27/02/2018, 08.51
BANGLADESH
Invia ad un amico

Sylhet, suora di Madre Teresa accoltellata dai ladri: ‘Li perdono’

di Sumon Corraya

Sr. M. Madeleine lavora nel centro “Homes for Malnutrition”, che accoglie più di 100 poveri e abbandonati. È stata aggredita di ritorno dalla banca, dove aveva appena prelevato 990 euro. Le suore si sono rifiutate di sporgere denuncia.

Moulovibazar (AsiaNews) – Una suora di Madre Teresa è stata accoltellata ieri in Bangladesh, ma ha deciso di non sporgere denuncia contro i quattro assalitori che l’hanno ferita in modo grave ad una mano. La missionaria è sr. M. Madeleine e lavora nel centro “Homes for Malnutrition” della chiesa cattolica di Lokhipur, nella diocesi di Sylhet. La struttura ospita più di 100 bambini e poveri abbandonati. Dei suoi aggressori, la religiosa ha detto: “Essi non conoscono lo spirito della nostra fondatrice, santa Madre Teresa, per la quale il motto era l’amore. Possiamo solo prenderci cura di queste persone misere. Perdono chi mi ha assalito”.

Ad AsiaNews p. Sagor Louis Rozario omi, assistente parroco, racconta che la religiosa è stata aggredita mentre tornava da una banca di Kularua, a Moulovibazar. “Insieme ad un’altra missionaria – riferisce –, era andata in banca per prelevare dei soldi necessari al mantenimento del centro. Sulla via del ritorno è stata fermata da quattro uomini sconosciuti, che le si sono avvicinati a bordo di una moto e di un CNG [tipici rickshaw a motore bengalesi con tre ruote – ndr]. I malviventi hanno provato a rubarle la borsa. Di fronte al rifiuto di sr. M. Madeleine, hanno sfoderato un coltello e l’hanno colpita alla mano sinistra”.

Il sacerdote riporta che l’obiettivo dei ladri erano i 100mila taka (circa 990 euro) che la suora aveva appena prelevato. “I ladri – continua – l’hanno abbandonata mentre urlava per il dolore. Alcuni passanti l’hanno soccorsa e trasportata in ospedale. Ha perso molto sangue e sono stati necessari tre punti di sutura”.

La suora ha deciso di non sporgere denuncia. La notizia della sua aggressione si è comunque diffusa in breve tempo, e la polizia di Kularua le ha fatto visita in ospedale. Md. Shamim Musa, a capo della stazione, ha dichiarato: “Siamo alla ricerca dei ladri. Speriamo di acciuffarli presto”.

Anche Boniface Khongla, segretario della Commissione Giustizia e pace della diocesi di Sylhet, si è recato in ospedale per dare sostegno a sr. M. Madeleine. Il cattolico esprime “preoccupazione per l’attacco contro una suora di Madre Teresa. Nella diocesi le missionarie gestiscono due centri per le persone bisognose e dimenticate, per la maggior parte di religione musulmana e indù. Le religiose servono coloro che sono trascurati dalla società. Chi li servirà in futuro, se vengono perseguitate?”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Dhaka: chiesa saccheggiata, sacerdote malmenato e minacciato di morte (Foto)
08/02/2018 11:08
Gazipur, derubata una chiesa cattolica. Paura tra i fedeli
28/11/2016 08:57
Assam, vandalizzata una cattedrale cattolica. Mons. Menamparampil: I cristiani feriti e preoccupati
22/06/2017 12:29
Carmelitana di Calcutta: Servire i poveri vuol dire accoglierli tutti, a prescindere dalla loro fede
25/02/2017 08:58
Bangladesh, un’altra rapina alle suore cattoliche: “Non è un episodio isolato”
12/02/2016 11:04