22 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 22/01/2016, 09.02

    INDIA

    Suor Bertilla Capra ha ricevuto il visto indiano per un anno



    D’ora in poi la missionaria dell’Immacolata dovrà domandare il visto ogni anno, come impiegata di una ong. Il Vimala Dermatological Centre sostenuto dalla popolazione locale. Fra essi vi sono indù, cristiani e musulmani.

    Mumbai (AsiaNews) – Suor Bertilla Capra ha di nuovo ricevuto il visto indiano per un anno. La missionaria dell’Immacolata (un istituto vicino al Pime), aveva rischiato di dover lasciare l’India dopo esservi vissuta per 44 anni a servizio dei lebbrosi.

    Nei giorni scorsi suor Bertilla, 77 anni, ha ricevuto dal ministero degli interni di Delhi la comunicazione che può rimanere nel Paese fino al novembre 2016 e che d’ora in poi dovrà domandare il visto ogni anno.

    In precedenza la suora riceveva un visto valido per cinque anni. Il governo indiano ha spiegato che dal 2010 sono cambiate le regole e che la suora e altre missionarie che lavorano nel campo sanitario e dei lebbrosi, devono domandare il visto per un anno come “impiegate di organizzazioni non governative”.

    Ad AsiaNews suor Bertilla ha espresso gratitudine al governo per averle concesso il visto.

    Le missionarie dell’Immacolata lavorano da decenni al Vimala Dermatological Centre, situato a Versova, un quartiere di Mumbai, dove curano i malati di lebbra a diversi stadi, non emarginandoli, ma facendoli vivere insieme alle loro famiglie e trovando per loro anche sbocchi professionali.

    “Ciò che è molto bello – dice una delle suore – è che la popolazione attorno a noi, indù, cristiana o musulmana, ci sostiene e ogni giorno porta per i malati riso, cereali, frutta, medicine”.

    “Anche i medici – aggiunge – che siano dottori, oculisti, o ortopedici vengono a visitare i malati e li curano trattandoli come gli altri pazienti”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    24/01/2014 INDIA
    Combattere la malattia e la paura, la missione tra i lebbrosi di Mumbai
    Suor Bertilla Capra è una missionaria dell'Immacolata, congregazione femminile associata al Pontificio Istituto Missioni Estere (PIME), e dirige il Vimala Dermatological Centre di Mumbai dal 1981. Nata nel 1976, la struttura è una delle più importanti della città per i malati di lebbra. Tra controllo del territorio, una costante attività di informazione, trattamento e riabilitazione, il centro ha curato 16.407 pazienti. Grazie a finanziamenti dall'Italia e dalla Germania, che diminuiscono di anno in anno, e al "servizio delle nostre mani".

    30/12/2015 INDIA
    Dopo quasi 40 anni fra i lebbrosi, negato il visto indiano a suor Bertilla Capra
    La Missionaria dell’Immacolata vive in India da 44 anni e dal 1981 è direttrice del Vimala Dermatological Centre per la cura e la riabilitazione dei lebbrosi a Versova (Mumbai).

    17/10/2016 11:12:00 BANGLADESH
    Bonpara, da 50 anni le suore del Pime curano musulmani, indù e cattolici

    Le Missionarie dell’Immacolata, congregazione femminile associata al Pontificio istituto missioni estere, gestiscono un dispensario medico. Qui i poveri della zona trovano cure mediche e il “sorriso dei dottori”. In tutto il Paese ci sono 75 suore, impegnate nelle scuole, centri sanitari e parrocchie.



    15/04/2017 09:26:00 VATICANO-ASIA
    La Pasqua dei giovani

    Nel Vangelo di Marco è un giovane che annuncia la resurrezione di Gesù. La crisi del mondo giovanile: “sfiducia, indifferenza, indignazione verso le istituzioni”, anche verso la Chiesa. Si impara a vivere senza Dio e senza Chiesa. L’importanza del prossimo Sinodo e della testimonianza di chi è “giovane” grazie alla missione.



    06/04/2016 12:50:00 INDIA
    Diocesi di Eluru, 50mo anniversario del convento delle Missionarie dell’Immacolata

    La celebrazione si è svolta il 4 aprile, giorno della Festa dell’Annunciazione. Il vescovo ha ricordato l’importanza della missione evangelizzatrice delle suore. La parrocchia di Tanuku è stata fondata nel 1962. Nel 1966 sono arrivate le missionarie, che oggi gestiscono una scuola di formazione tecnica e portano conforto alla popolazione nei villaggi.





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®