05/07/2011, 00.00
NEPAL
Invia ad un amico

Terai, decine di morti e oltre 100mila sfollati per le piogge monsoniche

di Kalpit Parajuli
Frane e alluvioni hanno spazzato via oltre 500 abitazioni nei distretti orientali del Paese. Caritas Nepal lancia una campagna nazionale di aiuti per i senza tetto. Record di piogge dal 2006 a causa dei cambiamenti climatici.
Kathmandu (AsiaNews) – E’ di oltre 30 morti e migliaia di sfollati il bilancio delle piogge monsoniche che in queste settimane hanno colpito il Nepal orientale. Nella regione del Terai (sud est del Nepal) e nelle zone orientali del Paese frane e alluvioni hanno spazzato via oltre 500 abitazioni, facendo circa 100mila senza tetto. I più colpiti sono i distretti di Banke, Siraha, Sarlahi e Bara.

Per soccorrere la popolazione il governo ha inviato nella regione esercito e forze di polizia. Ma la popolazione lamenta ritardi e carenze negli aiuti. Caritas Nepal e altre ong locali hanno lanciato una campagna nazionale per raccogliere beni di prima necessità e indumenti per i senza tetto.

A causa dei cambiamenti climatici il Nepal ha registrato un aumento record delle piogge dal 2006. Secondo il centro meteorologico della Valle di Kathmandu in giugno sono caduti 284 ml di pioggia, circa il 20% in più rispetto al dato del 2010.

In questi giorni, le piogge monsoniche si stanno spostando nella parte occidentale del Paese. Questa mattina, nel distretto di Kaski, una frana ha ucciso sei persone della stessa famiglia. Fra le vittime anche tre bambini, .
 
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Riscaldamento globale: i laghi dell’Everest si allargano di 47 metri all’anno
15/10/2011
Tempesta tropicale: 130 morti, migliaia senzatetto. La Chiesa in aiuto alle vittime
15/04/2010
Paesi in via sviluppo principali vittime dei cambiamenti climatici
10/12/2009
Sfida del clima: a Durban un accordo senza obblighi per nessuno, né Cina né India
12/12/2011
Inizia la stagione dei tifoni nelle Filippine: 20 morti e decine dispersi
14/07/2010