22/08/2020, 09.56
VIETNAM
Invia ad un amico

Phú Cường: Durante la pandemia, messe on-line e visita alle famiglie

di Ngoc Lan

Pur nel rispetto dei protocolli di distanziamento sociale, la parrocchia di Cao Xá ha lanciato la messa on-line tutti i giorni e le preghiere via social. I sacerdoti visitano le famiglie e confessano i fedeli. Membri del consiglio parrocchiale pregano con i gruppi familiari.

Phú Cường (AsiaNews) – La parrocchia di Cao Xá, nella diocesi di Phú Cường (nel sud), ha oltre 3mila fedeli. A causa della pandemia, il parroco si è ingegnato a trovare nuove vie pastorali.

Nel Paese, l’emergenza coronavirus non sembra fermarsi. Scoppiata a fine luglio dopo mesi di contenimento e zero decessi, al presente essa registra oltre 1000 casi positivi e 25 morti.

Il vescovo di Phú Cường, mons. Joseph Nguyễn Tấn Tước ha chiesto a tutte le 103 parrocchie di trovare i modi per alimentare la comunione e l’unità nella Chiesa, pregare Dio e la Madre Maria per la fine della pandemia, rafforzare l’amore in famiglia e gli uni verso gli altri.

P. Peter Đinh Quang Mạnh Hùng, un frate domenicano, parroco a Cao Xá, si è messo all’opera e ha iniziato ogni giorno a celebrare la messa online. “Non possiamo andare in chiesa e partecipare alla messa in modo diretto – ha spiegato - ma possiamo ascoltare la Parola di Dio tutti i giorni con il programma on-line della parrocchia”.

Sul sito della parrocchia, su Facebook, egli invita i suoi parrocchiani a esprimere preghiere e condividere esperienze. La sig.ra Dung Nguyen, ad esempio, scrive: “Signore, liberaci da questa epidemia. Guarisci i malati, benedici coloro che servono i pazienti affetti da coronavirus”.

Hoa, una ragazza del coro della parrocchia, prega la Madonna: “Madre Maria, proteggi la nostra famiglia e il mondo, custodiscili nelle tue mani. Nostra Madre, aiuta i sacerdoti a rimanere sani”.

I giovani, soprattutto, sentono la pesantezza della situazione, e esprimono la loro tristezza per non poter partecipare alla messa dal vivo, a vivere in modo diretto le occasioni della parrocchia. P. Peter suggerisce loro: “Se ci manteniamo tristi, non sapremo come risolvere questi problemi. Per il momento dobbiamo vivere nel distanziamento sociale e partecipare alla messa on-line”.

Seguendo il suggerimento del vescovo, un altro aspetto della pastorale è quello di visitare le famiglie.

Così alcuni sacerdoti, insieme a membri del consiglio pastorale, stanno visitando via via tutte le famiglie. Alcune di loro, che vivono nella zona dei martiri vietnamiti di Cao Xá, condividono sul sito quanto hanno vissuto: “Siamo rimasti commossi per la visita dei sacerdoti e del consiglio parrocchiale. Dopo la visita, i sacerdoti ci hanno confessato e poi hanno dato una benedizione a tutti noi. Davanti a un altarino della casa abbiamo anche pregato insieme”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Da Nang, emergenza coronavirus: cancellate messe e attività pastorali
07/08/2020 11:33
In Vietnam prime due vittime di Covid-19, si allarga il focolaio di Da Nang
01/08/2020 09:02
Dopo tre mesi a contagio zero, in Laos e Vietnam torna l’incubo Covid-19
27/07/2020 11:39
Delhi, freddo e inquinamento fanno impennare i casi di Covid-19
12/11/2020 15:01
Ho Chi Minh City, crescono i contagi da Covid: stop ai festeggiamenti per il Tết
10/02/2021 14:40