26 Maggio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  •    - Mongolia
  •    - Russia
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 02/02/2017, 15.49

    RUSSIA

    Testimoni di Geova, il distretto russo di Kirov è pronto a dichiararli illegali



    Per il dipartimento di polizia distrettuale, i gruppo religioso distribuisce materiale che incita all’estremismo. 

    Mosca (AsiaNews/Agenzie) – Il procuratorato di Kirovo-Chepetsk (Russia europea nordorientale),  è pronto a esigere il divieto sulle attività religiose dei Testimoni di Geova (TdG). Il gruppo religioso, che vanta molti seguaci nel mondo, in Russia conta circa 400 comunità.

    Il capo del dipartimento di polizia Oleg Luchinin racconta: “Il lavoro svolto nell’ultimo anno insieme ai Servizi federali per la sicurezza della Federazione russa (Fse) hanno permesso di identificare i leader religiosi e i membri dell’organizzazione, i quali sono impegnati nella distribuzione di letteratura estremista illegale”. Ad agosto scorso, due comunità dei TdG della Karelia hanno subito il raid delle forze dell’ordine e sono state malmenate perché “trovate in possesso” di pubblicazioni “estremiste”. La legge contro l’estremismo religioso da anni crea disguidi e violente repressioni nel diritto a professare la propria fede. Nel 2009, la Corte suprema della Federazione russa ha confermato la sentenza del tribunale di Rostov, che impone lo scioglimento e il bando delle comunità di TdG a Taganrog, Neklinov e Matveevo-Kurgan, perché "estremiste".

    Secondo i dati raccolti dalla polizia, tra il 2 e il 30 dicembre 2015, Roman Pinegin, presidente dell’organizzazione religiosa nella città di Kirovo- Chepetsk, ha pubblicato sulla propria pagina del social network Odonklassniki un link ad un sito che tra il 2013 e il 2014 era considerato estremista. Una fonte del dipartimento delle forze dell’ordine ha comunicato che durante degli incontri religiosi, i partecipanti hanno distribuito molte copie di letteratura religiosa contenente dichiarazioni ritenute negative nei confronti di vari elementi della tradizione cristiana.

    Secondo alcune testimonianze, Roman Pinegin sarebbe responsabile di una propaganda religiosa distruttiva che mira ad alimentare le ostilità nei confronti dei rappresentanti delle confessioni tradizionali e della Chiesa ortodossa russa.

    Il 16 febbraio 2016, la corte distrettuale di Kirovo-Chepetsk ha ritenuto Roman Pinegin colpevole di “produzione e distribuzione di materiale estremista” ed è stato multato di 2000 rubli (33,5 dollari Usa).

    In alcune regioni della Russia i TdG affrontano da anni una dura repressione da parte del governo federale. Ciò a causa degli obblighi religiosi a cui i membri sono vincolati, come il rifiuto di aderire alla leva militare e ricevere donazioni di sangue. Tali astensioni dai doveri federali sono visti con disappunto dal governo, tanto da provocarne dure reazioni.  

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    18/03/2017 09:57:00 RUSSIA
    Testimoni di Geova: a rischio la loro presenza in tutta la Russia

    Il ministero di Giustizia vuole dichiarare tutte le attività del gruppo come “estremiste” e quindi proibirle in tutta la Federazione. Secondo il governo, tali attività “violano i diritti e le libertà dell’uomo e del cittadino e danneggiano le persone, l’ordine pubblico e la sicurezza nazionale”. I testi religioni dei TdG messi fruorilegge perché danno “giudizi negativi”  verso le altre religioni e perché sfuggono al servizio militare.



    12/11/2016 09:01:00 RUSSIA – COREA DEL NORD
    Vittime delle alluvioni in Corea del Nord: aiuti umanitari dalla Russia

    Dopo le pesanti alluvioni provocate a fine agosto dal tifone “Lion Rock”, la Russia afferma di voler intervenire fornendo aiuti umanitari alla Corea del Nord.



    20/04/2017 11:01:00 RUSSIA
    Le feste pasquali di Mosca, fra campane, dolci e formaggi

    La festa del “Dono pasquale” si svolge nella capitale dal 12 al 23 aprile. Essa coinvolge 24 piazze del centro e 19 parchi. Si vendono prodotti tipici delle regioni russe: dolci, miele, formaggi… e campane. Il Patriarca Kirill: “Se avessimo un po' più di tempo, anch'io con il sindaco Sergej Semenovich ci faremmo volentieri un giro sulla giostra".



    13/03/2007 VATICANO – RUSSIA
    Medio oriente ed estremismo, ma anche ecumenismo, nel colloquio tra Putin e il Papa
    Una nota del Vaticano parla di “clima molto positivo” e di “cordiali rapporti”. Putin ha portato i saluti di Alessio II al Papa, che ha ricambiato. Ambienti del Patriarcato di Mosca tendevano ad escludere che Benedetto XVI ed il presidente russo toccassero questioni legate ai rapporti tra cattolici ed ortodossi di Mosca.

    06/11/2014 RUSSIA - PAKISTAN
    Il patriarca di Mosca scrive al presidente pakistano: "Graziate Asia Bibi"
    In una lettera a Hussain, Kirill avverte: "C'è il rischio di compromettere il dialogo e i rapporti tra cristiani e musulmani non solo in Pakistan, ma in tutto il mondo".



    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Il 24 maggio, uniti ai fedeli in Cina nella festa della Madonna di Sheshan



    Al Regina Caeli papa Francesco ricorda la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, instaurata da Benedetto XVI. I fedeli cinesi devono dare il “personale contributo per la comunione tra i credenti e per l’armonia dell’intera società”. Il Simposio di AsiaNews sulla Chiesa in Cina.  Un appello di pace per la Repubblica Centrafricana. “Volersi bene sull’esempio del Signore”. “A volte i contrasti, l’orgoglio, le invidie, le divisioni lasciano il segno anche sul volto bello della Chiesa”. Fra i nuovi cinque cardinali, anche un vescovo del Laos.


    VATICANO-CINA
    24 maggio 2017: ‘Cina, la Croce è rossa’, il Simposio di AsiaNews

    Bernardo Cervellera

    Il raduno in occasione della Giornata Mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina. Un titolo con molti significati: la Croce è rossa per il sangue dei martiri; per il tentativo di soffocare la fede nei controlli statali; per il contributo di speranza che il cristianesimo dà a una popolazione stanca di materialismo e consumismo e alla ricerca di nuovi criteri morali. A tema anche la grande e inaspettata rinascita religiosa nel Paese. Fra gli invitati: il card. Pietro Parolin, mons. Savio Hon, il sociologo delle religioni Richard Madsen, testimonianze di sacerdoti e laici cinesi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®