Skin ADV
10 Febbraio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 01/07/2011, 00.00

    SRI LANKA

    Sri Lanka: agricoltori, cattolici e buddisti, contro l’avvelenamento da pesticidi

    Melani Manel Perera

    L’uso di pesticidi contamina gli alimenti, è pericoloso per gli uomini e provoca la morte di animali, insetti e piante. In un sit-in, attivisti per l’ambiente, movimenti cattolici e monaci buddisti hanno ricordato il caso di Padaviya: circa 20mila persone morte per avvelenamento da arsenico.
    Colombo (AsiaNews) – “Lasciateci vivere, non avvelenateci”: è quanto chiedono i contadini del Movimento nazionale contro i veleni al governo dello Sri Lanka, in una protesta simbolica contro le multinazionali dell’agrochimica. L’associazione ha organizzato una manifestazione simbolica lo scorso 27 giugno, perché Colombo fermi l’uso di pesticidi e composti chimici dannosi per l’ambiente, e torni a un’agricoltura naturale e sostenibile. Di fronte all’entrata principale del Bandaranayake Memorial International Conference Hall (Bmich) di Colombo, si sono raccolti circa 150 agricoltori, oltre a rappresentanti di varie organizzazioni contadine, per l’ambiente, movimenti cattolici come il Kithu Dana Pubuduwa e alcuni monaci buddisti.

    Durante il sit-in, molti attivisti hanno preso la parola, spiegando che l’uso di pesticidi in agricoltura contamina gli alimenti, rendendoli pericolosi per gli esseri umani, oltre a provocare la morte di animali, insetti e le stesse piante. La protesta è avvenuta in contemporanea a una premiazione per gli "agricoltori efficienti" (Soora Goviya), organizzata dalla CIC, una compagnia leader nell'agrochimica, proprio per evidenziare l'opposizione all'uso di pesticidi.

    Raggiunto da AsiaNews, Sarath Fernando, moderatore del Movement for National Land and Agricolture Reform (Monlar), ha spiegato: “Siamo tutti a conoscenza del recente caso di Padaviya (distretto di Anuradhapura, provincia centrale): circa 20mila persone sono morte per una misteriosa malattia, causata da avvelenamento da arsenico. Anche alcuni scienziati lo hanno confermato”.

    Il Movimento nazionale contro i veleni è un collettivo che accoglie numerosi movimenti agricoli, a Colombo e in altri distretti dello Stato. Infatti, per partecipare al sit-in sono arrivati altri rappresentanti dai distretti di Badulla Mahiyanganaya, Eppawela, Kurunegala, Pollonnaruwa e Anuradhapura.
     
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    13/08/2011 SRI LANKA
    Arsenico, mercurio e cianuro nelle coltivazioni: l’allarme di contadini e ambientalisti
    Usati nella provincia centro-settentrionale, provocano malattie renali croniche, diabete, tumori; i bambini possono nascere cianotici, già morti o privi di qualche arto. Negli ultimi 20 anni, almeno 20mila contadini sono morti per complicazioni renali, altrettanti soffrirebbero di patologie simili.

    07/10/2010 SRI LANKA
    Appello dei vescovi cingalesi per il rilascio di Sarath Fonseka
    La Conferenza episcopale cattolica rivolge un accorato appello al presidente Rajapaksa perché consideri i meriti di Fonseka e lo liberi. Appelli anche dei leader buddisti. Larga parte della nazione si mobilita per sostenerlo e chiederne il rilascio.

    17/04/2015 SRI LANKA
    Colombo, la città portuale causerà disastri ambientali “inimmaginabili”
    Un esperto illustra ad AsiaNews le conseguenze del progetto finanziato da Pechino, che “viola ogni procedura di Valutazione d’impatto ambientale”. L’estrazione di sabbia e granito distrugge la barriera corallina e la fauna marina locale, fonte di reddito 30mila pescatori. Probabile erosione del lungomare, con danni a case e alberghi.

    09/06/2015 SRI LANKA
    Sri Lanka: nel Nord l’esercito costruisce “con la forza” templi buddisti
    La comunità locale è costituita solo da tamil cristiani e indù. Secondo la popolazione il governo cerca di “compiacere” la maggioranza singalese. Attivista cattolico: “Azione disonesta”.

    28/05/2015 SRI LANKA
    Sri Lanka: in aumento malattie epatiche e cancro tra i contadini
    I responsabili sarebbero i pesticidi, in particolare il glifosato, diserbante noto per l’alta tossicità. Il governo ha bandito il composto, ma un esperto avverte: servono maggiori controlli. Anche agricoltori giovani stanno sviluppando malattie.



    In evidenza

    RUSSIA - VATICANO
    Il Patriarca Kirill e la Chiesa russa che papa Francesco incontrerà

    Ieromonaco Ioann

    Il capo della Chiesa russo-ortodossa, che incontrerà il pontefice a Cuba il 12 febbraio prossimo, sta trasformando le sue comunità offrendo vescovi sempre più giovani e una curia funzionale. L’ispirazione del modello cattolico e l'eredità di Nikodim. Il rischio della burocratizzazione e del ripiegamento su se stessi.


    RUSSIA-VATICANO
    Francesco e Kirill, una Santa Alleanza per il futuro dei cristiani e del mondo

    Vladimir Rozanskij

    L’incontro fra il papa e il patriarca di Mosca era desiderato da Kirill da molto tempo. Atteso ai tempi di Giovanni Paolo II; sperato ai tempi di Benedetto XVI, si compie ora. Cattolici e ortodossi di fronte alle stesse sfide della persecuzione e del relativismo. Il freno del nazionalismo ortodosso, sostenuto da Putin. La crisi in Medio oriente e il rischio di isolamento della Russia spingono alla collaborazione.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    Terra Santa Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®