02/07/2018, 12.18
BANGLADESH
Invia ad un amico

Sopravvissuti alla strage del Gulshan Café: Ancora non dimentichiamo l’orrore di quella notte

di Sumon Corraya

L’1 luglio 2016 un commando di estremisti islamici prendeva d’assalto l’Holey Artisan Cafe a Dhaka. Morirono 20 persone, la maggior parte stranieri. Ieri il locale ha riaperto per ricordare le vittime della strage. Alcuni testimoni raccontano cosa avvenne in quelle ore. In una conferenza stampa la polizia dice che la cellula terroristica è stata estirpata. Sei terroristi sono stati arrestati, due sono ancora in fuga.

Dhaka (AsiaNews) - Il secondo anniversario dell’attacco all’Holey Artisan Café, il peggior attentato terroristico del Paese, è stato celebrato ieri dai sopravvissuti a Dhaka. Il bilancio dell’attacco è stato di 20 morti. Dentro al ristorante c’erano circa 35 persone, per lo più ospiti stranieri. I militanti islamisti li hanno presi in ostaggio e hanno iniziato a uccidere. Ieri l’Holey Artisan Cafe è stato riaperto al pubblico per ricordare le vittime dei terroristi.

Alcuni testimoni oculari che sono riusciti fuggire hanno condiviso la loro esperienza. Shishir Bairague era assistente cuoco all’Holey Artisan Café. Racconta: “Non riesco ancora a dimenticare l'incidente di quel giorno. Ho sentito gli spari, le grida, il sangue e il corpi. Per tutta la vita potrei non dimenticare quanto è successo”. Spiega di essere fuggito con altri colleghi in un bagno del caffè per salvarsi. Ha una moglie e una figlia di nove anni e sta lottando per sopravvivere a Dhaka facendo il venditore ambulante.

Dalwar Hossain, il cuoco del caffè, era all'interno della cucina. Ricorda: “Ho rivisto l’attacco molte volte negli incubi. Vedevo uccidere, piangere. Ora sto meglio, i miei parenti, familiari, amici mi aiutano a superare i traumi, ma ancora non posso dimenticare".

Durante l'attacco al Café due poliziotti hanno sacrificato le loro vite quando hanno cercato di salvare gli ostaggi. Abdul Ahad, del distretto di Gulshan è stato ferito: “Quel giorno ho pensato che qualche rapinatore fosse entrato nell’Holey Artisan Café, non avevo idea che dentro ci fossero i terroristi. Stavamo cercando di catturarli, ma sono stato ferito da una granata. Due miei colleghi sono morti. Abbiamo sentito il rumore degli spari. Sono in questo servizio da molti anni, ma non ho mai assistito a un attacco del genere. Voglio dimenticare questo giorno. Tutti insieme vogliamo rendere il nostro Paese libero dagli estremismi”.

Ieri la polizia ha tenuto una conferenza stampa sull'attacco al Gulshan Café. Ha riferito che 21 militanti erano coinvolti nell’attentato. Sei sono stati catturati e andranno a processo, due sono ancora in fuga. Tutti gli altri, compreso il capo della cellula, sono stati uccisi nelle operazioni di polizia.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Confermata l'accusa di strage per i due ideatori dell'attentato di Dhaka
05/08/2016 08:15
Governo: No rischio nuovi attentati a quattro anni dalla strage di Dhaka
01/07/2020 12:14
Strage al Café di Dhaka: condannati a morte sette terroristi
27/11/2019 11:37
Strage di Dhaka: incriminati otto terroristi islamici
24/07/2018 11:48
Kuala Lumpur dà il permesso di soggiorno a Zakir Naik, l’ispiratore della strage di Dhaka
02/11/2017 12:18