11/05/2012, 00.00
LAOS
Invia ad un amico

"Sospesa" la costruzione in Cambogia della diga sul Mekong

La decisione di Vientiane ha fatto seguito alle proteste della Cambogia e di gruppi ecologisti secondo i quali lo sbarramento avrebbe avuto conseguenze molto gravi per milioni di persone. La diga sarebbe la prima di 11 delle quali si progetta la costruzione, ma delle quali un gruppo di esperti aveva chiesto una moratoria di 10 anni, per completare gli studi sul loro impatto.

Vientiane (AsiaNews) - Il Laos ha deciso di sospendere la costruzione della diga Xayaburi, sul fiume Mekong. La decisione, annunciata mercoledì dal Ministero degli esteri di Vientiane appare legata alle proteste della Cambogia e dei gruppi ecologisti (nella foto).

La costruzione della diga, peraltro, era legata a un parere favorevole di una commissione intergovernativa (MRC) comprendente i Paesi interessati dal Mekong, ossia Cambogia, Laos, Tailandia e Vietnam. In dicembre la MRC aveva affermato che nessun progetto doveva andare avanti prima che fossero completate ulteriori valutazioni sull'impatto ambientale della costruzione di  dighe sul fiume. Si parla di 11 sbarramenti, che si aggiungerebbero ai cinque già realizzati dalla Cina nella parte più alta del fiume. La Xayaburi sarebbe stata la prima successiva all'uscita del Mekong dai confini cinesi e un gruppo di esperti aveva raccomandato di sospendere per 10 anni la costruzione di sbarramenti per valutarne le conseguenze potenzialmente molto pesanti sia sul piano ambientale che socio-economico.

Ciò nonostante, ad aprile la società tailandese Ch Karnchang annunciava di aver firmato un contratto da 1,7 miliardi di dollari con la Xayaburi Power Co per la costruzione di una diga per ottenere 1.290 megawatt.

L'annuncio è stato seguito dalle proteste di gruppi ambientalisti - per i quali la diga, impedendo ai pesci di risalire la corrente avrebbe messo in crisi il sistema alimentare di milioni di persone - e della stessa Commissione.

Un portavoce della quale, martedì scorso, ha ricordato che il progetto doveva essere sottoposto a ulteriori esami per valutarne l'impatto ambientale. "La costruzione della diga deve fermarsi fino alla conclusione degli studi", aveva detto Surasack Glahan, intervistato da Radio Free Asia.

Alla presa di posizione della Commissione sono seguite le proteste cambogiane e l'annuncio di Vientiane che la costruzione "è sospesa, rinviata".

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Proteste dal Vietnam, il governo laotiano rimanda ogni decisione sulla diga di Xayaburi
19/04/2011
Con la diga di Xayaburi, pesce gatto gigante a rischio estinzione
22/06/2013
Laos: la diga di Don Sahong "progetto approssimativo", Mekong a rischio
07/03/2014
Pechino apre le dighe, massima allerta nel basso Mekong a rischio inondazione
10/09/2014
Mekong, ambientalisti in allerta: La fame di energia distrugge l'ecosistema
21/11/2013