28 Maggio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 03/05/2006, 00.00

    palestina

    Sbagliata per Wolfensohn la sospensione degli aiuti internazionali all'Anp



    Nel suo rapporto il rappresentante speciale del Quartetto chiede se "qualcuno pensa di vincere cacciando i bambini dalla scuola o affamando i palestinesi".

    Gerusalemme (AsiaNews/Agenzie) – E' sbagliato il taglio degli aiuti umanitari a favore del governo palestinese di Hamas. Un giudizio in tal senso è contenuto nel rapporto di James Wolfensohn, già presidente della Banca mondiale ed attuale rappresentante speciale del Quartetto (Onu, Usa, Russia e Unione europea) per le riforme economiche e politiche dell'Autorità palestinese.

    Wolfensohn, nel suo rapporto, presentato lunedì a Washington, rinuncia formalmente all'incarico di coordinatore economico per Gaza, sostenendo che l'ascesa di Hamas ha reso il suo lavoro insostenibile. Egli chiede se, dopo aver speso più di un milione di dollari all'anno per l'assistenza ai palestinesi, molti dei quali destinati a costruire le istituzioni governative ed economiche per creare "uno Stato palestinese autosufficiente", "ora si vogliono semplicemente abbandonare tali obiettivi". Il rapporto aggiunge che le Nazioni Unite e le organizzazioni non governative non sono in grado di colmare il vuoto se le istituzioni dell'Autorità palestinese collasseranno sotto la pressione occidentale.

    Il rapporto Wolfensohn evidenzia l'impatto sull'intera situazione economica dell'incapacità dell'Autorità palestinese di pagare gli stipendi. "La situazione fiscale dell'autorità va di male in peggio". La previsione per il 2008, in questo quadro, prevede un incremento della disoccupazione fino al 47% e della povertà al 74%. Secondo la Banca mondiale, il reddito pro capite, solo in quest'anno scenderà del 27%.

    "Mi sorprende – si legge nel rapporto - che qualcuno pensi di vincere cacciando i bambini dalla scuola o affamando i palestinesi. E non posso pensare che qualcuno, nel Quartetto, crede che questa sia la politica".

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    19/07/2007 ISRAELE – PALESTINA
    Attese per la riunione del Quartetto che segna l’esordio di Blair inviato in Medio Oriente
    L’odierno incontro cade in un momento di particolare attenzione internazionale per la pace tra israeliani e palestinesi. Ma a Gaza, il capo dell’UNWRA parla di una situazione sempre più drammatica per il fermo delle attività economiche.

    02/02/2007 PALESTINA
    Ripresi a Gaza gli scontri tra Hamas e Fatah
    Due uomini uccisi questa mattina, che si aggiungono ai sei di ieri. Oggi si riunisce il Quartetto, per ascoltare una proposta della Rice che mira ad accelerare la road map.

    10/05/2006 palestina
    I palestinesi sono "scontenti" per le loro "cattive" condizioni economiche

    Un sondaggio evidenzia che oltre un terzo della popolazione dei Territori pensa di andarsene per trovare lavoro. La maggioranza voterebbe ancora per Hamas, ma meno del 3% spinge per il jihad.



    20/09/2010 ISRAELE - PALESTINA
    Dopo tre anni, Israele autorizza l’ingresso di veicoli privati nella striscia di Gaza
    I primi mezzi sono entrati questa mattina dal posto di blocco di Herez e porteranno aiuti umanitari nella striscia di Gaza. Questa è la prima volta dopo la vittoria degli estremisti di Hamas nel 2007 che Israele autorizza l’ingresso di convogli umanitari privati nella striscia.

    07/02/2009 PALESTINA - ISRAELE
    L’Onu blocca l’invio di aiuti a Gaza, dopo che Hamas le ha confiscato carichi di cibo
    Hamas dice che è stato un semplice errore. Ma l’Onu chiede la restituzione di interi autocarri di cibo e garanzie che non succeda di nuovo. 1,5 milioni di persone dipendono da questi aiuti umanitari.



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    La persecuzione dei cattolici durante la Rivoluzione culturale

    Sergio Ticozzi

    La documentazione di quel violento periodo è stata bruciata o è sepolta negli archivi. Solo alcuni sopravvissuti ne parlano. I persecutori tacciono nella paura. I roghi degli oggetti religiosi e arredi nell’Hebei. Vescovi umiliati e arrestati nell’Henan; suore battute e uccise con bastoni, o sepolte vive. La persecuzione “non è ancora finita”; oggi è forse solo più sottile.


    CINA
    Il silenzio sui 50 anni della Rivoluzione Culturale in Cina e in occidente

    Bernardo Cervellera

    La sanguinosa campagna lanciata da Mao Zedong ha ucciso quasi 2 milioni di persone e mandato nei lager altri 4 milioni. Ogni cinese è stato segnato dalla paura. Ma oggi, nessuna cerimonia in memoria è stata prevista e non è apparso nessun articolo di giornale. Le lotte interne del Partito e il timore di Xi Jinping di finire come l’Urss. Anche oggi, come allora, in Europa c’è chi tace e osanna il mito della Cina. Molti predicono un ritorno al “grande caos”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®