21/05/2013, 00.00
SRI LANKA
Invia ad un amico

Preghiere e festeggiamenti, in Sri Lanka inizia la settimana di Vesak

di Melani Manel Perera
Dal 21 al 27 maggio in tutto il Paese sono previste cerimonie ed eventi culturali per la festa più importante del buddhismo, che ricorda la nascita, l'illuminazione e la morte del Buddha.

Colombo (AsiaNews) - Bandiere buddhiste per le strade e sugli edifici delle istituzioni pubbliche, lanterne e decorazioni caratteristiche fuori dai tempi, zone speciali per i festeggiamenti, nelle principali città del Paese. Lo Sri Lanka si prepara a celebrare la settimana del Vesak (21-27 maggio), la festa più importante nel buddhismo, in cui si ricordano i tre momenti principali nella vita del Buddha: nascita, illuminazione e morte. 

Per l'occasione, il governo ha chiesto ai fedeli di esporre bandiere buddhiste fuori dalle proprie case e creare per le strade e nei luoghi pubblici un clima di festa. Grandi e colorati pandol, che illustrano momenti della vita del Buddha, saranno presenti in tutti i tempi dello Sri Lanka. 

Giornata culmine dei festeggiamenti sarà, il 25 maggio, il festival Vesak a Yudaganawa Rajamaha Viharaya, Buttalla, nel distretto di Monaragala (sud-est del Paese). E' prevista la partecipazione del premier  D. M. Jayaratne, del chief minister della provincia di Uva, Shasheendra Rajapaksa e da rappresentanti del ministero per gli Affari religiosi.Altre zone speciali per le celebrazioni sono state istituite a Colombo, Kandy e Anuradhapura. 

In questo periodo, la maggioranza dei buddisti si reca al tempio per partecipare alle numerose cerimonie religiose previste, come pure a eventi culturali e incontri spirituali. Molti vanno da soli e praticano la meditazione. Ai festeggiamenti si uniscono anche i non buddisti, ai quali spesso piace assistere alle esibizioni di cori di giovani che lungo le strade cantano i bakhti geetha, i tipici canti religiosi. L'usanza del dansala, in cui i laici offrono e condividono cibo e bevande all'aperto, è severamente regolata dalla commissione per gli Affari del buddhismo, in collaborazione con i responsabili locali dei tempi e del villaggi. Tra le direttive, quelle di non suonare musica ad alto volume e non esporre immagini che possano in qualche modo distrarre le menti delle persone. 

Auguri ai buddisti per Vesak sono stati inviati da segretario generale dell'Onu, Ban Ki-moon, il quale nel suo messaggio ha sottolineato l'importanza dello spirito della non violenza in un momento di "diffusa miseria e conflitti" nel mondo. 

Secondo il censimento del 2011, il 70,2% della popolazione in Sri Lanka è buddista. 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La festa buddista di Vesak in Sri Lanka, mentre continua la guerra
11/05/2009
No a liquori e uccisione di animali per celebrare la nascita del Buddha
27/04/2007
Colombo, incontro nazionale dei giovani: dialogo per la pace e lo sviluppo sostenibile
19/04/2018 11:35
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Card. Ranjith boccia il governo dopo i massacri: Agisca, o si rischia di farsi giustizia da soli
30/04/2019 14:42