2 Agosto 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 01/07/2011
SRI LANKA
Sri Lanka: agricoltori, cattolici e buddisti, contro l’avvelenamento da pesticidi
di Melani Manel Perera
L’uso di pesticidi contamina gli alimenti, è pericoloso per gli uomini e provoca la morte di animali, insetti e piante. In un sit-in, attivisti per l’ambiente, movimenti cattolici e monaci buddisti hanno ricordato il caso di Padaviya: circa 20mila persone morte per avvelenamento da arsenico.

Colombo (AsiaNews) – “Lasciateci vivere, non avvelenateci”: è quanto chiedono i contadini del Movimento nazionale contro i veleni al governo dello Sri Lanka, in una protesta simbolica contro le multinazionali dell’agrochimica. L’associazione ha organizzato una manifestazione simbolica lo scorso 27 giugno, perché Colombo fermi l’uso di pesticidi e composti chimici dannosi per l’ambiente, e torni a un’agricoltura naturale e sostenibile. Di fronte all’entrata principale del Bandaranayake Memorial International Conference Hall (Bmich) di Colombo, si sono raccolti circa 150 agricoltori, oltre a rappresentanti di varie organizzazioni contadine, per l’ambiente, movimenti cattolici come il Kithu Dana Pubuduwa e alcuni monaci buddisti.

Durante il sit-in, molti attivisti hanno preso la parola, spiegando che l’uso di pesticidi in agricoltura contamina gli alimenti, rendendoli pericolosi per gli esseri umani, oltre a provocare la morte di animali, insetti e le stesse piante. La protesta è avvenuta in contemporanea a una premiazione per gli "agricoltori efficienti" (Soora Goviya), organizzata dalla CIC, una compagnia leader nell'agrochimica, proprio per evidenziare l'opposizione all'uso di pesticidi.

Raggiunto da AsiaNews, Sarath Fernando, moderatore del Movement for National Land and Agricolture Reform (Monlar), ha spiegato: “Siamo tutti a conoscenza del recente caso di Padaviya (distretto di Anuradhapura, provincia centrale): circa 20mila persone sono morte per una misteriosa malattia, causata da avvelenamento da arsenico. Anche alcuni scienziati lo hanno confermato”.

Il Movimento nazionale contro i veleni è un collettivo che accoglie numerosi movimenti agricoli, a Colombo e in altri distretti dello Stato. Infatti, per partecipare al sit-in sono arrivati altri rappresentanti dai distretti di Badulla Mahiyanganaya, Eppawela, Kurunegala, Pollonnaruwa e Anuradhapura.
 

invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
13/08/2011 SRI LANKA
Arsenico, mercurio e cianuro nelle coltivazioni: l’allarme di contadini e ambientalisti
di Melani Manel Perera
07/10/2010 SRI LANKA
Appello dei vescovi cingalesi per il rilascio di Sarath Fonseka
di Melani Manel Perera
17/04/2015 SRI LANKA
Colombo, la città portuale causerà disastri ambientali “inimmaginabili”
di Sajeewa Chamikara
09/06/2015 SRI LANKA
Sri Lanka: nel Nord l’esercito costruisce “con la forza” templi buddisti
di Melani Manel Perera
28/05/2015 SRI LANKA
Sri Lanka: in aumento malattie epatiche e cancro tra i contadini
di Melani Manel Perera

In evidenza
CINA
Wenzhou, anche la Chiesa non ufficiale contro le demolizioni. La diocesi in digiuno
di Joseph YuanDopo la marcia del 90enne vescovo ufficiale mons. Vincent Zhu Weifang, il coadiutore mons. Peter Shao Zhumin e tutto il clero non ufficiale pubblicano una lettera aperta in cui chiedono di fermare la campagna di demolizione delle croci. Un appello ai cattolici “della Cina e del mondo intero” affinché si uniscano alla protesta, a sostegno della Chiesa cinese. Persino un vescovo illecito manifesta solidarietà con il clero del Zhejiang, contro gli atti del governo.
CINA
Wenzhou: Vescovo 90enne e 26 preti manifestano contro la demolizione delle croci
di Joseph YuanNon è la prima volta che l'anziano vescovo e i suoi sacerdoti si esprimono contro la campagna di demolizione di croci e chiese, che ha colpito oltre 400 edifici. La polizia ha cercato di disperderli e il gruppo ha presentato una petizione. La coroncina della Divina Misericordia a sostegno della Chiesa cinese. Entro il 31 agosto verranno abbattute le croci delle chiese nella zona di Lishui.
ISRAELE-IRAN
Dopo l’accordo sul nucleare, Israele dovrebbe diventare il miglior alleato dell’Iran
di Uri AvneryE’ la tesi del grande statista e pacifista Uri Avnery, leader del gruppo Gush Shalom, sostenitore della pace fra israeliani e palestinesi. Secondo Avnery, l’Iran desidera solo essere una potenza regionale e del mondo islamico, capace di commerciare con tutti, grazie alla sua raffinata e millenaria esperienza. Di fronte, rivolti al passato, vi sono le monarchie e gli emirati del Golfo. L’Iran può essere un ottimo alleato contro Daesh. Gli abbagli di Netanyahu e dei politici e media israeliani. (Traduzione dall’inglese di AsiaNews).

Dossier


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate