28 Luglio 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 02/10/2010
IRAQ
Sinodo per il Medio oriente: digiuno e preghiera a Kirkuk
Promossa dall’arcivescovo di Kirkuk, l’iniziativa coinvolgerà tutti i fedeli dell’arcidiocesi fino alla vigilia dell'Assemblea sinodale che si terrà a Roma dal 10 al 24 ottobre.

Kirkuk (AsiaNews) - L’arcivescovo di Kirkuk mons. Louis Sako invita i fedeli dell’arcidiocesi a pregare e a fare digiuno per il successo del Sinodo delle Chiese del Medio oriente, che si terrà a Roma dal 10 al 24 ottobre. Oggi e domani nelle chiese dell’arcidiocesi, tutte le messe saranno dedicate al Sinodo. Il digiuno si terrà invece il prossimo 9 ottobre, vigilia dell’evento.

Nella sua richiesta l’arcivescovo ha sottolineato che “il Sinodo è per la Chiesa cattolica in Medio oriente un'occasione unica e molto importante di comunione e solidarietà fra cristiani, affinché essi non si limitino alla mera sopravvivenza, ma siano invece una testimonianza e una presenza viva”.

“Preghiamo – ha continuato - affinché questo Sinodo porti  a tutti cristiani speranza e  conforto e sia un momento privilegiato di conversione, testimonianza e fedeltà a Cristo”.

I cristiani del Medio Oriente sono importanti per l'intera regione martoriata da guerre, terrorismo e dall’instabilità politica dei Paesi musulmani, che in questi anni hanno messo a rischio la sopravvivenza stessa delle Chiese mediorientali. Nato su richiesta dei vescovi locali, il Sinodo ha lo scopo di analizzare problematiche come emigrazione, libertà religiosa, ecumenismo e unità tra i cristiani, per testimoniare il messaggio di Cristo nel mondo islamico ed ebraico.     


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
14/09/2011 MEDIO ORIENTE – ITALIA
I cristiani del Vicino Oriente e l’ideologia islamista
di Bernardo Cervellera
19/04/2011 MEDIO ORIENTE – IRAQ
Mons. Sako: Primavera del mondo arabo possibile solo se tutti i cittadini hanno uguali diritti
di Louis Sako
15/10/2010 INDIA - MEDIO ORIENTE
Vescovo siro-malabarese: più attenzione per i migranti indiani nei Paesi Arabi
di Bosco Phutur
06/09/2013 MEDIO ORIENTE-GIORDANIA
Gregorio III: "Cristiani arabi in dialogo con i musulmani e contro la guerra in Siria"
19/11/2013 MEDIO ORIENTE - VATICANO
Patriarchi delle Chiese orientali dal Papa per il futuro dei cristiani in Medio oriente
Articoli del dossier
VATICANO - M. ORIENTE
Papa: Il Sinodo per sostenere le Chiese del Medio Oriente e la missione universale
INDIA – ARABIA SAUDITA
Cattolici indiani digiunano per il Sinodo e la libertà religiosa in Arabia Saudita
VATICANO - M. ORIENTE
Le urgenze del Sinodo: cristiani in Medio Oriente, rimanere con una missione
MEDIO ORIENTE
Golfo Persico, l’Oriente dove la Chiesa cresce
INDIA - VATICANO
Anche i cattolici indiani protagonisti al Sinodo per il Medio oriente
VATICANO-MEDIO ORIENTE
Papa: la pace in Medio Oriente nascerà dal rispetto dei diritti umani e della libertà religiosa
TURCHIA – VATICANO
Arcivescovo di Smirne: Sul martirio di mons. Padovese vogliamo la verità e non “pie bugie”
VATICANO
Papa: il Sinodo per il Medio Oriente susciterà l’attenzione anche dei politici
VATICANO-CIPRO-MEDIO ORIENTE
Papa: il Sinodo rinforzi la solidarietà tra e verso i cristiani del Medio Oriente
VATICANO - M.ORIENTE
P. Samir: Cristiani uniti, il piccolo gregge e la speranza del Medio Oriente
LIBANO – TERRA SANTA
Mons. Sabbah: il “martirio” dei cristiani, schiacciati dal confronto fra Occidente e Oriente
VATICANO-MEDIO ORIENTE
Sinodo per il Medio Oriente: rafforzare l’identità cristiana e promuovere l’ecumenismo
VATICANO - MEDIO ORIENTE
Sinodo per il Medio Oriente: annunciare il Vangelo nei Paesi islamici
VATICANO-MEDIO ORIENTE
Chiese del Medio Oriente: testimoni di Gesù in una realtà con più ombre che luci
VATICANO – MEDIO ORIENTE
Sinodo delle Chiese del Medio Oriente: ritornare alla missione e al dialogo

In evidenza
ISRAELE-IRAN
Dopo l’accordo sul nucleare, Israele dovrebbe diventare il miglior alleato dell’Iran
di Uri AvneryE’ la tesi del grande statista e pacifista Uri Avnery, leader del gruppo Gush Shalom, sostenitore della pace fra israeliani e palestinesi. Secondo Avnery, l’Iran desidera solo essere una potenza regionale e del mondo islamico, capace di commerciare con tutti, grazie alla sua raffinata e millenaria esperienza. Di fronte, rivolti al passato, vi sono le monarchie e gli emirati del Golfo. L’Iran può essere un ottimo alleato contro Daesh. Gli abbagli di Netanyahu e dei politici e media israeliani. (Traduzione dall’inglese di AsiaNews).
ASIA
Il Pime in Cina: uomini nuovi in strutture nuove
di Piero GheddoLa missione in Cina è possibile: deve puntare più alla formazione che alle strutture. L’esempio dei martiri antichi e nuovi. Una sintesi commentata della lettera che il Superiore generale del Pime ha mandato ai suoi confratelli, dopo un viaggio in Cina.
EUROPA - ISLAM
Imam di Nîmes: Lo Stato islamico uccide i cristiani, e rischia di eliminare anche l’islam dall’Europa
di Hocine Drouiche*L’islam politico sta diventando un “islam delinquente” che valorizza la menzogna, l’odio, l’inimicizia. I nemici sono i “cristiani” e tutto l’occidente. Ma l’islam ha avuto epoche in cui dialogo, ragione, incontro, assimilazione erano tenuti in grande stima. L’islam guerriero che tanto affascina molti giovani, è frutto di miti e manipolazioni e spinge all’islamofobia. E’ tempo di far nascere e crescere un islam europeo, garante della libertà di coscienza e capace di convivere con cristiani ed ebrei. Risolvere col dialogo il problema palestinese.

Dossier


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate