27 Maggio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 03/01/2017, 13.19

    TURCHIA

    Per le autorità turche la strage di Istanbul è “un messaggio” dei terroristi



    La polizie ha diffuso una foto dell’attentatore che potrebbe venire dall’Uzbekistan o dal Kyrgyzstan. Il vice primo ministro Numan Kurtulmus ha dichiarato che lo stato di emergenza – già in vigore al momento dell’attentato – proseguirà fin quando sarà necessario.

    Istanbul (AsiaNews/Agenzie) – La polizia turca ha diffuso una foto (vedi) del principale sospettato della strage compiuta il 31 dicembre a Istanbul del quale afferma di avere anche le impronte digitali.

    Ieri il vice primo ministro Numan Kurtulmus ha dichiarato che lo stato di emergenza – già in vigore al momento dell’attentato – proseguirà fin quando sarà necessario. “Le informazioni sulle impronte digitali e l'aspetto del terrorista – ha detto nel corso di un incontro con la stampa - sono stati trovati. Dopo di che, il procedimento per identificare l’attentatore verrà compiuto rapidamente”.

    La polizia ha già arrestato 12 persone, ritenute variamente coinvolte nella strage e  secondo quanto sostengono alcuni giornali turchi, sarebbe già a conoscenza dell’identità dell’attentatore, che potrebbe venire dall’Uzbekistan o dal Kyrgyzstan.

    Kurtulmus ha sostenuto che l’accaduto è “un messaggio” alla Turchia e ha ribadito la convinzione che esso va collegato con l’incursione dell’esercito turco in Siria, lanciata nel mese di agosto, che ha colpito i gruppi terroristi e coloro che li sostengono. Ma, ha affermato, l'offensiva continuerà fino a quando tutte le minacce contro la Turchia saranno state eliminate.

    Egli ha detto ancora che l’attacco di domenica presentava differenze significative rispetto a precedenti attentati avvenuti in Turchia e che era stato effettuato per creare divisioni all'interno della società turca.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    29/06/2016 09:53:00 TURCHIA
    Attacco all’aeroporto di Istanbul. Sospetti sull’Isis

    Vi sono almeno 36 morti e oltre 140 feriti. I responsabili hanno aperto il fuoco e poi si sono fatti saltare nel terminal. Critica ai criteri di sicurezza.



    18/01/2017 08:55:00 TURCHIA
    Magistratura turca: 243 mandati d’arresto contro membri dell’esercito

    I militari sono di stanza in 54 province del Paese. Il provvedimento si inserisce nel solco delle decine di migliaia di arresti operati in seguito al tentato golpe di luglio. Gli indagati avrebbero usato un sistema di messaggistica criptato utilizzato anche dal predicatore islamico Gülen. Ha confessato l’autore uzbeko della strage di Capodanno a Istanbul. 

     



    17/01/2017 08:53:00 TURCHIA
    Istanbul: Arrestato Masharipov, jihadista uzbeko autore della strage di Capodanno

    La polizia ha fermato il principale indiziato dell’attacco al night-club, in cui sono morte 39 persone. Egli si trovava nel quartiere periferico di Esenyurt, ospitato da altri miliziani dello Stato islamico. Sollievo e soddisfazione fra le autorità turche. Il vice-premier conferma: “La nostra guerra al terrore continua”. 

     



    02/01/2017 08:52:00 TURCHIA
    Istanbul, caccia all’autore della strage di Capodanno: 39 morti e 69 feriti

    Un uomo armato di Kalashnikov ha aperto il fuoco al night club Reina, sul Bosforo. Egli è poi riuscito a fuggire facendo perdere le proprie tracce. Al momento non vi sono rivendicazioni ufficiali, ma i sospetti si concentrano sullo Stato islamico. Il cordoglio e la preghiera di papa Francesco. Un 2016 di sangue in Turchia. 

     



    30/06/2016 08:18:00 TURCHIA
    Giornata di lutto mentre cresce il numero delle vittime per l’attentato all’aeroporto di Istanbul

    I morti sono 42 dei quali 13 stranieri. I feriti sono 239 dei quali 41 sono in gravi condizioni. Per Erdogan i terroristi “non erano musulmani”. Ancora nessuna rivendicazione. Putin riapre il dialogo con la Turchia.





    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Il 24 maggio, uniti ai fedeli in Cina nella festa della Madonna di Sheshan



    Al Regina Caeli papa Francesco ricorda la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, instaurata da Benedetto XVI. I fedeli cinesi devono dare il “personale contributo per la comunione tra i credenti e per l’armonia dell’intera società”. Il Simposio di AsiaNews sulla Chiesa in Cina.  Un appello di pace per la Repubblica Centrafricana. “Volersi bene sull’esempio del Signore”. “A volte i contrasti, l’orgoglio, le invidie, le divisioni lasciano il segno anche sul volto bello della Chiesa”. Fra i nuovi cinque cardinali, anche un vescovo del Laos.


    VATICANO-CINA
    24 maggio 2017: ‘Cina, la Croce è rossa’, il Simposio di AsiaNews

    Bernardo Cervellera

    Il raduno in occasione della Giornata Mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina. Un titolo con molti significati: la Croce è rossa per il sangue dei martiri; per il tentativo di soffocare la fede nei controlli statali; per il contributo di speranza che il cristianesimo dà a una popolazione stanca di materialismo e consumismo e alla ricerca di nuovi criteri morali. A tema anche la grande e inaspettata rinascita religiosa nel Paese. Fra gli invitati: il card. Pietro Parolin, mons. Savio Hon, il sociologo delle religioni Richard Madsen, testimonianze di sacerdoti e laici cinesi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®