20 Agosto 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 24/07/2009, 00.00

    SRI LANKA

    Sri Lanka, i pescatori artigianali vincono la guerra: bandite le tecniche invasive

    Melani Manel Perera

    La Corte suprema del Paese dichiara fuorilegge la pesca con la dinamite e diversi tipi di reti. Un successo dei pescatori e degli attivisti che ne hanno difeso i diritti, contro le multinazionali del settore ittico. Essa consentirà anche una migliore gestione delle risorse e della fauna marina.
    Colombo (AsiaNews) – Dopo anni di battaglie, i pescatori artigianali dello Sri Lanka hanno vinto la loro guerra: la Corte suprema del Paese ha bandito alcuni tipi di reti da pesca e altri metodi che hanno un impatto ambientale devastante sulla flora marina, accogliendo una azione legale avviata da associazioni di categoria e attivisti per i diritti umani.
     
    Il 21 luglio scorso i giudici singalesi hanno messo la parola fine alla vertenza, stabilendo che “il procuratore generale deve avviare immediatamente azioni legali” contro la pesca con alcuni tipi di reti o altri mezzi, fra cui trappole ed esplosivi “messi al bando perché distruttivi”.
     
    Il National Fisheries Solidarity Movement (Nafso) e la sua organizzazione sorella Southern Fisheries Organization (Sfo) hanno promosso la battaglia dei pescatori artigianali, avvalendosi dell’assistenza legale del team di Avvocati per i diritti umani e lo sviluppo in Sri Lanka (Lhrd).
     
    Il bando prevede che non possano più essere utilizzati, fra gli altri, esplosivi come la dinamite e diverse tipologie di reti da pesca. Herman Kumara, presidente Nafso e segretario generale del World Forum of Fisher People (Wffp), definisce la sentenza “una grande vittoria per i pescatori artigianali”. Egli spiega che la decisione dei giudici consentirà di “sostenere l’economia dei pescatori di piccola scala”, minacciati dalle grandi multinazionali del settore ittico, “conservare le risorse e impedirne uno sfruttamento smodato” che porta al “collasso nel lungo periodo”.
     
    Il segretario della Sfo aggiunge che “l’80% dei pescatori artigianali nelle province del sud beneficeranno della legge” e a goderne sarà anche l’ambiente. India, Pakistan e altre nazioni dell’area si sono congratulate con il Nafso, sottolineando che “questa vittoria non va a vantaggio solo dei pescatori dello Sri Lanka, ma è una vittoria per i pescatori artigianali di tutto il mondo”.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    14/11/2008 SRI LANKA
    A rischio estinzione l’attività dei pescatori artigianali
    Industrializzazione, edificazione selvaggia delle coste e inquinamento dei mari minacciano di affondare le risorse dei pescatori di piccola scala. Attivisti promuovono una unione di intenti fra le categorie per fronteggiare la crisi. Gli “squali della terra” rubano i terreni costieri ai sopravvissuti dello tsunami.

    01/07/2005 ASIA
    Sudest asiatico, lobby economiche ostacolano lo sviluppo dei pescatori

    Lo denuncia il coordinatore dell'Apostolato del mare per l'Asia del Sud: c'è bisogno di una nuova convenzione che regoli il lavoro delle comunità di pescatori, ma i Paesi più sviluppati remano contro e condizionano anche quelli asiatici.



    14/06/2012 SRI LANKA
    A Rio+20, lo Sri Lanka punta su lavoro, giovani e difesa dell’ambiente
    Presentato il programma nazionale che società civile e ong porteranno alla Conferenza Onu sullo Sviluppo sostenibile (Rio de Janeiro, 20-22 giugno 2012). Per uscire dalla crisi mondiale, si deve riportare al centro l’essere umano. I Paesi più ricchi devono ridurre lo sfruttamento delle risorse.

    26/06/2010 SRI LANKA
    I pescatori dello Sri Lanka in cooperativa per superare la crisi economica
    Snobbati dal Ministro locale della pesca. La sopravvivenza della pesca artigianale essenziale per uno sviluppo sostenibile. I problemi creati dai grandi pescherecci indiani.

    19/09/2009 CINA
    I villaggi-del-cancro: trappole senza uscita
    Il boom industriale ha avvelenato in Cina acque e terreni di interi villaggi. A Shangba l’acqua è color arancio. I residenti si ammalano di cancro, ma senza risarcimento né cure mediche non hanno altro posto dove andare, vittime di un progresso da cui non hanno avuto benefici.



    In evidenza

    LIBANO-M. ORIENTE-VATICANO
    Patriarchi cattolici d’Oriente: Il genocidio dei cristiani, un affronto contro tutta l’umanità

    Fady Noun

    Colpite da guerre, emigrazione e insicurezza, le comunità cristiane si sono ridotte ormai a un “piccolo gregge” nell’indifferenza internazionale. Un appello a papa Francesco e alla comunità internazionale. Cattolici e ortodossi condividono gli stessi problemi. La fine dei cristiani in Oriente sarebbe “uno stigma di vergogna per tutto il XXI secolo”.


    COREA
    Vescovi coreani: No alle ‘provocazioni imprudenti’. Fermiamo l’escalation nucleare lavorando per la ‘coesistenza dell’umanità’



    I vescovi coreani hanno diffuso oggi un’Esortazione sulle tensioni crescenti attorno alla penisola coreana. La Corea del Nord, ma anche i “Paesi limitrofi” rischiano di compiere “azioni precipitose, senza freni”, che potrebbero portare alla “morte di innumerevoli persone” e a “piaghe profonde per l’intera l’umanità”. Ridurre le spese militari e potenziare le spese per lo sviluppo umano e culturale. L’appello a usare “la coscienza, l’intelligenza, la solidarietà, la pietà e il mutuo rispetto”. La preghiera nel giorno dell’Assunta, festa dell’indipendenza coreana.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®