19 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 10/03/2008, 00.00

    INDIA

    Scontri tra cattolici "di casta" e Dalit, la polizia spara e uccide

    Nirmala Carvalho

    Nel Tamil Nadu i cattolici di casta superiore aggrediscono e sventrano decine di abitazioni di cattolici Dalit, “colpevoli” di chiedere una parrocchia separata. La polizia interviene e spara sugli aggressori.

    New Delhi (AsiaNews) – Sono morti due cristiani e molti sono rimasti feriti sotto il fuoco della polizia, intervenuta per sedare scontri tra cattolici Dalit e cattolici della casta Vanniyar, ieri mattina nella diocesi di Pondicherry-Cuddalore (Tamil Nadu).

    Il 7 marzo un gruppo di cristiani Dalit del distretto Villupuram ha iniziato uno sciopero della fame per protestare contro le discriminazione subite nella parrocchia ad opera dei Vanniyar. Tre mesi fa i Dalit della chiesa di St. Jabamalai Annai a Earyur hanno costruito un’altra chiesa intitolata chiesa Saghaya Madha (della Nostra Signora del perpetuo soccorso) e hanno chiesto di potersi costituire in parrocchia separata e di avere un sacerdote. Richiesta sostenuta anche dai gruppi politici Viduthalai Chiruthaigal Katchi (Vck) e Ambedkar Makkal Iyakkam. Ma il Vck è giunto a attaccare manifesti chiedendo la chiusura della chiesa di St. Jabamalai e la deputazione a parrocchia della nuova chiesa. In risposta, ieri circa 500 cristiani delle caste superiori hanno assalito le povere capanne dei Dalit, abbattendone più di 30.

    La polizia dice che è stata oggetto di un nutrito lancio di sassi e che, per sedare la protesta, è stata “costretta” ad aprire il fuoco contro gli aggressori. Sono morti M Periy Nayagam di 40 anni e A Magimai di 24, mentre più di 40 persone sono rimaste ferite.

    Padre G Cosmon Arokiaraj, segretario della Commissione (della Conferenza episcopale cattolica) per le questioni riguardanti le caste indiane, dice ad AsiaNews che “I contrasti tra cattolici Dalit e  Vanniyar esistono da tempo nella zona. Ma la Chiesa non vuole dividere per caste una parrocchia”, bensì agisce “per rimuovere gradualmente le discriminazioni contro i Dalit e per sradicare ogni discriminazione”.

    Questi tragici incidenti – prosegue – evidenziano l’urgenza di bandire le molte discriminazioni subite dai Dalit cristiani, sia nella comunità cristiana che soprattutto nella società. Infatti, “poiché la comunità cristiana è percepita come  un’unica entità” – spiega – talvolta il governo non riconosce ai Dalit cristiani “gli stessi diritti riconosciuti agli altri Dalit”. Nel sistema indiano delle caste, gli Stati riconoscono vari benefici e riservano posti a scuola e nel lavoro per i Dalit, per compensare il più basso posto sociale cui sono stati costretti da secoli. “Per anni – aggiunge – i Dalit sono stati discriminati dentro la Chiesa: non possono sedersi insieme con le caste superiori, nella stessa chiesa; hanno cimiteri separati; non possono usare le stesse strade delle caste superiori. Quando negli anni ’90 è morta la madre di un sacerdote Dalit, la casta superiore ha proibito al corteo funebre di passare per la strada principale e nemmeno l’intervento dell’arcivescovo ha permesso un accordo”.

    “In India oltre il 65% dei cristiani sono Dalit. Ma i cristiani sono appena il 2,3% di 1,1 miliardi di persone”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    30/08/2007 INDIA
    Haryana: scontri fra polizia e dalit, decine di feriti
    La comunità balmiki protesta contro l’omicidio di Rakesh Kumar, incarcerato per l’assassinio di Baljit Siwaich (appartenente ad una casta superiore) e poi rilasciato perché innocente.

    30/05/2007 INDIA
    Proseguono i disordini nel Rajasthan, dopo i morti di ieri
    Ieri la polizia ha sparato sui dimostranti della tribù Gujjar; ci sono stati almeno 15 morti e centinaia di feriti. Ora l’esercito presidia la zona. I tribali Gujjar chiedono un riconoscimento politico della loro esistenza e protestano che le promesse sono state disattese. Commenti divisi nel partito di governo.

    18/07/2005 INDIA
    Tamil Nadu, al via le udienze del Tribunale popolare dei Dalit cristiani

    I procedimenti verranno inviati anche al presidente e al premier indiano.



    03/11/2006 INDIA
    Chiesa indiana: "Appoggiamo i diritti dei musulmani, chiediamo uguale trattamento"

    La Commissione Sachar ha completato il rapporto sulla minoranza islamica, che verrà presentato a metà novembre. I cattolici appoggiano le richieste dei musulmani ed invitano il governo a guardare allo stesso modo tutte le altre minoranze, sociali e religiose.



    28/07/2007 INDIA – USA
    Il Senato americano dichiara fuorilegge la discriminazione di casta
    La risoluzione approvata lo scorso 23 luglio e ora al vaglio del Congresso invita il più importante partner commerciale asiatico a riconoscere pari diritti a Dalit e Tribali. La Chiesa cattolica chiede particolare attenzione ai Dalit cristiani, vittime di un’emarginazione ancora più radicata.



    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®