17 Agosto 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 24/09/2007, 00.00

    CINA

    Politica del figlio unico: “lenta tragedia umanitaria” che mina lo sviluppo della Cina



    Un noto demografo prevede che il controllo rigido delle nascite causerà presto l’invecchiamento della popolazione, la crisi della famiglia tradizionale e del sistema di sostegno degli anziani e un grave sbilanciamento tra i sessi. Occorre che il governo “abbandoni subito” questa politica.

    Pechino (AsiaNews/C-Fam) – La politica cinese del figlio unico è una “lenta tragedia umanitaria” perché la diminuzione delle nascite “mina in modo diretto le possibilità di sviluppo futuro del Paese”. Il noto demografo Nicholas Eberstadt ha lanciato il duro monito durante il Foro economico mondiale di Dalian, tradizionale incontro di studiosi di fama mondiale.

    Questa politica è definita “un tragico errore storico” e il governo potrà evitare la vicina tragedia solo se la abbandona “subito e senza riserve”. Secondo gli studi di Eberstadt, dal 2015 la popolazione attiva (tra 15 e 64 anni) diminuirà ed entro una generazione la forza lavorativa del Paese sarà inferiore all’attuale. Tra il 2005 e il 2030 i giovani tra 15 e 24 anni diminuiranno intorno al 20%, mentre ci sarà un aumento di chi ha più di 50 anni. Per il 2030 si prevede un raddoppio di chi ha oltre 65 anni, fino a 235 milioni.

    Oltre all’invecchiamento generale, l’attuale politica crea una rivoluzione della famiglia tradizionale, che il governo vuole strutturare su un modello 4-2-1: 4 nonni, 2 genitori e un solo figlio. Ma la Cina è priva di un adeguato sistema pensionistico e, per cultura e per organizzazione sociale da 2500 anni, i figli provvedono alle esigenze dei genitori anziani. Con il calo delle nascite questo sarà sempre meno possibile, poiché le giovani coppie dovranno pensare ai loro 4 genitori.

    Per di più la politica del figlio unico fa privilegiare ai cinesi i figli maschi e crea un grave squilibrio tra i sessi, che già vede nascere 123 neonati maschi ogni 100 femmine. In meno di una generazione – prevede lo studioso – ci sarà un surplus di decine di milioni di giovani rispetto alle donne in età coniugale.

    Pechino giustifica questa politica, che nega il diritto fondamentale di scegliere quanti figli avere, con l’esigenza di combattere la povertà e preservare le risorse nazionali. Ma Eberstadt conclude che l’unico modo per affrontare questa crisi è abbandonare questa politica e puntare, piuttosto, all’eliminazione della povertà favorendo una migliore distribuzione dei mezzi e delle ricchezze, così da valorizzare le potenzialità delle risorse umane, invece che ridurre la popolazione in modo coatto.

    Esperti osservano che molti demografi cinesi concordano con questa analisi, ma sono “riluttanti” a fare un’aperta critica del governo.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    24/07/2009 CINA
    Contrordine: ora le autorità cinesi chiedono alle famiglie di fare più figli
    Per la prima volta da decenni, un dirigente della Commissione per la pianificazione familiare incita le coppie a fare più figli. L’invito è rivolto solo alle coppie autorizzate a fare il secondo figlio, ma è indicativo del sostanziale fallimento della politica del figlio unico.

    02/01/2006 CINA
    In Cina l'Accademia delle scienze chiede di abolire la politica del figlio unico

    L'Accademia sostiene che sta provocando un invecchamento della popolazione e prevede che entro pochi anni un numero minore di giovani lavorerà per mantenere una popolazione sempre più anziana. Proposto di consentire a tutti almeno 2 figli.



    06/08/2007 CINA
    Politica del figlio unico: cambiano gli slogan, ma aumentano le multe
    La Cina addolcisce gli slogan violenti a favore del figlio unico e ne adotta di nuovi che inneggiano alla società armoniosa, al benessere pubblico e all’ecologia. Ma intanto varie province inaspriscono le sanzioni per chi ha più di un figlio.

    07/10/2009 CINA
    Ora la popolosa Cina ha problemi di infertilità, aggravati da aborto e figlio unico
    Secondo dati semiufficiali, 40 milioni di giovani coppie hanno difficoltà a procreare, circa una coppia su 8. Le cure durano anni e spesso non hanno successo. Esperti: è anche l’esito della politica del "figlio unico", come pure dei troppi aborti e dell’obesità.

    04/05/2016 08:41:00 CINA
    Il governo cinese “lavori per aumentare le nascite. O il sistema crollerà”

    Yi Fuxian, uno dei più noti oppositori alla legge del figlio unico, spiega che l’alleggerimento delle politiche di controllo familiare non bastano: “Pechino scoprirà presto che è molto più difficile aumentare la natalità piuttosto che svuotare le culle”. Ma a Shanghai e nella capitale i medici prevedono un “baby boom” per il 2016.





    In evidenza

    LIBANO-M. ORIENTE-VATICANO
    Patriarchi cattolici d’Oriente: Il genocidio dei cristiani, un affronto contro tutta l’umanità

    Fady Noun

    Colpite da guerre, emigrazione e insicurezza, le comunità cristiane si sono ridotte ormai a un “piccolo gregge” nell’indifferenza internazionale. Un appello a papa Francesco e alla comunità internazionale. Cattolici e ortodossi condividono gli stessi problemi. La fine dei cristiani in Oriente sarebbe “uno stigma di vergogna per tutto il XXI secolo”.


    COREA
    Vescovi coreani: No alle ‘provocazioni imprudenti’. Fermiamo l’escalation nucleare lavorando per la ‘coesistenza dell’umanità’



    I vescovi coreani hanno diffuso oggi un’Esortazione sulle tensioni crescenti attorno alla penisola coreana. La Corea del Nord, ma anche i “Paesi limitrofi” rischiano di compiere “azioni precipitose, senza freni”, che potrebbero portare alla “morte di innumerevoli persone” e a “piaghe profonde per l’intera l’umanità”. Ridurre le spese militari e potenziare le spese per lo sviluppo umano e culturale. L’appello a usare “la coscienza, l’intelligenza, la solidarietà, la pietà e il mutuo rispetto”. La preghiera nel giorno dell’Assunta, festa dell’indipendenza coreana.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®