25 Luglio 2014 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile




Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 06/07/2012
SRI LANKA
Sri Lanka, cristiani difendono un professore buddista minacciato di morte
di Melani Manel Perera
Nirmal Ranjith Devasiri, presidente della Federazione delle associazioni dei docenti universitari (Futa), ha protestato contro alcune politiche del governo riguardo il settore dell’istruzione. Ignoti gli autori delle minacce. Christian Solidarity Movement (Csm): il presidente Mahinda Rajapaksa deve garantire la libertà d’espressione e pensiero di tutti i cittadini.

Colombo (AsiaNews) - Attivisti cristiani, laici e religiosi, chiedono l'intervento del presidente dello Sri Lanka Mahinda Rajapaksa per proteggere la vita di Nirmal Ranjith Devasiri (nella foto), professore buddista di storia all'Università di Colombo e presidente della Federazione delle associazioni dei docenti universitari (Futa). Da giorni infatti, egli riceve telefonate minatorie e minacce di morte da sconosciuti, per aver espresso alcune critiche circa i contributi statali assegnati al settore dell'istruzione. Secondo i membri del Christian Solidarity Movement (Csm), l'apertura di un'inchiesta ufficiale sarebbe un buon segno per "la libertà d'espressione e di pensiero, un diritto fondamentale garantito dalla nostra Costituzione e dalla Carta per i diritti umani delle Nazioni Unite".

Il prof. Ranjith è impegnato anche a livello politico, e ha spesso reso pubbliche le sue critiche alle politiche del governo. Nello specifico, lo scorso giugno ha chiesto di assegnare il 6% del Pil al settore dell'istruzione; di aumentare lo stipendio dei docenti universitari; di coinvolgere i professori in comitati decisionali che riguardano il settore educativo. Per registrare la sua protesta, l'uomo ha iniziato uno sciopero, in cui ha coinvolto anche altri suoi colleghi. Da quel momento, lui e la sua famiglia hanno iniziato a ricevere intimidazioni da sconosciuti.

"Di fronte a recenti casi di sequestri e sparizioni - spiegano membri del Csm - le minacce subite dal prof. Ranjith ci preoccupano. Il governo non può permettere simili situazioni: deve promuovere la libertà di pensiero e di espressione, principi fondamentali di ogni democrazia. Venire meno in questo, vuol dire che il governo è contro la democrazia".


invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
18/09/2010 SRI LANKA
Un libro in ogni casa, per diffondere la letteratura cristiana nell’arcidiocesi di Colombo
di Melani Manel Perera
27/04/2013 PAKISTAN
Ashfaq Fateh, cristiani e musulmani piangono la scomparsa di un “modello di attivismo”
di Shafique Khokhar
02/03/2010 SRI LANKA
Arcivescovo di Colombo: cattolici, "seme di unità” per lo Sri Lanka
di Melani Manel Perera
17/07/2009 SRI LANKA
Lo Sri Lanka aumenta le spese militari: nel 2009 stanziati 1,74 miliardi di dollari
24/12/2009 SRI LANKA
Sri Lanka: Suore del Buon Pastore festeggiano Natale con i bimbi più poveri
di Melani Manel Perera

In evidenza
VATICANO
Papa: sono con i cristiani perseguitati di Mosul e del Medio Oriente"Il Dio della pace susciti in tutti un autentico desiderio di dialogo e di riconciliazione. La violenza non si vince con la violenza. La violenza si vince con la pace!". All'Angelus Francesco ha commentato la parabola del buon grano e della zizzania. Dio è "paziente", sa che "la stessa zizzania, alla fine, può diventare buon grano". Ma "al tempo della mietitura, cioè del giudizio, i mietitori eseguiranno l'ordine del padrone separando la zizzania per bruciarla".
CINA - VATICANO
Pechino, i seminaristi disertano la consegna dei diplomi: Non celebriamo messa con i vescovi illecitiIl rettore del seminario è il vescovo illecito Giuseppe Ma Yinglin: gli studenti rifiutano di concelebrare con lui e respingono anche mons. Fang Xingyao, che ha partecipato a diverse ordinazioni episcopali illecite. La direzione chiude l'anno senza dare diplomi e rimanda tutti a casa: voci dicono che a settembre alcuni corsi "non ripartiranno". Il precedente del 2000, quando 130 giovani preferirono la fedeltà al Papa piuttosto che il compromesso con il governo.
HONG KONG-VATICANO-CINA
Card. Zen: Libertà religiosa e libertà civili sono unite, per la Cina e per Hong Kong
di Bernardo CervelleraConversazione a tutto campo con il vescovo emerito di Hong Kong: il coraggio di mons. Ma Daqin, che ha inviato un messaggio a papa Francesco; i cattolici sotterranei pronti anche a farsi arrestare; i sospetti sulla sincerità di Pechino nel possibile dialogo con la Santa Sede. E sul fronte di Hong Kong, la marcia per il referendum sulla democrazia; il sostegno a "Occupy Central"; la paura del governo e gli arresti. Per il card. Zen libertà religiosa e libertà civili vanno insieme.

Dossier

by Giulio Aleni / (a cura di) Gianni Criveller
pp. 176
by Lazzarotto Angelo S.
pp. 528
by Bernardo Cervellera
pp. 240
Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate