17 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 25/06/2014, 00.00

    THAILANDIA

    Traffico di esseri umani, la Thailandia di nuovo fra i peggiori Paesi al mondo



    Il Rapporto 2014 del Dipartimento di Stato Usa declassa il Paese asiatico, che lo scorso anno invece aveva mostrato miglioramenti. Per il documento gli sforzi mostrati da Bangkok sono stati "insufficienti" data l'entità del problema e il coinvolgimento di civili corrotti e ufficiali dell'esercito "conniventi".

    Bangkok (AsiaNews/Agenzie) - Uomini, donne e bambini in Thailandia sono "costretti con la forza o truffati" a lavorare in bordelli, industrie della pesca, produzione tessile e fabbriche. È quanto emerge dal Rapporto 2014 sul traffico degli esseri umani pubblicato dal Dipartimento di Stato Usa, che ha riportato il Paese asiatico nella fascia più bassa (Tier 3) della classifica. Il documento è uno strumento diplomatico attraverso il quale gli Usa incoraggiano la lotta contro il lavoro forzato, lo sfruttamento sessuale e la schiavitù moderna.

    Insieme alla Thailandia, anche la Malaysia è tornata al gradino più basso rispetto al 2013. Cina e Sudan invece sono stati "promossi" al livello intermedio (Tier 2), ma posti nella "watch list". Quest'ultima comprende quei Paesi dove il numero delle vittime di diverse forme di traffico umano è molto significativo, o è in aumento consistente, e il governo è incapace di fornire prova degli sforzi fatti per combatterlo.

    Il downgrade di Bangkok, spiega il Dipartimento di Stato, è motivato dal fatto che il Paese non ha raggiunto gli standard minimi nella lotta all'eliminazione del traffico umano. Pur avendo assicurato 225 trafficanti nell'anno preso in esame, gli sforzi sono stati definiti "insufficienti" data l'entità del problema e il coinvolgimento di civili corrotti e ufficiali dell'esercito "conniventi".

    Secondo il Rapporto Usa più di 20 milioni di persone in tutto il mondo sono intrappolate in qualche forma di schiavitù. Tra queste si annoverano anche le donne confinate nei bordelli o sfruttate come lavoratrici domestiche; ragazzi costretti a vendersi sulle strade; uomini obbligati a lavorare sui pescherecci.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    25/06/2013 CINA
    Cina, fra i danni della legge sul figlio unico c’è anche la schiavitù sessuale
    Il governo americano presenta il Rapporto sul traffico di esseri umani e retrocede Pechino al grado di “Tier 3”, ovvero una nazione che “non limita (e a volte sostiene) il traffico di esseri umani e il commercio delle donne”. Alla base di questo fenomeno ci sono aborti forzati e sterilizzazioni, che hanno riempito il Paese di uomini che non possono trovare una moglie. L’appello di Women’s Rights Without Frontiers a Obama e Xi Jinping.

    06/07/2010 SINGAPORE – STATI UNITI
    Gli Stati Uniti accusano Singapore sul traffico di esseri umani
    Singapore non farebbe abbastanza per impedire prostituzione e sfruttamento del lavoro. Il rapporto del Dipartimento di Stato Usa sul traffico umano mette la città-stato insieme ad Afghanistan, Iraq, Cina e India. Singapore rifiuta le accuse e invita gli Stati Uniti ad esaminare con più attenzione i dati.

    09/02/2018 14:35:00 FILIPPINE
    Manila, la Giornata contro la tratta di esseri umani

    In tutto il mondo ogni anno 40 milioni di persone sono vittime del fenomeno. Circa 150mila di essi sono cittadini filippini. La comunità cattolica lavora a stretto contatto con le agenzie governative. Mons. Ruperto Cruz Santos: “Educazione, divulgazione e programmi politici sono le priorità”.



    30/07/2017 12:25:00 VATICANO
    Papa: L’impegno di tutti contro la schiavitù moderna della tratta di persone. Il tesoro e la perla

    All’Angelus papa Francesco fa recitare un’Ave Maria “perché sostenga le vittime della tratta e converta i cuori dei trafficanti”. Alla tratta di esseri umani, “piaga aberrante”, sembra che il mondo si stia abituando: “questo è brutto, crudele, criminale!”. Le parabole del tesoro e della perla preziosa. La ricerca “è la condizione essenziale per trovare”. Quando il tesoro e la perla sono stati scoperti, occorre anche “sacrificio, distacchi e rinunce”. La gioia del contadino e del mercante delle parabole “è la gioia di ognuno di noi quando scopriamo la vicinanza e la presenza consolante di Gesù nella nostra vita”.



    09/02/2018 12:32:00 INDIA
    Suore indiane ‘le uniche che combattono il traffico di esseri umani’

    L’organizzazione Amrat raduna più di 100 suore in tutto il Paese. Fondata nel 2009, ha creato una rete di collaborazione tra gruppi civili e sociali. Ieri si celebrava la Giornata mondiale di preghiera e riflessione contro la Tratta. In India almeno 18 milioni di persone vivono in condizioni di schiavitù.





    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Le lacrime dei vescovi cinesi. Un ritratto di mons. Zhuang, vescovo di Shantou

    Padre Pietro

    Un sacerdote della Chiesa ufficiale, ricorda il vescovo 88enne che il Vaticano vuole sostituire con un vescovo illecito, gradito al regime. Mons. Zhuang Jianjian è diventato vescovo sotterraneo per volere del Vaticano nel 2006. Il card. Zen e mons. Zhuang, immagine della Chiesa fedele, “che fa provare un’immensa tristezza e un senso di impotenza”. Le speranze del card. Parolin di consolare “le sofferenze passate e presenti dei cattolici cinesi”.


    CINA-VATICANO-HONG KONG
    Il card. Zen sui vescovi di Shantou e Mindong

    Card. Joseph Zen

    Il vescovo emerito di Hong Kong conferma le informazioni pubblicate nei giorni scorsi da AsiaNews e rivela particolari del suo colloquio con papa Francesco su questi argomenti: “Non creare un altro caso Mindszenty”, il primate d’Ungheria che il Vaticano obbligò a lasciare il Paese, nominando un successore a Budapest, a piacimento del governo comunista del tempo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®