22/06/2018, 08.24
SRI LANKA
Invia ad un amico

Sri Lanka, bambini giurano di ‘proteggere la natura’ e rinunciano alla Coca-Cola

di Melani Manel Perera

I bambini dell’Holy Family sono conosciuti anche con il nome di “Supala”. I piccoli hanno promesso di evitare il consumo di alimenti e bevande dannose per l’organismo. Nel 2020 si celebrano i 200 anni dell’associazione cattolica.

Colombo (AsiaNews) – “Prometto di amare ogni creatura della natura e di proteggerla. Accetto me stesso in quanto parte di essa. Apprezzo tutto ciò che esiste in natura e rispetto tutte le sue forme di vita”. È il solenne giuramento pronunciato da 317 bambini dell’Holy Family della provincia di Colombo, conosciuti anche con il nome di “Supala”.

Lo scorso 15 giugno i piccoli hanno partecipato alla festa del gruppo, che si è svolta nella sala Zacharias della scuola san Joseph Vaz a Wennappuwa, nella diocesi di Chilaw. Davanti a educatori, sacerdoti, suore e laici, essi si sono impegnati a prendersi cura del creato e rinunciare al tempo stesso al consumo di alimenti dannosi per l’organismo. Tra questi, anche la Coca-Cola.

La festa dei “Supala” si è svolta in un clima gioioso, con canti, danze e spettacoli teatrali. Ad essere messi in scena, episodi di vita quotidiana ispirati alla Laudato sì, l’enciclica di papa Francesco “sulla cura della casa comune”. Le brevi rappresentazioni avevano come protagonisti non solo i bambini, ma anche frutta, alberi e animali.

Ad AsiaNews sr. Shanthilatha, coordinatrice del gruppo Holy Family Supala, ricorda che “nel 2020 l’associazione cattolica festeggerà 200 anni. In vista di quell’evento, stiamo già organizzando molte cose sia nella società civile che nella compagnia. In preparazione del giubileo, abbiamo voluto che anche i piccoli iniziassero a comprendere di più la natura e il mondo che li circonda. Perciò abbiamo montato uno spettacolo che insegnasse loro l’amore e il rispetto per la natura, le piante, gli esseri umani e gli animali”.

Secondo l’educatrice, il rispetto si impara fin da piccoli e soprattutto in famiglia, “stando attenti a pulire la casa o il giardino. Insegniamo ai bambini anche cosa è bene mangiare e quali alimenti danneggiano il fisico”. Insieme alla coordinatrice, a guidare il gruppo vi erano le signore Rosita e Shiranthi e p. Anura Gamlath: quest’ultimo fa parte dell’Holy Family Priest Associate; le altre due appartengono al gruppo dei laici. Tutti e tre sperano un giorno che “questi piccoli bambini diventino membri della grande compagnia dell’Holy Family per creare un mondo più bello”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Dhaka, il ‘Robin Hood’ che salva animali abbandonati in strada
12/05/2018 08:47
Vescovo di Hyderabad: l’enciclica del Papa fonte di ispirazione contro la crisi ambientale
07/07/2015
Pakistan, Giustizia e pace: “gioia e gratitudine” per l’enciclica “verde” di papa Francesco
22/06/2015
Ong di Mumbai: curare la Madre Terra per guarire dalle tossicodipendenze
29/08/2017 11:55