22/09/2018, 12.30
VATICANO-CINA
Invia ad un amico

Sala Stampa: Firmato un ‘accordo provvisorio’ fra Cina e Santa Sede. Greg Burke: È l’inizio di un processo

L’accordo provvisorio riguarda le nomine dei vescovi. Proprio oggi, il Global Times citava il ministero degli esteri cinese che smentiva la presenza a Pechino di una delegazione vaticana. Le divisioni della leadership cinese sull’accordo. “L’obbiettivo di questo accordo non è politico ma pastorale”.

Città del Vaticano (AsiaNews) – Un “accordo provvisorio sulla nomina dei vescovi” è stato firmato questa mattina a Pechino in una riunione “tra mons. Antoine Camilleri, Sotto-segretario per i Rapporti della Santa Sede con gli Stati, e S.E. il Sig. Wang Chao, Viceministro degli affari esteri della Repubblica popolare cinese, rispettivamente capi delle delegazioni vaticana e cinese”. Ne dà notizia un comunicato della Sala stampa vaticana, diffuso alle 12 di oggi.

In un breve commento audio, il direttore della Sala stampa, Greg Burke, spiega: “Questo non è la fine di un processo. È l’inizio. Ciò riguarda il dialogo, l’ascolto paziente da entrambe le parti, fra persone che partono da punti di vista molto differenti. L’obbiettivo di questo accordo non è politico ma pastorale, che permetterà ai fedeli di avere vescovi in comunione con Roma, ma nello stesso tempo riconosciuti dalle autorità cinesi”.

Proprio stamane, il Global Times, riportava una notizia in cui si smentiva la presenza di una delegazione vaticana in Cina, segno evidente di una frattura esistente all’interno della leadership cinese.

Riportiamo qui sotto il comunicato completo della Sala Stampa vaticana:

“Nel quadro dei contatti tra la Santa Sede e la Repubblica Popolare Cinese, che sono in corso da tempo per trattare questioni ecclesiali di comune interesse e per promuovere ulteriori rapporti di intesa, oggi, 22 settembre 2018, si è svolta a Pechino una riunione tra Mons. Antoine Camilleri, Sotto- Segretario per i Rapporti della Santa Sede con gli Stati, e S.E. il Sig. Wang Chao, Viceministro degli Affari Esteri della Repubblica Popolare Cinese, rispettivamente Capi delle Delegazioni vaticana e cinese.

Nel contesto di tale incontro, i due Rappresentanti hanno firmato un Accordo Provvisorio sulla nomina dei Vescovi.

Il suddetto Accordo Provvisorio, che è frutto di un graduale e reciproco avvicinamento, viene stipulato dopo un lungo percorso di ponderata trattativa e prevede valutazioni periodiche circa la sua attuazione. Esso tratta della nomina dei Vescovi, questione di grande rilievo per la vita della Chiesa, e crea le condizioni per una più ampia collaborazione a livello bilaterale.

È auspicio condiviso che tale intesa favorisca un fecondo e lungimirante percorso di dialogo istituzionale e contribuisca positivamente alla vita della Chiesa cattolica in Cina, al bene del Popolo cinese e alla pace nel mondo”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
L’accordo Cina-Vaticano: qualche passo positivo, ma senza dimenticare i martiri
24/09/2018 11:38
La Chiesa cinese ‘rimane indipendente e fedele al Partito’
24/09/2018 11:37
Eliminate le scomuniche a sette vescovi illeciti. Costituita la nuova diocesi di Chengde per mons. Guo Jincai
22/09/2018 15:38
Card. Parolin: L’importanza dell’accordo fra Cina e Santa Sede sulla nomina dei vescovi
22/09/2018 14:52
Cattolici cinesi: speranza e tristezza per l’accordo fra Cina e Santa Sede
24/09/2018 14:55