20/09/2007, 00.00
CINA - VATICANO
Invia ad un amico

Tutto è pronto per l’ordinazione del nuovo vescovo di Pechino

Alla cerimonia di domani si partecipa solo per invito, fra misure di sicurezza e divieti per i media (stranieri). I fedeli rassicurati sull’approvazione papale.

Pechino (AsiaNews) – Nella capitale tutto è pronto per la cerimonia di ordinazione del nuovo arcivescovo di Pechino, mons. Giuseppe Li Shan, che - secondo diverse fonti ecclesiali - ha ricevuto l’approvazione della Santa Sede.

L’ordinazione avverrà domani alle 9.00 nella cattedrale dell’Immacolata Concezione (Nan Tang). Essendo presenti anche personalità politiche, tutti gli ospiti, per motivi di sicurezza, devono giungere entro le 7.30. Il numero dei partecipanti è limitato ed è stato equamente distribuito su invito a vari rappresentanti dell’episcopato, del clero, delle religiose e dei laici. Per partecipare all’ordinazione molti seminaristi e sacerdoti sono giunti nella capitale da alcuni giorni, provenienti da Shanxi, Hebei, Guangdong. Alla cerimonia non sono ammessi giornalisti; ma è probabile invece che il divieto riguardi solo i media stranieri, mentre sarà permessa l’entrata ai media ufficiali.

Secondo fonti di AsiaNews, l’ordinante principale sarà mons. Giovanni Fang Xingyao di Linyi (Shandong). Alla concelebrazione parteciperà anche mons. Paolo Pei Junmin di Liaoning. Entrambi i prelati (di 54 e 38 anni) fanno parte della nuova generazione di vescovi ordinati con l’approvazione dalla Santa Sede.

Nei giorni scorsi diversi cattolici della chiesa ufficiale e sotterranea di Pechino si sono domandati se mons. Li Shan avesse l’approvazione vaticana o se avrebbe continuato la tradizione di Fu Tieshan, il vescovo patriottico morto nell’aprile scorso, che non aveva mai cercato la riconciliazione con la Santa Sede. Fonti ecclesiali a Pechino assicurano che l’ordinazione di mons. Li ha ricevuto l’approvazione del papa.

Fino ad oggi mons. Li Shan è rimasto in ritiro, per gli esercizi spirituali che tradizionalmente precedono l’ordinazione.

Mons. Giuseppe Li Shan, 43 anni, è considerato da tutti un vero pastore e un uomo di fede, capace di rapporti sia coi fedeli che con le autorità politiche. È di Pechino, appartenente a una famiglia di lunga tradizione cattolica. Non ha mai avuto soggiorni all’estero, neanche di studio.

Foto: mons. Giuseppe Li Shan (Ucan)

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Nuovo vescovo di Pechino: Desidero ringraziare il papa
24/09/2007
Pechino, ordinato mons. Li Shan
21/09/2007
La gioia dei cattolici di Pechino per l’ordinazione di mons. Li Shan
21/09/2007
Mons. Ma Daqin: il testo della sua “confessione”
17/06/2016 10:32
Cina e Vaticano: reazioni incredule e di sconforto al “voltafaccia” di mons. Ma Daqin, vescovo di Shanghai
17/06/2016 10:09