon e Trump a colloquio telefonico.



    29/07/2017 10:06:00 COREA
    Pyongyang lancia un missile che mette sotto tiro ‘tutti gli Stati Uniti’

    Il missile ha viaggiato per oltre 1000 km e ha raggiunto l’altezza di circa 3700 km.  Seoul: Vi è un “significante” miglioramento della tecnologia missilistica. Proposta una riunione urgente del Consiglio di sicurezza Onu. Nuove esercitazioni missilistiche di militari Usa e sudcoreani. La Cina: evitare di intensificare le tensioni. Inascoltati gli appelli al dialogo del presidente Moon.





    In evidenza

    MEDIO ORIENTE - USA
    Gerusalemme capitale, cristiani in Medio oriente contro Trump: distrugge le speranze di pace



    Il patriarcato caldeo critica una scelta che “complica” la situazione e alimenta “conflitti e guerre”. Il card. Raï parla di “decisione distruttiva” che viola le risoluzioni internazionali. Il papa copto Tawadros II cancella l’incontro col vice-presidente Usa Pence. Continua la protesta “rassegnata” dei palestinesi. Attivisti israeliani: gli Usa hanno abdicato al ruolo di mediatori nella regione. 

     


    CINA
    Le false promesse di Xi Jinping e la cacciata della ‘popolazione più bassa’ da Pechino

    Willy Wo-Lap Lam

    Decine di migliaia di migranti e le loro famiglie sono stati espulsi e mandati via dalla capitale. Eppure al recente Congresso del Partito, il presidente Xi ha promesso sostegno e aiuti contro la povertà. Nessuna ricompensa e nessun aiuto legale o caritativo per gli sfollati. Esiste nel Paese un “darwinismo sociale”, che condanna all’emarginazione le classi rurali e fa godere di privilegi e aiuti le classi cittadine. Per gentile concessione della Jamestown Foundation.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®