13/01/2007, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Rilasciati due dei 9 sacerdoti sotterranei arrestati nell’Hebei

Il loro arresto risale al 27 dicembre. I due rilasciati hanno problemi di salute. Gli altri reclusi sono spinti a iscriversi all’Associazione Patriottica. Il vice-presidente dell’AP nega gli arresti e nega che vi sia una campagna contro la Chiesa dell’Hebei.
Roma (AsiaNews) – Due sacerdoti della Chiesa sotterranea dell’Hebei sono stati rilasciati dalla polizia a causa della loro salute; altri 7 arrestati con loro, rimangono ancora in prigione. Fonti locali hanno confermato ad AsiaNews che i sacerdoti sono stati arrestati perché hanno preso parte ad un raduno “illegale”. Secondo tali fonti – costrette all’anonimato – la polizia li vuole convincere a firmare la loro adesione all’Associazione Patriottica.
I due rilasciati, p. Wen Daoxiu e p. Li Yongshun, hanno problemi di salute. In particolare, p. Wen, 50 anni, il più anziano del gruppo, è malato di cuore.
 
L’arresto dei 9 sacerdoti è avvenuto lo scorso 27 dicembre. Il gruppo era riunito insieme per studiare in una località a circa 30 chilometri a sud di Baoding. Le fonti di AsiaNews affermano che il motivo dell’arresto è che essi, sacerdoti non riconosciuti dal governo, si sono radunati in un luogo non registrato dal governo. Secondo i regolamenti religiosi dello Stato, tali gesti sono considerati illegali e chi li compie è trattato come “un delinquente”.
 
L'Hebei è la regione con il più alto numero di cattolici (1,5 milioni), in maggioranza della Chiesa non ufficiale, “sotterranea”, che rifiutano cioè il controllo dell'Associazione patriottica dei cattolici cinesi (AP), l'organismo di controllo voluto dal Partito comunista che vuole costruire una chiesa indipendente da Roma.
Da quasi 10 anni l'AP ha lanciato una campagna di arresti contro vescovi, sacerdoti e fedeli sotterranei dell'Hebei per sottometterli.
 
Il 30 dicembre scorso, Liu Bainian, il laico vice-presidente nazionale dell’AP, parlando ad alcune agenzie, ha detto di “non aver sentito nulla” sui nuovi arresti. Egli ha anche negato che l’AP sia impegnata in una campagna contro la Chiesa sotterranea.
 
Secondo dati di AsiaNews almeno 6 vescovi sotterranei dell'Hebei sono detenuti o scomparsi. Fra essi, il vescovo ordinario della diocesi di Baoding, mons. Giacomo Su Zhimin, 73 anni, arrestato nel '96.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Arrestati 9 sacerdoti sotterranei nell’Hebei
29/12/2006
Baoding, arrestato il parroco di Maria Regina della Cina. Demolito un altare cattolico
27/05/2015
Rilasciato p. Jiang Sunian, sacerdote non ufficiale di Wenzhou
30/08/2007
Cina, libero sacerdote della Chiesa sotterranea
06/06/2005
Hebei, arrestato sacerdote cattolico non ufficiale
10/08/2013