13 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 31/10/2017, 08.57

    COREA DEL SUD - CINA

    Seoul e Pechino riprendono le relazioni ‘normali’



    I rapporti si erano deteriorati a causa dello spiegamento del sistema anti-missilistico Thaad. Pechino aveva boicottato voli, turismo, vendita al dettaglio di prodotti sudcoreani. La ripresa delle comunicazioni avviene alla vigilia del viaggio di Trump in Asia.

    Seoul (AsiaNews/Agenzie) - Seoul e Pechino hanno deciso di riprendere in pieno il loro rapporto e far tornare scambi e cooperazione “al loro passo normale”. L’annuncio è stato dato da un comunicato congiunto dopo un incontro fra Nam Gwan-pyo, direttore dell’Ufficio della sicurezza nazionale a Seoul e Kong Xuanyou, del ministero degli esteri di Pechino.

    L’accordo viene dopo quasi un anno di difficili relazioni in seguito allo spiegamento di alcune batterie del sistema anti-missilistico Thaad.

    Lo scorso luglio 2016, davanti alla minaccia dei missili nordcoreani, la Corea del Sud ha deciso di istallare il sistema anti-missilistico di difesa creato dagli Usa. Ma la Cina si è subito dichiarata contraria perché i potenti radar del Thaad possono mettere in pericolo la sua sicurezza strategica.

    Temendo di essere spiata, la Cina ha reagito con misure punitive verso il business sudcoreano: proibendo visite di cinesi in Corea del Sud, boicottando catene di negozi sudcoreani in Cina, ecc…

    L’industria sudcoreana del turismo, dell’intrattenimento e della vendita al dettaglio, che dipende molto dai clienti cinesi, ha subito un duro colpo, tanto che due catene di negozi in Cina, E-Mark e Lotte Mart hanno deciso di uscire dal mercato cinese.

    I due Paesi non hanno ancora risolto la disputa sul sistema anti-missilistico, ma entrambi hanno dichiarato che terranno presente la posizione dell’altro alla ricerca di una soluzione.

    La Corea del Sud ha confermato che “il proposito originale dello spiegamento non è diretto a una terza nazione” e la Cina ha preso nota “della posizione della parte coreana” e che “sono d’accordo nell’impegnarsi a comunicazioni legate al tema del Thaad”.
    Il cambiamento del clima teso è avvenuto da quando il presidente Moon Jae-in, vincitore delle elezioni dello scorso maggio, ha frenato l’istallazione completa del Thaad e continua a proporre, insieme alle sanzioni verso Pyongyang, anche finestre di dialogo, evitando ogni scontro armato. La sua posizione, mettendo insieme sanzioni e dialogo con la Nordcorea, si distacca da quella degli Stati Uniti che - soprattutto con il suo presidente - minaccia azioni belliche e distruttive.

    L’accordo annunciato apre a nuovi incontri diplomatici ad alto livello: Moon incontrerà il suo omologo cinese Xi Jinping al margine dell’incontro Apec (Asia Pacific Economic Cooperation) che si terrà in Vietnam il 10 e l’11 novembre. Per la fine dell’anno è prevista una visita di Moon a Pechino e per febbraio una visita di Xi a Seoul in occasione delle Olimpiadi invernali a Pyeongchang.

    Il raffreddamento delle tensioni fra Pechino e Seoul avviene poco prima del primo viaggio del presidente Usa Donald Trump in Asia. Dal 3 al 14 novembre egli toccherà Giappone, Corea del Sud, Cina, Vietnam e Filippine. Si prevede che Trump spinga Seoul e Tokyo a impegnarsi per bloccare il programma nucleare di Pyongyang e la sua minaccia missilistica.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    07/09/2017 08:57:00 CINA-USA-COREA
    Xi Jinping e Trump condannano insieme il test nucleare di Pyongyang

    Il test nucleare è “un’azione provocatoria e destabilizzante”, “pericolosa per il mondo” e che non fa gli interessi di Pyongyang. Ambasciatore del Nord all’Onu: Il test è “un pacco-regalo agli Usa”. Istallate altre quattro rampe del sistema antimissilistico Thaad, inviso a Pechino e Mosca.



    03/02/2017 10:22:00 COREA-USA
    Seoul e Washington per lo scudo spaziale che non piace a Pechino, Mosca e alla Chiesa coreana

    Mattis e il presidente coreano ad interim hanno ribadito la necessità del sistema anti-missilistico Thaad. Per i cinesi, Trump sta potenziando la presenza Usa nel Nordest dell’Asia. Chiesa cattolica: No alla penisola coreana come al centro di una nuova guerra fredda.



    05/09/2017 09:12:00 ONU-COREA
    Consiglio di sicurezza Onu sulla Corea del Nord: Guerra, sanzioni, dialogo

    Ambasciatrice Usa: Pyongyang sta supplicando per una guerra. La pazienza degli Usa “non è senza limiti”. Per Cina e Russia occorre frenare che fanno crescere la tensione. Stop alle esercitazioni militari congiunte in cambio di dialogo con il Nord. Putin al telefono con Moon Jae-in. Trump propone vendita di armi alla Corea del Sud.



    08/06/2017 08:37:00 COREA
    Pyongyang lancia nuovi missili. Moon frena lo sviluppo del Thaad

    I missili lanciati oggi non sono sottoposti al divieto Onu. Essi potrebbero colpire delle “grandi navi”. Bloccato ogni ulteriore spiegamento del sistema anti-missilistico Usa per motivi ecologici. Manifestazioni anti-Thaad a Seongju. Seoul è disposto a continuare i rapporti intercoreani con le ong e le organizzazioni caritative e religiose, ma Pyongyang le rifiuta.



    07/08/2017 09:00:00 COREA
    Manila, i ministri degli esteri di Sudcorea, Usa e Giappone valutano la posizione di Pyongyang

    La proposta di mediazione del presidente sudcoreano Moon Jae-in è sostenuta dalla Cina e in parte dagli Usa. Prima stretta di mano fra i ministri degli esteri del Nord e del Sud nell'epoca Moon. La risoluzione Onu dà fiato alle diplomazie nel tentativo di scongiurare la guerra. Moon e Trump a colloquio telefonico.





    In evidenza

    MEDIO ORIENTE - USA
    Gerusalemme capitale, cristiani in Medio oriente contro Trump: distrugge le speranze di pace



    Il patriarcato caldeo critica una scelta che “complica” la situazione e alimenta “conflitti e guerre”. Il card. Raï parla di “decisione distruttiva” che viola le risoluzioni internazionali. Il papa copto Tawadros II cancella l’incontro col vice-presidente Usa Pence. Continua la protesta “rassegnata” dei palestinesi. Attivisti israeliani: gli Usa hanno abdicato al ruolo di mediatori nella regione. 

     


    CINA
    Le false promesse di Xi Jinping e la cacciata della ‘popolazione più bassa’ da Pechino

    Willy Wo-Lap Lam

    Decine di migliaia di migranti e le loro famiglie sono stati espulsi e mandati via dalla capitale. Eppure al recente Congresso del Partito, il presidente Xi ha promesso sostegno e aiuti contro la povertà. Nessuna ricompensa e nessun aiuto legale o caritativo per gli sfollati. Esiste nel Paese un “darwinismo sociale”, che condanna all’emarginazione le classi rurali e fa godere di privilegi e aiuti le classi cittadine. Per gentile concessione della Jamestown Foundation.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®