26 Gennaio 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 22/02/2012
VIETNAM
Quaresima, ai cattolici vietnamiti il compito di pregare e proteggere la vita
di J.B. Vu
Il futuro della missione in Vietnam è la tutela dell’essere umano sin dal concepimento. E un invito a promuovere iniziative per le fasce più deboli della popolazione, fra cui poveri e bambini. Cardinale di Ho Chi Minh City: la preparazione alla Pasqua “tempo propizio per rinnovare la fede”.

Ho Chi Minh City (AsiaNews) - Il futuro della missione in Vietnam è la protezione della vita umana, sin dal suo concepimento, e la promozione di attività e iniziative che aiutino le fasce più deboli della popolazione, fra cui poveri e bambini. Con questo proposito i cattolici si apprestano a vivere il periodo di Quaresima, in preparazione alla Pasqua di risurrezione, alternando momenti di preghiera e di incontro a opere concrete nel settore del sociale. Nella sua lettera pastorale per questo periodo, il card Jean-Baptiste Phạm Minh Mẫn sottolinea che "è un tempo propizio per rinnovare la fede, come singoli individui che a livello di comunità". E aggiunge: il vero cambiamento arriva con "l'ascolto della parola di Dio, la preghiera e la pratica dei suoi insegnamenti". 

Interpellato da AsiaNews p. Vincent Phạm Trung Thành, superiore provinciale dei Redentoristi di Saigon, parla del periodo di "digiuno e preghiera" cristiano, invitando i fedeli a promuovere "attività nel campo del sociale", mettendosi al servizio di "poveri e bambini sfortunati che vivono attorno a noi".

In preparazione alla Quaresima, la settimana scorsa l'arcidiocesi di Ho Chi Minh City ha organizzato una serie di visite nei centri medici e sociali di assistenza al malato, cui ha partecipato anche il congolese mons. Jean Marie Mupendawatu, segretario del Pontificio consiglio per gli operatori sanitari.

Nei vari incontri con medici, infermiere, lavoratori e volontari egli ha ricordato che "in passato i cattolici vietnamiti sono morti per la loro fede e sono diventati martiri"; oggi e in futuro, aggiunge mons. Mupendawatu, i cattolici del Vietnam "devono essere pronti a morire per proteggere la vita. Questo è il nuovo campo missionario, voce del Vangelo ed evangelizzazione della società moderna".


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
12/04/2014 VIETNAM
Bùi Chu: quaresima di preghiera e solidarietà verso i poveri, cattolici e non
di Thanh Thuy
12/04/2011 MYANMAR
Scuola ed educazione: la Chiesa birmana guarda ai giovani per il futuro del Paese
di Yaung Ni Oo
09/04/2011 VIETNAM
Sacerdote vietnamita e laici aiutano poveri, disabili e studenti bisognosi
di J.B. Vu
26/08/2009 VIETNAM
Xuan Loc, la “ricchezza” della fede risposta alle sfide della società moderna
di J.B. VU
06/04/2013 MONGOLIA
Pasqua a Ulaanbaatar, dozzine di battesimi per una comunità “viva e dinamica”

In evidenza
IRAQ
I bambini di Mosul e il futuro: il campo profughi "a cinque stelle"
di Bernardo CervelleraNel giardino della parrocchia di Mar Elia accanto alle tende ci sono container che servono da aule per i ragazzi e da biblioteca. Un altro serve da stanza per il ricamo. Un coro di bambini. P. Douglas: "preoccuparsi dei profughi non significa solo pensare al mangiare, al bere, alle medicine, le iniezioni, le vaccinazioni... Le persone rifugiate hanno bisogno di fare qualcosa e di coltivare la speranza".
IRAQ
Via Crucis: i profughi di Mosul oltre l'emergenza
di Bernardo CervelleraSono almeno mezzo milione le persone che si sono rifugiate in Kurdistan per sfuggire all'ISIS. Nello Shlama Mall a Erbil: 350 persone vivono nello scheletro di un edificio in costruzione, con panni stesi e coperte a fare da pareti. L'ordinazione sacerdotale di un giovane, anch'egli profugo dimostra che con la fuga, c'è qualcosa che non è stato distrutto: la fede, le tradizioni, il sacerdozio.
IRAQ-VATICANO
Vescovo di Mosul: Gesù nasce fra i container dei rifugiati. Continua la campagna "Adotta un cristiano di Mosul"
di Amel NonaI profughi perseguitati dallo Stato islamico hanno perso tutto: beni, casa, lavoro, scuole, futuro. Ma rimane forte la fede e la missione. Raccolti e inviati quasi 900mila euro. Il messaggio di vicinanza di papa Francesco. La campagna continua secondo la proposta del patriarca di Baghdad: digiuno e sobrietà a Natale e Capodanno, offrendo il corrispettivo per i cristiani di Mosul.

Dossier


by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate