10/07/2020, 08.43
FILIPPINE - VATICANO
Invia ad un amico

Quezon City, cattolici in festa: la chiesa più antica diventa basilica minore

Per le Filippine è un “raro onore”: nell’unica nazione a maggioranza cattolica dell’Asia vi sono solo 17 chiese con questo titolo. Il luogo di culto risale al 1590, è dedicato a san Pedro Bautista ed è gestito dai francescani. La cerimonia si terrà entro la fine dell’anno, ma non vi è ancora una data certa, a causa della pandemia in atto.

Manila (AsiaNews) - La Chiesa filippina è in festa per la decisione di papa Francesco di dichiarare basilica minore la più antica chiesa di Quezon City, nell’area metropolitana di Manila, cuore politico, economico, sociale e culturale del Paese. Per i cattolici dell’arcipelago è un “raro onore”, se si considera che nell’unica nazione a maggioranza cattolica del continente asiatico e con oltre 100 milioni di abitanti vi sono solo 17 chiese che possono vantare tale titolo. 

Secondo quanto riferisce il sito della Conferenza episcopale filippina CbcpNews, a darne notizia è stata ieri sera la diocesi di Cubao. La Santa Sede, spiega in una nota, ha “conferito al santuario di san Pedro Bautista, gestito dai francescani, il titolo e la dignità di basilica minore”. La più antica chiesa di Quezon si unisce all’unica basilica già esistente nella diocesi, il santuario nazionale di Nostra Signora del Monte Carmelo. 

Le basiliche minori possono fregiarsi del titolo a causa della loro antichità, per la dignità che rivestono agli occhi dei fedeli, per il valore storico, architettonico o artistico, per l’alto valore e significato come luogo di culto. Il conferimento del titolo segna il legame particolare che unisce la nuova basilica con il pontefice argentino, che nel gennaio 2015 ha compiuto un viaggio apostolico nel Paese asiatico.

Alcuni simboli papali, che suggellano questa speciale relazione, saranno installati e benedetti durante la solenne celebrazione che segnerà la nomina della basilica. La cerimonia è prevista entro la fine dell’anno, ma non vi è ancora una data certa a causa della pandemia di nuovo coronavirus in atto e che ha portato alla chiusura dei luoghi di culto e al blocco delle celebrazioni, oggi riprese in tono minore. 

Il santuario di san Pedro Bautista risale al 1590 ed è fra le più antiche del Paese. L’area in cui sorge la chiesa è la stessa in cui il santo patrono, san Pedro Bautista, ha vissuto quando è stato assegnato in missione nelle Filippine. Egli era un religioso francescano e fine teologo, che ha prestato servizio per 10 anni prima di essere inviato in Giappone, dove è morto martire. 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa a Cuba: “le famiglie non sono un problema”, sono un’opportunità da curare, proteggere, accompagnare
22/09/2015
Con il card. Tagle, entrano in Curia ‘il volto e l’animo’ della Chiesa filippina
09/12/2019 13:08
Mons. Capalla: The Passion, strumento per vivere bene la Quaresima
09/02/2005
Nel mese della Madonna, i filippini con papa Francesco contro la “cultura dell’indifferenza”
09/05/2015
​Papa: i filippini emigrati siano ‘lievito’ nelle comunità delle quali fanno parte ora
15/12/2019 17:39