Skin ADV
07 Febbraio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 08/08/2012, 00.00

    RUSSIA

    Pussy Riot, chiuso il processo. Sentenza attesa il 17 agosto, rischiano tre anni di carcere

    Nina Achmatova

    Il caso delle band punk femminile accusata di teppismo e odio religioso per aver cantato in chiesa contro Putin ha spaccato l’opinione pubblica in Russia e ha raccolto una valanga di solidarietà dal mondo della musica e della politica mondiale.

    Mosca (AsiaNews) - Stalin, Dostoevsky, i dissidenti sovietici, il terrore degli anni '30 in Urss e Socrate. Sono alcuni degli argomenti e dei richiami contenuti nei discorsi con cui le tre ragazze della band punk femminista anti-Putin, Pussy Riot, si sono difese chiudendo così il processo che a Mosca le vede imputate per "teppismo motivato da odio religioso". Iniziato il 30 luglio, il 6 agosto la procura ha chiesto per loro tre anni di detenzione in campo di lavoro per aver inscenato a febbraio una preghiera punk nella cattedrale di Cristo Salvatore a Mosca, invocando la Vergine perché liberasse il Paese da Vladimir Putin. 

    "Il processo alle Pussy Riot equivale alla repressione di epoca staliniana e il sistema politico russo è sull'orlo del collasso - ha detto nelle fasi conclusive del processo una delle giovani accusate, Nadezhda Tolokonnikova - è un ordine politico di repressione che soddisfa gli standard delle troike staliniane". Il riferimento è ai processi istituiti dai triumvirati sovietici contro le figure giudicate pericolose dal regime. Il tribunale Khamovnichesky di Mosca, dove è in corso il processo che ha spaccato l'opinione pubblica russa, ha fissato per il prossimo 17 agosto la lettura della sentenza per Nadezhda Tolokonnikova (22 anni), Maria Aliokhina (24) e Ekaterina Samukevitch (29).

    In custodia preventiva da cinque mesi, le tre giovani, mamme di figli piccoli, rischiavano fino a sette anni secondo la legge russa, ma pare che l'appello da Londra di Putin, che il 2 agosto aveva invocato una pena "non troppo severa", abbia 'addolcito' l'accusa.

    Giudicate da Amnesty International "prigioniere di coscienza", le Pussy Riot si sono scusate del gesto e difese sostenendo che la loro era una "azione politica", senza alcuna intenzione di insultare la religione ortodossa. Commentatori ortodossi sui media russi hanno fatto notare che "non si può non considerare il significato della cattedrale, simbolo della rinascita religiosa in Russia dopo 70 anni di ateismo di Stato e monumento ai morti per la fede sotto l'Unione sovietica". Proprio il Patriarca di Mosca, appena scoppiato il caso, aveva chiesto una pena esemplare senza mostrare segni di clemenza, come invocavano anche numerosi fedeli nel Paese.

    E anche contro il capo della Chiesa russo-ortodossa si sono scagliate le tre imputate. "Non siamo noi ad aver trasformato Cristo Salvatore in una tribuna politica - ha denunciato Ekaterina Samukevitch - ma il patriarca Kirill, che prima delle elezioni ha cercato spesso di convincere i fedeli a votare Putin".

    L'avvocato difensore, Nikolai Polozov, ha dichiarato che ogni verdetto della corte tranne quello di non colpevolezza sarà ritenuto illegale, mentre il suo collega Mark Feigin ha avvertito che i sostenitori delle ragazze in tutto il mondo sono pronti ad azioni di protesta in diversi Paesi al momento dell'annuncio del verdetto che sarà di sicuro - a suo dire - di colpevolezza.

    Nelle ultime settimane il gruppo punk - che con la performance di febbraio voleva denunciare  il legame troppo stretto tra Patriarcato russo-ortodosso e Cremlino - ha ricevuto una valanga di espressioni di solidarietà dal mondo dell'arte internazionale. Oltre a Bjork, Red Hot Chili Peppers, Madonna e altri big della musica mondiale, le ragazze hanno incassato il sostegno anche della politica. Come ha riportato lo Spiegel, 121 membri del Bundestag hanno inviato una lettera all'ambasciatore russo in Germania in cui esprimono sostegno alle Pussy Riot. Anche l'Unione europea ha detto che continuerà a monitorare da vicino gli sviluppi del caso.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    20/08/2012 RUSSIA
    La Chiesa ortodossa perdona (in ritardo) le Pussy Riot e i russi ora vogliono solo dimenticare il caso
    I russi provano "fastidio" per "l'eccessiva" attenzione al caso, che ha cambiato le abitudini linguistiche. Anche fra i critici di Putin, insofferenza e vergogna per una vicenda che ha screditato l'immagine del Paese all'estero. Secondo un sondaggio, il 79% delle persone conosce il caso e per oltre un terzo le giovani hanno "infranto la morale".

    17/08/2012 RUSSIA
    Mosca, Pussy Riot colpevoli di teppismo motivato da odio religioso: due anni di prigione
    Il giudice ha pronunciato il verdetto definitivo contro le tre ragazze. Lo scorso 21 febbraio il trio ha inscenato una "preghiera" alla Madonna contro Putin nella cattedrale di S. Salvatore a Mosca. Migliaia di persone in attesa della condanna davanti al tribunale. Manifestazioni a favore del trio in 54 città del mondo.

    23/12/2013 RUSSIA
    Liberata Maria Alyokhina, una delle Pussy Riot
    In giornata si attende la liberazione anche della sua compagna Nadezhda Tolokonnikova. Da gruppo punk sconosciuto, esse sono divenute delle star, simbolo della repressione di Putin contro il dissenso civile. La libertà per le Pussy Riot e per Mikhalil Khodorkovsky servono forse a frenare il boicottaggio contro le Olimpiadi invernali di Sochi.

    02/11/2012 RUSSIA
    Attivista in carcere rischia la cecità, scrittrice Ulitskaya lancia appello sua liberazione
    Citando il "santo dottore" Haass, la celebre intellettuale ha scritto al presidente del tribunale d'appello di Mosca, perché mostri misericordia verso il caso del giovane Akimenkov, in custodia cautelare da giugno. A differenza delle Pussy Riot, il caso non aveva ancora attratto l'attenzione di Vip in Russia e all'estero.

    01/12/2012 RUSSIA
    Legge contro la blasfemia, Putin rimanda l’adozione del testo in primavera
    In questo modo, secondo la stampa russa, le autorità vogliono coinvolgere di più l’opinione pubblica ed evitare conflitti su un tema molto delicato nel Paese. Il testo prevede fino a cinque anni di detenzione per la profanazione di luogo di culto.



    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Intervista al Papa sulla Cina: entusiasmo e scetticismo fra i cattolici cinesi. Alcuni sacerdoti sotto il torchio della polizia

    Maria Chen

    Giornali e radio di Stato hanno dato notizia dell’intervista di papa Francesco ad Asia Times. Vi è chi sogna che il pontefice possa visitare la Cina al più presto. Sacerdoti sotterranei sotto interrogatorio. Apprezzamenti per “il ramo d’ulivo” teso dal pontefice e per aver sottolineato il valore della cultura cinese. Ma si è scettici verso la risposta della leadership di Pechino. Il dialogo fra Cina e Vaticano non porta a risultati perché vi sono interessi diversi: politici e religiosi. Non avere fretta di stabilire relazioni diplomatiche per non sacrificare la libertà della Chiesa e il sacrificio dei suoi martiri. La Chiesa cinese è in crescita.


    VATICANO-CINA
    Papa Francesco ridice il suo amore alla Cina e a Xi Jinping



    Il pontefice elogia la “saggezza” e la “grandezza” della Cina e fa gli auguri a Xi Jinping per il Nuovo Anno cinese della Scimmia. Non bisogna “temere” la Cina, ma entrare in dialogo con essa per mantenere la pace nel mondo. Avere “misericordia” per il recente passato del Paese e “andare avanti” per cambiare la realtà. Nell’intervista, per scelta del giornalista, non si parla dei dialoghi fra Vaticano e Cina o di temi religiosi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    Terra Santa Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®