08/11/2004, 00.00
INDONESIA

Sulawesi centrali: cecchino uccide autista di minibus

Poso (AsiaNews) – Questa mattina un cecchino ha ucciso un autista di minibus a Poso, nelle isole Sulawesi Centrali. Abdi Darma, capo della polizia, non ha specificato se la vittima è cristiana o musulmana, per evitare un'escalation di violenze etnico-religiose. Le autorità locali forniscono dettagli solo sulle modalità dell'omicidio: l'autista è stato colpito alla testa mentre era alla guida di un opelet (piccola vettura del trasporto pubblico locale) nel centro di Poso; la vittima è morta sul colpo. Secondo fonti della polizia non ci sono feriti fra i passeggeri del minibus.

Il nuovo episodio di violenza inasprisce comunque il clima di terrore nelle Sulawesi Centrali, da tempo teatro di scontri fra cristiani e musulmani: la scorsa settimana Karminalis Ndele, pastore protestante e capo di un villaggio della zona, è stato ucciso da ignoti entrati di notte nella sua abitazione. Gli assassini hanno abbandonato la testa decapitata del capovillaggio ai bordi della strada principale di Pinedada; dei resti del corpo non si ha ancora alcuna traccia.

Nel territorio sono presenti cellule dell'organizzazione Laskar Jihad, combattenti islamici legati alla rete del terrore di Osama Bin Laden. Un conflitto islamo-cristiano nelle Sulawesi è emerso con forza nel '99. Un accordo di pace firmato nel 2001, ha fermato per un certo tempo i massacri,  scontri e tensioni continuano. Il mese scorso un gruppo armato, sparando alla cieca in alcune case, ha ucciso una donna indù e ferito 2 cristiani. Lo stesso giorno 2 protestanti sono stati uccisi a colpi di spada vicino al capoluogo Palu. (MH)

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sulawesi centrali: attaccate due chiese cristiane
13/12/2004
Natale a rischio per le chiese in Indonesia
13/12/2004
Sulawesi centrali, bomba contro tempio indù
10/03/2006
Nuove violenze a Poso, uomini armati sparano in faccia a 2 studentesse
08/11/2005
Cristiano ucciso e due feriti in uno scontro a fuoco nelle Sulawesi Centrali
23/01/2004