22 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 12/01/2018, 15.30

    INDIA-NEPAL

    Uttar Pradesh: arrestati tre cristiani nepalesi perché ‘diffondevano il cristianesimo’



    Sono accusati di aver usato linguaggio biasimevole contro gli dei indù. Diverse comunità evangeliche hanno una visione totalmente negativa verso le altre religioni.

    Shahjahanpur (AsiaNews/Agenzie) – Tre cristiani protestanti nepalesi sono stati arrestati e imprigionati perché accusati di diffondere il cristianesimo e di insultare il credo religioso di altri.

    I tre, identificati come Indra Bahadur Tamad, Shukra Rai e Mekh Bahadur, sono stati fermati due giorni fa e ieri condotti in prigione (v. foto).

    Secondo le accuse contro di loro, i tre sono giunti il 7 gennaio in città e hanno affittato una casa in centro, con il progetto di stare là per diverso tempo.

    Due giorni fa, si sono messi a spiegare in pubblico la bibbia. Secondo uno dei presenti, Ravi Prakash Dikshit, essi hanno cominciato a offendere gli dei indù usando un linguaggio biasimevole. Ravi è quello che ha stilato la denuncia contro di loro.

    In ogni modo, la polizia ha dichiarato che i tre verranno con ogni probabilità liberati perché non vi sono “prove credibili contro di loro. Solo alcuni testi religiosi in loro possesso”.

    Diverse comunità evangeliche guardano spesso alle altre religioni come qualcosa di irredimibile e idolatria opera del diavolo. Nella teologia cattolica si coltiva una visione più positiva delle altre religioni, in cui si afferma sono presenti “semi del Verbo” a cui l’annuncio di Cristo dà compimento.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    14/09/2004 india
    India, mosaico di fedi minacciato dal fondamentalismo induista
    Il censimento nazionale smaschera le accuse induiste contro le minoranze religiose

    06/06/2008 INDIA
    Mons. Dabre: “Tra fedi diverse, spirito di dialogo nella piena libertà”
    In occasione dell’assemblea plenaria del Pontificio consiglio per il dialogo interreligioso il vescovo indiano ribadisce l’esigenza di un “confronto fra le religioni” all’insegna dello “Spirito di dialogo”. Madre Teresa e Papa Benedetto XVI gli esempi da seguire per favorire “l’armonia” interconfessionale.

    21/11/2012 NEPAL
    Kathmandu: cristiani, musulmani, indù e buddisti contro aborto e violenze sui minori
    I leader denunciano le drammatiche condizioni dei bambini e delle donne minori nel Paese. In un giorno oltre 200 casi di aborto registrati dagli ambulatori. Più di 3 milioni le spose bambine censite in questi anni. L'appello è stato lanciato in occasione della Giornata Internazionale dei bambini, celebrata ieri nella Syambhunath stupa di Kathmandu.

    30/11/2004 india
    Vescovo dell’Orissa: contro la violenza dialogo e preghiera


    25/04/2016 08:41:00 INDIA
    Madhya Pradesh: al via il Kumbh Mela. Un dispensario cattolico cura i pellegrini indù

    Il raduno si svolge dal 22 aprile al 21 maggio nella città di Ujjain. Al più grande pellegrinaggio indù nel mondo, sono attesi circa 50 milioni di pellegrini, che si bagneranno nelle acque del fiume sacro Kshipra. Stanno partecipando anche le 13 Akharas del Paese, le scuole di formazione per veggenti e santoni. La Chiesa locale offre cure gratuite per le necessità mediche dei pellegrini.





    In evidenza

    EGITTO-LIBANO
    Al Cairo, musulmani e cristiani si incontrano per Gerusalemme, ‘la causa delle cause’

    Fady Noun

    Si è tenuta il 16 e 17 gennaio all’istituto sunnita al-Azhar. Hanno preso parte molte personalità del Libano, fra cui il patriarca maronita Bechara Raï. I mondo arabo diviso fra “complice passività” e “discorsi rumorosi ma inefficaci”. Ex-premier libanese: coordinare le azioni per una maggiore efficienza al servizio di una “identità pluralistica di Gerusalemme” e della “libertà religiosa”. Card. Raï: serve preghiera congiunta, la solidarietà interreligiosa islamico-cristiana in tutto il mondo arabo e sostenere i palestinesi.


    CINA
    Yunnan: fino a 13 anni di prigione per i cristiani accusati di appartenere a una setta apocalittica



    Le setta in questione è quella dei Tre gradi del Servizio, un gruppo pseudo-protestante sotterraneo fondato nell’Henan e diffuso soprattutto nelle campagne. I condannati rivendicano di essere solo cristiani e di non sapere nulla della setta. Gli avvocati difensori minacciati della revoca della loro licenza.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®